Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Gialli, horror, noir   Gialli 

Dicker Joël - La verità sul caso Harry Quebert

La verità sul caso Harry Quebert Scarica le prime pagine TitoloLa verità sul caso Harry Quebert
AutoreDicker Joël
Prezzo
Sconto -15%
€ 16,58
(Prezzo di copertina € 19,50)
Dati2013, 779 p., brossura
TraduttoreVega V.
EditoreBompiani  (collana Narratori stranieri Bompiani)
 
Disponibile anche usato a € 9,75 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 9,99

Nella promozione Fino a 8 euro di sconto con 6 grandi editori fino al 29 ottobre.

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 17 punti Nectar.
Per saperne di più
316 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

La recensione di IBS
Marcus Goldman è stato un esordiente di successo, ha pubblicato un libro che ha conquistato milioni di lettori. La sua vita è cambiata: denaro, feste, un bellissimo appartamento a New York, un flirt con una diva della televisione... Sembrava che tutta l'America avesse nella propria libreria una copia del primo fortunatissimo romanzo di Marcus Goldman.
Ogni giorno nel suo studio arrivavano centinaia di lettere da parte di ammiratrici. Un successo così fulmineo ad arrivare quanto tempestivo a dissolversi. Marcus per rispettare il contratto con l'editore che ha investito su di lui deve consegnare al più presto un nuovo manoscritto.
Prima che il suo nome venga cancellato dalla memoria dei lettori o sostituito da quello di un nuovo enfant prodige della letteratura americana. Ma il cosiddetto blocco dello scrittore si impossessa di lui. Impietosa la pagina bianca non sembra concedergli sconti. Per guarire decide di raggiungere il suo vecchio professore Harry Quebert, affermato letterato, una delle personalità dell'intellighenzia americana.
Un periodo di tranquillità nella cittadina di Aurora, un posto in cui gli abitanti non chiudono mai a chiave la porta di casa e i consigli del suo amico e maestro potrebbero essere le medicine giuste per ritrovare l'ispirazione. Frugando nella biblioteca di Harry, Marcus scopre che il suo professore all’età di trentaquattro anni, nell’estate del 1975, aveva intrattenuto una relazione con una quindicenne, una certa Nola Kellergan, poi scomparsa misteriosamente. Proprio quando stava scrivendo il suo capolavoro Le origini del male.
Marcus giura di mantenere il segreto. Ma la torbida storia della ragazza scomparsa torna di attualità qualche mese più tardi quando nel giardino di Harry Quebert vengono ritrovate ossa umane, probabilmente i resti di Nola Kellergan. È allora che Marcus Goldman, credendo nell’innocenza del vecchio amico che ora rischia seriamente la pena di morte, decide di scoprire la verità sul caso Harry Quebert.
Con una naturalezza disarmante ci ritroviamo trascinati dentro i fatti dopo aver letto poche righe. È non uno slogan da fascetta editoriale o quarta di copertina. Anche se si decide di affrontare il romanzo con piglio prevenuto, si finisce per crollare al tappeto sotto i suoi colpi già dal secondo capitolo. Come dice il personaggio di Harry all’allievo Marcus, «il secondo capitolo deve essere un diretto alla mascella dei lettori». La verità sul caso Harry Quebert, può essere definito un whodunit, (contrazione di Who has done it?), ovvero un giallo deduttivo.
L’autore disegna una scena editoriale americana competitiva, in cui oggi sei un dio in terra e domani rischi di trovarti fallito e citato in giudizio per inadempienze contrattuali. E tu, ormai ex esordiente di successo, hai ceduto la coroncina a una nuova reginetta delle classifiche, e quando passeggi per strada la domanda che più frequentemente ti senti rivolgere è: “quando pubblicherà un nuovo romanzo?”. L’ispirazione tornerà nel trentenne Marcus Goldman quando indagando sull’assassinio di Nola, deciderà di costruirci un romanzo.
L’architettura di questo thriller di Joël Dicker si compone quindi di un gioco di piani sovrapposti in cui la letteratura e la scrittura rimangono sempre al centro. C’è un manoscritto, Le origini del male (il capolavoro di Harry Quebert), legato in qualche modo alla sparizione della quindicenne, uno scrittore (Marcus Goldman) che indaga sul caso e che su questo caso scrive a sua volta un romanzo. Molti hanno visto ne La verità sul caso di Harry Quebert un omaggio a La macchia umana di Philip Roth (amicizia tra due scrittori, riabilitazione del proprio mentore, ambientazione nella provincia americana).
I diritti di traduzione sono stati venduti in tutto il mondo. Il libro ha ricevuto in Francia diversi riconoscimenti. Racchiude al suo interno una sorta di guida per aspiranti scrittori, infatti all’inizio di ogni capitolo Dicker inserisce uno scambio, un botta e risposta tra Harry e Marcus, a proposito dell’arte della scrittura.

I vostri commenti
Recensioni 1 - 20 di 316 recensioni presenti.  Media Voto: 3.28 / 5 | Invia recensione

Fabrizio (20-10-2014)
personaggi inverosimili dialoghi ripetuti spesso in capitoli diversi storia avvincente si poteva ridurre almeno di 300 pagine non consigliato
Voto: 1 / 5
Valentina_ (19-10-2014)
Nonostante sia rimasta piacevolmente colpita dal questa lettura, c'è da ammettere la presenza di alcuni elementi inverosimili, come la patetica storia d'amore tra lo scrittore e la ragazzina, o il fatto che, dopo trent'anni, persone del paese vogliano confidare i propri segreti a uno sconosciuto. Nel complesso la lettura è molto scorrevole e avvincente, le quasi settecento pagine volano che è una meraviglia!
Voto: 4 / 5
Brunella (02-10-2014)
Un libro molto bello. Ero curiosa di leggerlo da tempo e finalmente ci sono riuscita. La caccia all'assassino è sempre aperta fino alla fine. Consigliatissimo!
Voto: 5 / 5
paperoga (30-09-2014)
Non siamo di fronte ad un capolavoro, sia ben chiaro, le critiche rivolte sono tutte vere : storia d'amore troppo sdolcinata e poco credibile, ripetizioni a non finire e personaggi talvolta caricaturali, ma quando un giallo di quasi ottocento pagine riesce a tenerti incollato fino alla fine grazie ad una trama ben articolata e una scrittura semplice e scorrevole evidentemente ha raggiunto il suo obiettivo. Nel complesso un buon giallo.
Voto: 4 / 5
silvia (21-09-2014)
Non vedevo l'ora di leggere questo romanzo perchè effettivamente la pubblicità è stata enorme. Diciamo che è un libro che si legge, nel senso che comunque nonostante la mole non mi è pesato più di tanto ma vanno considerate alcune cose, che, leggendo i vari commenti, mi sembra siano state ritrovate anche da altri. Intanto l'inizio è un pò lento, ripetitivo in alcuni punti da diventare quasi pesante..sembra non ingranare mai; poi i dialoghi tra i vari personaggi, in particolare quelli tra Nola e Harry, sono davvero inverosimili e questo distacca non poco il lettore dal coinvolgimento della storia; il fatto che tutti abbiano aspettato trent'anni per raccontare i loro segreti ad uno sconosciuto che non aveva la minima carica per andare ad indagare in tutto il paese è una situazione pò forzata; infine, ma questo è un parere personale, l'antipatia che ho provato da subito per il protagonista rendeva difficile tifare per lui e per la sua ricerca della verità. Aggiungo che verso la fine il romanzo si sveglia tutto insieme, rendendosi un vero thriller..il problema è che avendo patito per innumerevoli pagine precedenti riptizioni e banalità anche il finale un pò si perde.
Voto: 3 / 5
Roberto (19-09-2014)
Sono d'accordo al 100% con Eli e la sua recensione del 28/8: mi ha letteralmente tolto le parole dalla tastiera! Solo che io abbasso il voto di un ulteriore punto, perchè il 2 lo darei se non mi sentissi preso in giro. Per fortuna me l'hanno prestato e non ho speso un euro !
Voto: 1 / 5
Massy_i71 (18-09-2014)
Consigliatomi da amici, l'ho letto d'un fiato. Alla fine fin troppo semplice, anche nei dialoghi, ma si da importanza molto di più alla trama e agli intrecci (a volte sembrano anche fin troppi). Leggendolo si cerca di scovare l'assassino in ogni momento e quando sembra giunto quello giusto... ti accorgi che ogni personaggio ha i suoi motivi e i suoi scheletri nell'armadio... un intero paese coinvolto nella scomparsa di una ragazza di 15 anni. E alla fine anche qualsiasi certezza diventa un dubbio. Da leggere... senza aspettarsi morali finali.
Voto: 3 / 5
Annina (12-09-2014)
Ni, fino a quasi tre quarti del libro avrei detto che le ripetizioni, dialoghi inutili, flash back ricorrenti e confusionari ne facevano un "thriller" mal riuscito. La ricostruzione della scena dell'assassinio con (finalmente!) la verità aggiusta un pò il tutto. L'impressione rimane comunque di una storia di paese mischiata male, con tanti personaggi che ad ogni capitolo cambiano versione; quasi tutti si rivelano per quello che non sono, quasi tutti hanno un segreto da nascondere. Addirittura la protagonista passa da essere una "poco di buono", ad una eroina ed infine un psicopatica...ritrovatasi nelle ultime righe. Otto cento pagine che potevano esserne massimo 500 , per fortuna almeno scorrevoli.
Voto: 3 / 5
Davide'74 (11-09-2014)
Semplicemente....semplice!!!!! e' chiaro che appena inizi non vedi l'ora di arrivare alla fine per scoprire l'arcano mistero!!!! chiaro, pulito, appunto "semplice". Ma non griderei al capolavoro....Concordo con chi biasima la famosa "Fascetta". Comunque da leggere. Ora pero' necessito di qualcosa di piu' "sofisticato"
Voto: 3 / 5
Valentina (10-09-2014)
Un'operazione di marketing in piena regola. In questo libro non c'è nulla che giustifichi il successo che ha avuto. Sono 800 pagine di ripetizioni, dialoghi inutili e banalità imbarazzanti. Un corso di scrittura lo dovrebbe seguire lo scrittore.
Voto: 1 / 5
brunybru (09-09-2014)
Ogni volta mi dico che non devo lasciarmi tentare dalle fascette sui libri che gridano al caso editoriale, in quanto trattasi di chiare operazioni di marketing... e poi ogni volta mi lascio 'fregare'! Come in questo caso! Ora, non me la sento di criticare (troppo!) questo libro perchè di fatto l'ho letto tutto d'un fiato, la trama è avvincente, l'ambientazione suggestiva e lo scrittore tiene vivo l'interesse fino alla fine. Peccato per i dialoghi ripetitivi e i personaggi, stereotipati e poco credibili. La madre di Marcus è insopportabile! La storia d'amore tra lo scrittore famoso e la ragazzina l'ho trovata invece alquanto noiosa!
Voto: 3 / 5
Marco (03-09-2014)
Romanzo bellissimo.....una volta iniziato non lo si lascia più !!! Da leggere assolutamente !!!
Voto: 5 / 5
Eli (28-08-2014)
Signori e signore, ecco una delle più grosse fregature dell'editoria di tutti i tempi. Dato che era così apprezzato e acclamato, ovviamente, sono partita molto ben disposta; dopo 200 pagine ancora mi stavo chiedendo quando sarebbe iniziata la storia. Lo stile è sciatto, la storia è praticamente inesistente e il libro si risolleva vagamente solamente nel finale. I protagonisti sono insopportabili (sia Harry che quell'idiota di Marcus) e le ripetizioni fanno venire il latte alle ginocchia. La "travolgente" storia d'amore è descritta con una banalità tale da far pensare ad un Harmony o ad un temino di una ragazzina di prima media e questo fantomatico libro (le origini del male) che aveva portato Harry al successo e di cui ci vengono propinati degli estratti, fa schifo (di nuovo, Harmony o temino); incredibile poi che il protagonista possa allegramente indagare sul caso semplicemente facendo domande in giro, senza che la polizia gli dica di piantarla, ed è ancora più incredibile che chiunque, parlando con lui, si decida, dopo trent'anni, a raccontargli "com'è andata veramente" o "un segreto che non ho mai confessato a nessuno". Verso il finale, poi, per cinque minuti ognuno è colpevole ("è stato lui! No, anzi lei! Anzi no, quell'altro! Anzi no, il cognato! Anzi no, la zia!") e il tutto risulta ridicolo. Questo libro è un continuo spaccio delle cose più banali per sublimi ed originali. Non so come sia possibile un successo così clamoroso, secondo me ci hanno fregati.
Voto: 2 / 5
Felly66 (27-08-2014)
Io non l'ho letto ... l'ho letteralmente divorato!! e mi dispiace se non mi sono soffermata a dare giudizi o interpretazioni sullo stile letterario, perchè la storia, i colpi di scena, lo sviluppo e tutto quel "sembrare come non è", ed "essere come non sembra" mi ha travolto e alla fine ... mi è proprio piaciuto tanto tanto tanto !!!
Voto: 5 / 5
Alessandro (25-08-2014)
Una storia d amore quasi impossibile fra uno scrittore e una ragazzina di 15 anni....una storia che si conclude tragicamente. A distanza di anni sarà svelato il mistero che aleggiava nella cittadina americana di quella misteriosa notte.
Voto: 4 / 5
Mauro (07-08-2014)
Non ci sono aggettivi per descrivere questo capolavoro!!!Stupendo, bellissimo, maestoso... Un libro che ti tiene avvinghiato fino alla fine!!
Voto: 5 / 5
zia dahlia (20-07-2014)
Non nego che il romanzo sia stato avvincente in alcuni punti, ma francamente non si tratta di grande letteratura. Alcuni personaggi sono delineati in modo grossolano; la storia d'amore mi è sembrata inverosimile.
Voto: 2 / 5
CD (20-07-2014)
Ma sarà vero che ha venduto tanto? Oppure è una cosa come lo sbarco sulla luna fatto in studio? Io sono rimasto interdetto. Non consigliato.
Voto: 1 / 5
Brunacciosub (19-07-2014)
Certamente un libro avvincente, ben scritto che si fa leggere in pochi giorni, comunque troppo sopravvalutato. Dipinto dalla critica come il thriller dell'anno (comprato per questo), ma di thriller ha ben poco. Continui capovolgimenti di fronte, storielle intrecciate e (parecchio) mielose degne di una soap americana. Un idea comunque nel complesso buona, voto 4/5 di incoraggiamento unicamente per la giovane eta' dello scrittore.
Voto: 4 / 5
Celi (18-07-2014)
Una vera tristezza. Ci si sente presi in giro.
Voto: 1 / 5
Recensioni 1 - 20 Recensioni 21 - 40 Recensioni 41 - 60 Recensioni 61 - 80
Recensioni 81 - 100 Recensioni 101 - 120 Recensioni 121 - 140 Recensioni 141 - 160
Recensioni 161 - 180 Recensioni 181 - 200 Recensioni 201 - 220 Recensioni 221 - 240
Recensioni 241 - 260 Recensioni 261 - 280 Recensioni 281 - 300 Recensioni 301 - 316

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS