Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Narrativa straniera  Classica (prima del 1945) 

Wilde Oscar - Il ritratto di Dorian Gray

Il ritratto di Dorian Gray TitoloIl ritratto di Dorian Gray
AutoreWilde Oscar
Prezzo € 6,90
Dati2007, XX-304 p., brossura, 25 ed.
TraduttoreAmante M.
EditoreGarzanti Libri  (collana I grandi libri)
 
Disponibile anche usato a € 3,45 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 2,99

Attualmente non disponibile su IBS
Inserisci il tuo indirizzo e-mail e ti avviseremo quando il libro tornerà disponibile (Informativa sulla privacy)

46 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d'accusa e in un impeto di disperazione lo squarcia con una pugnalata. Ma è lui a cadere morto: il ritratto torna a raffigurare il giovane bello e puro di un tempo e a terra giace un vecchio segnato dal vizio.

I vostri commenti
Recensioni 1 - 20 di 46 recensioni presenti.  Media Voto: 4.58 / 5 | Invia recensione

Incredibile romantica (27-09-2009)
Tralasciando i riferimenti che potrebbero farsi a Keats,il concetto che l'arte che rende eterne le cose, e il messaggio che Wilde ci vuole dare, il libro in se per se è un capolavoro.Mi ha ipnotizzata,nn riuscivo a smettere di leggerlo e quando è finito non me ne facevo capace. Oscar Wilde è semplicemente geniale. Spesso quando ci troviamo a leggere dei libri ci troviamo a vedere i protagonisti in vicende e avventure sempre diverse.In luoghi fuori dall'ordinario e ambientazioni sempre più irrealistiche.E invece qui,i personaggi di Wilde siedono comodamente a una tavola da pranzo,parlando della vita,della morte,della moda del diciannovesim secolo,dell'amore,del peccato.Ed è stato certamente più interessante di tutti queli libri che ti trascinano nei posti più svariati.In questo libro anche un dialogo tra 2 pesone che sorseggiano il the può essere illuminante e trascinarti con se e farti scoprire nuovi posti,persone,modi di pensare.Il personaggio per sempio d Lord Henry è così adorabilmente cinico.è di sicuro il mio personaggio preferito.Con quelle sue frasi dette per caso ma dense di significato.E quegli aforismi sulla vita così apparentemente vuoti ma artificiosi e complessi. Il modo di scrivere nn è mai superficiale e sempre dettagliatissimo ma contmporaneamente così scorrevole... L'introspezione psicologica del personaggio di Dorian è davvero molto interessante.Il suo percorso e quello della sua anima fino alla morte mi hanno fatto riflettere su molte cose. Dorian sceglie inconsapevolmente il male nella sua vita.E deve fare i conti con la sua coscienza. Il finale è impressonante.In poche righe Wilde racchiude tutta l'essenza della vita di Dorian.Nell'atto di uccidere la sua anima credendo fosse il suo passato il giovane e bello Dorian uccide se stesso. Coinvolgente,affascinante,esteta. è un capolavoro. Sono rimasta piacevolmente e positivamente allibita.
Voto: 5 / 5
Tinama (17-09-2009)
Oscar Wilde affascina sempre. Vale la pena leggerlo. Sembra un triller in realtà è l’analisi psicologica dell’anima tormentata di un uomo che cerca nell’esteriorità la ragione e lo scopo ultimo della sua esistenza. Per questo è disposto a commettere azioni delittuose. Senza dubbio c’è una inconsapevolezza, certo non innocente, in chi compie il male, l’uomo non lo sceglierebbe se ne avesse lucida coscienza. Ma se a questa perviene è così dolorosamente drammatico l’impatto che non riesce a sopportarlo. E’ il caso di Dorian Gray.
Voto: 4 / 5
Enrico (01-09-2009)
Sicuramente è un buon libro che vale la pena leggere.Ma vista la sua notorietà mi aspettavo qualcosa di più. Nessuna obiezione invece sul modo di scrivere di Oscar Wilde che trasporta il lettore nella storia narrata, nei luoghi e nell'animo dei personaggi; motivi per i quali do un buon voto.
Voto: 3 / 5
Lorenzo (26-08-2009)
Capolavoro indiscusso. E per chi millanta che Wilde con lo scrivere questo romanzo abbia in qualche modo costruito un inno alla "bellezza" materiale e superficiale a scapito della bellezza spirituale, beh, non ha campito nulla dei questo libro. Ne ha capito nulla di Wilde, visto che chi impersonifica il pensiero di Wilde non è Lord Henry. Come lo stesso autore ha rivelato più volte: "Basil Hallward è quello che io credo di essere, Lord Henry è quello che il mondo crede che io sia; Dorian è quello ke vorrei essere - in altre epoche forse" Il libro è si un inno all'arte e alla sua "immortalità", ma è anche chiaro come sia l'importanza spirituale dell'artista a regalare un'anima all'opera d'arte stessa che, così, potrà vivere in eterno (pur rimanendo l'arte "tutta completamente inutile")
Voto: 5 / 5
OskarSchell (07-05-2009)
Ho letto questo capolavoro molti anni fa, ma lo considero tuttora un capolavoro assoluto.
Voto: 5 / 5
Desirèe (22-04-2009)
Non è un libro, è un capolavoro, è un pilastro della letteratura. Rispondo a chi ha detto che è un libro superficiale : vi sbagliate di grosso, Wilde, non ha voluto esaltare la superficialità della vita, ha invece voluto dimostrare il contrario, ovvero quanto la superficialità porti alla dannazione dell'anima! Ma scusate tutto il libro è centrato su questo concetto fondamentale, il ritratto, dimostrava quanto l'anima di Dorian si fosse corrotta ed imbruttitta con la malvagità e la superficialità, per avere la gioventù eterna. Quindi il messaggio, è che la vera bellezza sta nella purezza dell'anima, altrimenti il ritratto non si sarebbe imbruttito ogni volta che Dorian commetteva una malvagità! Non credete? Se non avete capito questo, mi dispiace ma dovete rileggerlo per bene!! Quanto al personaggio di Lord Enrico, non credo fosse l'alter-ego di Wilde, casomai Wilde tramite quel personaggio ha dimostrato l'ipocrisia della nobiltà inglese...Mentre per quanto riguarda la filosofia del piacere, credo che l'idea di Wilde si possa riassumere nella sua massima fondamentale: bisogna curare l'anima con i sensi, e curare con i sensi l'anima. Ciò vuol dire che egli esaltava si il piacere dei sensi, ma solo se unito a quello dell'anima!! Non fate l'errore di ritenere la sua opera superficiale, altrimenti i superficiali siete voi!!
Voto: 5 / 5
riccardo bicego (16-04-2009)
da leggere e rileggere
Voto: 5 / 5
Nicolò wizard_89@hotmail.it (15-03-2009)
Ho finito di leggere questo libro, o capolavoro, che dir si voglia, appena qualche giorno fa e, credetemi, ne sono ancora scosso. Mi rivolgo in particolar modo alle persone che ritengono questo romanzo sopravvalutato o lo stesso Wilde uno scrittorucolo di infima fattura. Beh, voglio ricordarvi che il signor Oscar Wilde è uno dei migliori scrittori (per non dire il migliore, ma questo sarebbe troppo di parte) al pari di gente come Shakespeare, Byron, Orwell, Dickens, giusto per citarne alcuni. Ma tornado al romanzo: tralasciamo per un attimo la vicenda poco articolata, la scarsa caratterizzazione dei personaggi e, magari, anche la pessima metrica del libro stesso. Fingiamo per un momento che tutte queste cose siano vere e concentriamoci sul modo di scrittura: personalmente sono un discreto lettore, ma non posso certo dire di aver letto i libri di mezzo mondo; però ciò non toglie il fatto che Wilde sia uno dei pochi scrittori che hanno un modo di comunicare così articolato e sontuoso, che lo rendono, giustamente, un caposaldo della letteratura mondiale. Ogni singola parola è posta, e detta, in una maniera così fascinosa da non poter ritenere quest'uomo un genio assoluto. E non è un caso se Wilde e uno degli scrittori più conosciuti e "clonati" di sempre. Concludo dicendo di dare un'altra possibilità a questo scritto, perchè ne vale veramente la pena e di soffermarsi più sulle splendide frasi scritte, magari rileggendole più e più volte: non ve ne pentirete, credetemi. E non ditemi che quei intriganti aforismi non hanno colpito anche voi. Buona lettura.
Voto: 5 / 5
Laron (03-02-2009)
Fantatico! Grande la storia la filosofia Wildiana è potente! Bellissime le frasi! Semplici e vuote ma allo stesso tempo complicate e dense di significato.... forse la spiegazione è troppo semplicistica ma cosa dire per far capire un'intera filosofia?! Leggetelo!
Voto: 5 / 5
Pietro (13-10-2008)
Il libro, come trama, è molto bello, mi ha preso molto tanto da finirlo in pokissimo tempo...per quanto riguarda il messaggio ke dovrebbe lasciare beh...io sn quasi totalmente contrastante con la visione del wilde, ma lo giustifico analizzando il periodo in cui vive...penso ke sia x questo motivo ke esprima tutte queste considerazioni sulla vita e sul bello...1 libro sicuramente da leggere ma che cmq è molto sopravalutato...voto 3
Voto: 3 / 5
ILENIA (10-10-2008)
SICURAMENTE WIDE E' UN BRAVISSIMO SCRITTORE, MA DIFETTA NELL'INVENZIONE. LA STORIA NARRATA IN QUESTO LIBRO NON HA CONSISTENZA.. DA COME NE AVEVO SENTITO PARLARE MI ASPETTAVO UN CAPOLAVORO, INVECE MI SONO TROVATA DI FRONTE AD UNA DELUSIONE.
Voto: 2 / 5
Simona simo91c@hotmail.it (02-09-2008)
é un classico... ha in se un bel messaggio, ma...personalmente non mi è piaciuto; soprattutto xke non ho condiviso la maggior parte dei concetti sulla vita espressi da wilde...insomma a me ha lasciato un sapore amaro, forse xke mi aspettavo di più. Va letto, ma non bisogna farsi coinvolgere da certi giudizi superficiali ke vengono elencati.
Voto: 3 / 5
GEA (10-07-2008)
Mi sento un po' in imbarazzo essendo l'unica persona che sta per dare un voto scarso a qst orrendo libro,in ogni caso,qst è la mia opinione:è un libro disfattista,pieno delle idee di Wilde sulla vita che egli fa dire a Lord Enrico,il personaggio più odioso in assoluto.Non capisco cs il libro voglia dire:ci dice che seguendo uno stile di vita cm qll di Dorian si arriva alla felicità perchè,anche se si finisce male,si è vissutto a pieno?O forse che non bisogna vivere cm Dorina e lui se n'è accorto troppo tardi?Ci sono moltissimi concetti espressi in modo contradittorio,la fine poi è deludente non per qll che accade,ma come qst viene descritto:si sprecano si e no due parole invece di fare un epilogo degno della vita che ha condotto il protagonista.Secondo me Wilde è sopravvalutato,non vale molto cm scrittore,soprattutto per la sua visione del mondo e delle cs.
Voto: 1 / 5
amalia amaoasis@libero.it (23-04-2008)
Meraviglioso, non posso aggiungere altro. Consiglio questo libro per la scrittura, per la storia, per l'intreccio, per l'ossessione del personaggio ec..ec.. Inzialmente sembra quasi subsodolo ma poi non ne puoi fare a meno! Buona Lettura
Voto: 5 / 5
Martin! (23-02-2008)
Un fascino sinistro emana dalle pagine. Un fascino subdolo che seduce e intorpidisce, tanto che singoli frammenti di libro sono entrati quasi nell'immaginario collettivo, sotto forma di citazione. Lo stesso fascino talvolta è stato causa di un totale stravolgimento del contenuto, e come pochi libri questo si è prestato ad essere mal interpretato. Wilde si diverte, esaltando l'arte, seducendoci con tentazioni molto più spesso accennate che descritte. Salva l'arte, fuori dal tempo e dalla morale. e tuttavia al contempo la sua descrizione feroce e ironica di una società fa si che la stessa arte abbia anche un tempo in cui si svolge. E alla fine così come ironizza sul moralismo ci conduce anche alla scoperta di orizzonti a priori inattesi. La posa dell'immorale e dell'uomo al di là del bene e del male è in ultimo irreale e irrealizzabile. Nell'ultimo momento Dorian trova di fronte se stesso. Ed inorridisce.
Voto: 4 / 5
chiara kiaretta.lv@hotmail.it (20-01-2008)
nonostante sia passato molto tempo da quando ho letto per la prima volta "il ritratto di dorian gray",questo capolavoro nn ha mai lasciato il mio comodino e non ha mai smesso di regalare spunti di riflessione e si è dimostrato un ottimo punto di partenza!!!l'inquietudine e l'angoscia di ritrovarsi quotidianamente faccia a faccia con la propria anima mi hanno letteralmente presa per il collo e mi hanno avvicinata ad altre opere della produzione di wilde portandomi a considerarlo un genio....e il mio amore mancato (oltre a roger taylor dei queen :) )!!!
Voto: 5 / 5
enrico68 (13-11-2006)
è semplicemente uno dei dieci libri da portare su un'isola deserta. ogni singola riga può essere considerata un'opera a se stante...ipnotico e coinvolgente
Voto: 5 / 5
Annna (21-02-2006)
stupendo
Voto: 5 / 5
Ennio (01-01-2006)
Fantastico, Wilde ha un modo di scrivere assolutamente divino,gioca a suo piacimento con le parole, per me riuscirebbe a rendere poetico persino un piatto di pasta in bianco. La storia poi e veramente intrigante e di un originalità senza età. Da leggere assolutamente
Voto: 5 / 5
Livio iltorvo@tiscali.it (21-11-2005)
Tutto il pensiero di Wilde in questo libro, il rifacimento del patto con il diavolo in versione edonista, nonostante tutto Dorian Gray attrae uomini e donne in egual misura.
Voto: 5 / 5
Recensioni 1 - 20 Recensioni 21 - 40 Recensioni 41 - 46

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156n
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS