Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Narrativa italiana  Moderna e contemporanea (dopo il 1945) 

Tarabbia Andrea - Il demone a Beslan

Il demone a Beslan TitoloIl demone a Beslan
AutoreTarabbia Andrea
Prezzo € 15,72
(Prezzo di copertina € 18,50)
Dati2011, 350 p., rilegato
EditoreMondadori  (collana Scrittori italiani e stranieri)
 Disponibile in eBook a € 9,99

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 16 punti Nectar.
Per saperne di più
12 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Marat Bazarev è quello che è sopravvissuto e sopravviverà. È l'uomo che, con i suoi compagni, una mattina di sole di settembre è entrato nella scuola numero 1 di Beslan. E lì ha dato inizio alla fine. 334 morti, di cui oltre la metà bambini: questo il bilancio dei tre giorni di sequestro in cui più di mille persone sono state tenute in ostaggio da un commando di separatisti ceceni. Marat è l'unico fra gli attentatori a essere uscito vivo dalla scuola, catturato dalla polizia russa e imprigionato in un carcere di massima sicurezza a Mosca. E qui, chiuso in una cella gelida e isolata, scrive la sua ultima confessione. È pronto ad assumersi la responsabilità che gli spetta, ma ha anche un'urgenza più forte: raccontare la sua storia. È così che comincia: con Marat e il suo migliore amico Shamil seduti sull'erba di un anfiteatro in un pomeriggio di pace, con Shamil che ridendo si allontana nella boscaglia e dopo pochi passi lancia un urlo terrificante. Nascosti sotto un mucchio di pietre e frasche trovano sette corpi straziati: è il primo segnale. A casa li attende un villaggio saccheggiato e deserto, le porte delle case spalancate e nessuno dei familiari e degli amici. E così che comincia: Marat in quel pomeriggio terribile capisce che non esiste più una legge e nemmeno le regole, che non c'è onore né coraggio, ma solo paura. E allora si unisce ai guerriglieri in montagna, e con loro si prepara a un'azione in grado di rimbombare da un capo all'altro del mondo.

I vostri commenti
12 recensioni presenti.  Media Voto: 4.91 / 5 | Invia recensione

Luca (21-02-2014)
Sconvolgente e bellissimo. E' un pugno nello stomaco, ma allo stesso tempo è una lettura avvincente e (se riesci a convivere con la crudezza di certe descirizioni) non riesci a mettere giù libro sino alla fine. Tarabbia scrive benissimo e rende perfettamentel'idea dell'inferno (non solo di Beslan, ma di tutta la tragedia Cecena). Complimenti all'autore
Voto: 5 / 5
Carmelita (05-11-2013)
Concordo con gli altri recensori, il libro ti prende e non riesci a staccarti. Ti porta con sè nella scuola di Beslan. Duro ma anche triste. Leggetelo non vi pentirete.
Voto: 5 / 5
Donatella (03-04-2012)
Racconto molto forte e d'impatto. Atroce pensare che questa terribile vicenda sia realmente accaduta.
Voto: 5 / 5
prevosto (11-03-2012)
Un'opera intensa e coraggiosa. Tenere in equilibrio le ragioni delle vittime e dei carnefici è esercizo arduo e, talvolta, improduttivo perchè il rischio è confondere. Alla prossima.
Voto: 4 / 5
Raffaele (09-03-2012)
Un incredibile capolavoro
Voto: 5 / 5
Sara (14-02-2012)
Libro meraviglioso, durissimo ma insieme delicato. Mi sono agitata,commossa, indignata... grazie Tarabbia, erano anni che non amavo così tanto una storia da correre a casa pur di andare avanti nella lettura!
Voto: 5 / 5
Taty (05-01-2012)
E' un libro che dovrebbero leggere tutte le persone che hanno creduto e credono che la guerra possa essere uno strumento utilizzabile dai governi! questo libro scava nel male che c'è nelle persone evidenziando che la sofferenza e l'odio sono irrimediabilmente collegati in un circolo virtuoso senza fine! non si può sconfiggere la violenza con altrettanta violenza: è inutile e controproducente!! Gran bel libro, mi ha fatto riflettere e ho sofferto per i protagonisti perchè sono tutti vittime innocenti! da leggere
Voto: 5 / 5
annalisa (11-12-2011)
Un'indagine sulle origini del male, sul perché si possa arrivare a concepire un tale orrore. L'unico ceceno sopravvissuto alla strage in Ossezia ci racconta cosa ha portato lui e i suoi compagni a quella scuola. E' deciso a scontare le sue colpe, ad assumersi questo atroce carico di responsabilità. Le vittime continuano a fargli visita e a chiedergli il perché. Ivan, il Pope, il piccolo Petja sono figure tratteggiate magistralmente, il libro è scritto in modo da tenere incollato il lettore fino a giungere all'ultima pagina. Nonostante l'argomento porti un grande carico di sofferenza,il libro è bellissimo
Voto: 5 / 5
Gloria (22-11-2011)
Un pugno nello stomaco che fa riflettere. Una ricostruzione fedele e attenta di quello che è accaduto in quei giorni ma anche di tutto l'orrore che ci sta dietro. Da non perdere!
Voto: 5 / 5
Orax (14-10-2011)
Ci vuole coraggio a imbastire un romanzo del genere, davvero: un "fantastico" pugno nello stomaco. Bellissimo.
Voto: 5 / 5
enrico.s (10-10-2011)
Bisogna riconoscere che Tarabbia (che prima d'ora mai avevo sentito nominare) ha avuto un bel coraggio nello scegliere il tema del suo romanzo: la questione, niente di meno, del male (la violenza) e delle sue possibili giustificazioni. Inevitabile il richiamo a Dostoevskij (che l'autore cita in epigrafe). E anche se Tarabbia non è Dostoevskij il suo libro va segnalato e raccomandato, non solo per l'argomento trattato. Infatti il romanzo è anche ben scritto (fatto sempre più raro nella narrativa italiana contemporanea); la storia è resa in modo asciutto, ma non esangue (tutt'altro) e, dopo un inizio un filo "rigido" e di lettura poco avvincente, le vicende dei vari personaggi ti entrano davvero nell'anima, suscitando, inevitabilmente, riflessioni morali che ciscuno, credo, trarrà in base alle proprie convinzioni. Davvero notevoli le ultime trenta/quaranta pagine (la fine dell'assedio alla scuola di Beslan), scritte con autentica bravura. Mi sento di consigliarlo a chi da un romanzo chiede di essere, almeno un poco, disturbato nelle proprie convinzioni, così da rimetterle in discussione (magari per rinconfermarle, ovviamente).
Voto: 5 / 5
Agilulfo (18-09-2011)
350 pagine lette d'un fiato: mai un calo di tensione. Libro ben scritto e sapientemente ideato. Dostoevskiamente è l'uomo ad essere sotto i riflettori, non la politica. Monumentali le due figure dei pope, struggente il vecchio Ivan, che porto dentro di me. Complimenti Tarabbia.
Voto: 5 / 5

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS