Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Gialli, horror, noir   Gialli 

Varenne Antonin - Sezione suicidi

Sezione suicidi TitoloSezione suicidi
AutoreVarenne Antonin
Prezzo
Sconto 15%
€ 15,30
(Prezzo di copertina € 18,00 Risparmio € 2,70)
Dati2011, 377 p., brossura
TraduttoreMontrasi F.
EditoreEinaudi  (collana Einaudi. Stile libero big)
 
Disponibile anche usato a € 9,00 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 9,99

Nella promozione Einaudi fino al 28 aprile

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 15 punti Nectar.
Per saperne di più
13 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Il tenente Guerin è sempre stato un poliziotto un po' speciale. Misantropo, figlio di una prostituta che lo ha lasciato da poco orfano, vive tutto solo in un appartamento immerso nel caos, con l'unica compagnia di uno stravagante pappagallo che accoglie l'arrivo dei rari ospiti con vere e proprie esplosioni di turpiloquio. Ma Guerin è anche uno sbirro di prim'ordine, onesto fino al midollo e poco incline ai compromessi. Proprio per questo è stato spedito a dirigere la sezione suicidi della Surété. Un esilio ben poco dorato, nel quale sembra condannato all'inattività. Fino a quando Parigi viene sconvolta da una serie di morti spettacolari e sospette. Le "vittime" si sono tolte la vita nude e in pubblico, quasi seguissero tutte un medesimo, misterioso rituale. Con l'aiuto di Nichols, uno psicologo americano figlio di hippy che vive in una tenda nelle campagne francesi, Guerin si avvia lentamente a scoprire la verità, tra mille ostacoli, con la coscienza che dietro quelle morti c'è qualcuno pronto a muovere tutte le leve del potere, pur di non essere scoperto.

http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788806204730 Sezione suicidi Il tenente Guerin è sempre stato un poliziotto un po' speciale. Misantropo, figlio di una prostituta che lo ha lasciato da poco orfano, vive tutto solo in un appartamento immerso nel caos, con l'unica compagnia di uno stravagante pappagallo che accoglie l'arrivo dei rari ospiti con vere e proprie esplosioni di turpiloquio. Ma Guerin è anche uno sbirro di prim'ordine, onesto fino al midollo e poco incline ai compromessi. Proprio per questo è stato spedito a dirigere la sezione suicidi della Surété. Un esilio ben poco dorato, nel quale sembra condannato all'inattività. Fino a quando Parigi viene sconvolta da una serie di morti spettacolari e sospette. Le "vittime" si sono tolte la vita nude e in pubblico, quasi seguissero tutte un medesimo, misterioso rituale. Con l'aiuto di Nichols, uno psicologo americano figlio di hippy che vive in una tenda nelle campagne francesi, Guerin si avvia lentamente a scoprire la verità, tra mille ostacoli, con la coscienza che dietro quelle morti c'è qualcuno pronto a muovere tutte le leve del potere, pur di non essere scoperto. 15,30 new EUR in_stock
La recensione de L'Indice
Recensione de L'indice
Meno anodino del titolo italiano, quello francese, Fakirs, porta immediatamente in primo piano il tema centrale di questo noir cupo e claustrofobico. È proprio una storia di fachiri, di corpi denudati e trafitti intorno ai quali si intrecciano dolore e piacere, voyeurismo e follia. Tra i suicidi su cui indaga il simpatico e sfigatissimo tenente Guérin, affetto come il suo vecchio pappagallo dal tic di scarnificarsi a sangue il cranio pelato, il più spettacolare è quello di un fachiro professionista: un gay sbarcato dagli Stati Uniti in certi locali notturni parigini un po' speciali, dove davanti alla clientela deliziata si esibisce appeso a ganci da macellaio. La sua morte in scena richiama a Parigi un suo vecchio amico, lo psicologo John P. Nichols, che ha scelto di vivere da eremita ecologista tra le montagne del Lot, praticando il tiro all'arco secondo i ben noti dettami zen. Quando apprendiamo che John è l'autore di una tesi sulla sindrome di san Sebastiano, che riguarda il torbido coinvolgimento degli spettatori di fronte alla tortura, cominciamo ad avvicinarci al segreto del fachiro suicida, radicato nel suo passato nell'esercito americano. In una Parigi trasgressiva e inquietante, le indagini di John e di Guérin finiscono per convergere, sino a una conclusione drammatica e per certi versi straziante. Con Fakirs, pubblicato in Francia dall'editrice di Fred Vargas, Viviane Hamy, Varenne è approdato al successo, dopo due romanzi passati inosservati. La sola cosa che ha in comune con Vargas è il gusto tutto francese dell'osservazione psicologica lapidaria, nella tradizione dei grandi moralisti secenteschi. Per il resto, è quasi il suo contrario, e al posto della fantasia sbrigliata e dello humour surreale della creatrice di Adamsberg, impone al lettore l'illustrazione sistematica e martellante di un pessimismo compiaciuto senza vie di scampo.
Mariolina Bertini

I vostri commenti
13 recensioni presenti.  Media Voto: 2.92 / 5 | Invia recensione

furio (10-03-2013)
Meglio lasciare perdere. Libro insulso, senza cuore. La trama è banale, la costruzione del giallo o presunto tale è un esercizio fine a se stesso. Volete un giallo francese? Dominique Manotti, altra categoria.
Voto: 1 / 5
marcopedroo83 (28-11-2012)
Mi ha un po deluso e coi voti sono molto tirato. L ho letto abbastanza velocemente, simpatici i personaggi e l idea delle due storie legate, ma in realtà manca proprio il finale, l epilogo che ti lasci a bocca aperta.
Voto: 2 / 5
massimo r. (29-06-2011)
Insolito, un Pennac nero. Molto ben scritto,originale, la trama sembra un pretesto per tratteggiare dei bei personaggi. Il finale sarà anche irrisolto (ma solo riguardo alla Teoria di Guerin), ma per il resto è perfino commovente...
Voto: 4 / 5
luca lucamazzei@iol.it (13-06-2011)
Non il solito giallo, non il solito noir. L'autore tenta una strada nuova nel raccontare i lati oscuri di una certa francia e nel raccontarla non risparmia dosi massicce di nero realismo. Condivido il giudizio negativo sul finale irrisolto, ma ritengo che nel complesso valga la pena di leggerlo. In ultimo i paragoni con fred vargas non reggono, in quanto a mio parere la vargas è una delle scrittrici più sopravvalutate degli ultimi anni e di un tedio mortale.
Voto: 3 / 5
Barbara (24-05-2011)
Quoto Stefano: Tempo e Soldi buttati! E io che mi sono lasciata tentare da chi lo promuoveva come il nuovo Vargas. Senza finale, sgradevole solo per il gusto di essere sgradevole, stucchevole. Appena posso lo lascero' sul treno come bookcrossing, non sopporto neanche di averlo in casa, che almeno possa passare ad una persona (in)capace di apprezzarlo.
Voto: 1 / 5
Margherita (16-05-2011)
Non è un libro entusiasmante, spesso scorre lento, anche se la descrizione dei personaggi è molto accurata.
Voto: 3 / 5
LORENZO (18-04-2011)
Ottimo libro dello scrittore francese, che ha uno stile narrativo degno dei grandi giallisti francesi Grangè su tutti. Ricco di particolari descrittivi che tengono il lettore in suspense fino al termine del libro. Il tenente Guerin che sa tanto di Colombo trasandato ma amante della giustizia, odiato da tutti per il suo inequivocabile fiuto da poliziotto che conosce il suo mestiere. Alla fine non è il bene che trionfa, perchè i poteri forti alla fine hanno sempre la meglio, ma è così nella realtà e Varenne fa bene a descriverlo non facendo illudere il lettore
Voto: 5 / 5
Stefano (15-04-2011)
Poco leggibile, personaggi stereotipati, storia inesistente. Tempo perso e soldi buttati.
Voto: 1 / 5
H. P. L. (11-04-2011)
Ottimo giallo di evasione, lo consiglio a chiunque sia stato deluso dall'ultima Vargas. C'è la stessa ricerca e attenzione verso i "tipi" umani, ovviamente con una forzatura "pop", ma è un giallo non è mica Kant. Varenne però sa essere ancora più cattivo e spietato della Fred, va fino in fondo con la cattiveria, e per questo non so se il tenente Guerin diventerà un personaggio ricorrente come Adamsberg. Secondo me il finale c'è e ben risolto, questione di gusti come sempre, ma la risoluzione c'è, pur lasciando intuire che "sullo sfondo" ci sono poteri che un semplice tenente di polizia non può nemmeno sfiorare. La soddisfazione di un giallo di qualità comunque c'è. Consigliato.
Voto: 4 / 5
vp (06-04-2011)
il racconto tiene legato ed appassiona ma...delude! c'è molto materiale, molti fronti aperti e pagine che si fanno leggere tutte filate però manca un vero finale. trovo che l'unica affinità con Fred Vargas sia solo la cittadinanza.
Voto: 2 / 5
iguebe (05-04-2011)
Manca il finale ! Bello, ma mancante nella parte più importante. Pechè avvengono questi suicidi? chi sono le persone coinvolte? e non basta una "bella" (bella anche se già "vista" con i soliti personaggi stereotipati) storia parallela per risollevare le sorti. L'autore ci inganna non dando nessuna risposta. Non mi interessa da questo tipo di libri un apsetto filosofeggainte atto solo a nascondere crepe nella trama; infatti se vogliamo indagare sulla vita e sui misteri della morte ed ancora di più sui suicidi, ci sono lettore più appropriate. Ripeto piccola truffa.
Voto: 2 / 5
fabio (25-03-2011)
Triste, spassoso, stravagante e giallo. Personaggi magnificamente paradossali...nonché Churcill...tragicomico! Quasi un perfetto mix dei migliori noir di Fred Vargas e Joe R. Lansdale.
Voto: 5 / 5
claudia cyrano012003@yahoo.it (24-03-2011)
Bel romanzo, non lo definisco solo giallo, perché è molto altro, una scrittura asciutta e essenziale che sa scavare nell'anima dei personaggi. Hanno fatto paragoni con Fred Vargas, ma sono pianeti diversi, notevole il protagonista e le sue visioni del mondo, potrebbe sembrare un inno alla morte, ma trovo che è solo disincanto, o forse consapevolezza dell'ineluttabile ciò che racconta l'autore.
Voto: 5 / 5

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156n
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS