Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Gialli, horror, noir   Gialli 

Dicker Joël - La verità sul caso Harry Quebert

La verità sul caso Harry Quebert Scarica le prime pagine TitoloLa verità sul caso Harry Quebert
AutoreDicker Joël
Prezzo € 16,58
(Prezzo di copertina € 19,50)
Dati2013, 779 p., brossura
TraduttoreVega V.
EditoreBompiani  (collana Narratori stranieri Bompiani)
 
Disponibile anche usato a € 9,75 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 9,99

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 17 punti Nectar.
Per saperne di più
300 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

La recensione di IBS
Marcus Goldman è stato un esordiente di successo, ha pubblicato un libro che ha conquistato milioni di lettori. La sua vita è cambiata: denaro, feste, un bellissimo appartamento a New York, un flirt con una diva della televisione... Sembrava che tutta l'America avesse nella propria libreria una copia del primo fortunatissimo romanzo di Marcus Goldman.
Ogni giorno nel suo studio arrivavano centinaia di lettere da parte di ammiratrici. Un successo così fulmineo ad arrivare quanto tempestivo a dissolversi. Marcus per rispettare il contratto con l'editore che ha investito su di lui deve consegnare al più presto un nuovo manoscritto.
Prima che il suo nome venga cancellato dalla memoria dei lettori o sostituito da quello di un nuovo enfant prodige della letteratura americana. Ma il cosiddetto blocco dello scrittore si impossessa di lui. Impietosa la pagina bianca non sembra concedergli sconti. Per guarire decide di raggiungere il suo vecchio professore Harry Quebert, affermato letterato, una delle personalità dell'intellighenzia americana.
Un periodo di tranquillità nella cittadina di Aurora, un posto in cui gli abitanti non chiudono mai a chiave la porta di casa e i consigli del suo amico e maestro potrebbero essere le medicine giuste per ritrovare l'ispirazione. Frugando nella biblioteca di Harry, Marcus scopre che il suo professore all’età di trentaquattro anni, nell’estate del 1975, aveva intrattenuto una relazione con una quindicenne, una certa Nola Kellergan, poi scomparsa misteriosamente. Proprio quando stava scrivendo il suo capolavoro Le origini del male.
Marcus giura di mantenere il segreto. Ma la torbida storia della ragazza scomparsa torna di attualità qualche mese più tardi quando nel giardino di Harry Quebert vengono ritrovate ossa umane, probabilmente i resti di Nola Kellergan. È allora che Marcus Goldman, credendo nell’innocenza del vecchio amico che ora rischia seriamente la pena di morte, decide di scoprire la verità sul caso Harry Quebert.
Con una naturalezza disarmante ci ritroviamo trascinati dentro i fatti dopo aver letto poche righe. È non uno slogan da fascetta editoriale o quarta di copertina. Anche se si decide di affrontare il romanzo con piglio prevenuto, si finisce per crollare al tappeto sotto i suoi colpi già dal secondo capitolo. Come dice il personaggio di Harry all’allievo Marcus, «il secondo capitolo deve essere un diretto alla mascella dei lettori». La verità sul caso Harry Quebert, può essere definito un whodunit, (contrazione di Who has done it?), ovvero un giallo deduttivo.
L’autore disegna una scena editoriale americana competitiva, in cui oggi sei un dio in terra e domani rischi di trovarti fallito e citato in giudizio per inadempienze contrattuali. E tu, ormai ex esordiente di successo, hai ceduto la coroncina a una nuova reginetta delle classifiche, e quando passeggi per strada la domanda che più frequentemente ti senti rivolgere è: “quando pubblicherà un nuovo romanzo?”. L’ispirazione tornerà nel trentenne Marcus Goldman quando indagando sull’assassinio di Nola, deciderà di costruirci un romanzo.
L’architettura di questo thriller di Joël Dicker si compone quindi di un gioco di piani sovrapposti in cui la letteratura e la scrittura rimangono sempre al centro. C’è un manoscritto, Le origini del male (il capolavoro di Harry Quebert), legato in qualche modo alla sparizione della quindicenne, uno scrittore (Marcus Goldman) che indaga sul caso e che su questo caso scrive a sua volta un romanzo. Molti hanno visto ne La verità sul caso di Harry Quebert un omaggio a La macchia umana di Philip Roth (amicizia tra due scrittori, riabilitazione del proprio mentore, ambientazione nella provincia americana).
I diritti di traduzione sono stati venduti in tutto il mondo. Il libro ha ricevuto in Francia diversi riconoscimenti. Racchiude al suo interno una sorta di guida per aspiranti scrittori, infatti all’inizio di ogni capitolo Dicker inserisce uno scambio, un botta e risposta tra Harry e Marcus, a proposito dell’arte della scrittura.

I vostri commenti
Recensioni 1 - 20 di 300 recensioni presenti.  Media Voto: 3.28 / 5 | Invia recensione

zia dahlia (20-07-2014)
Non nego che il romanzo sia stato avvincente in alcuni punti, ma francamente non si tratta di grande letteratura. Alcuni personaggi sono delineati in modo grossolano; la storia d'amore mi è sembrata inverosimile.
Voto: 2 / 5
CD (20-07-2014)
Ma sarà vero che ha venduto tanto? Oppure è una cosa come lo sbarco sulla luna fatto in studio? Io sono rimasto interdetto. Non consigliato.
Voto: 1 / 5
Brunacciosub (19-07-2014)
Certamente un libro avvincente, ben scritto che si fa leggere in pochi giorni, comunque troppo sopravvalutato. Dipinto dalla critica come il thriller dell'anno (comprato per questo), ma di thriller ha ben poco. Continui capovolgimenti di fronte, storielle intrecciate e (parecchio) mielose degne di una soap americana. Un idea comunque nel complesso buona, voto 4/5 di incoraggiamento unicamente per la giovane eta' dello scrittore.
Voto: 4 / 5
Celi (18-07-2014)
Una vera tristezza. Ci si sente presi in giro.
Voto: 1 / 5
Lorso57 (17-07-2014)
Non è certo un capolavoro assoluto come molti sostengono. Scrittura semplice, di facile lettura ma eccessivamente lungo. La maestria di Dicker nel presentare più volte false piste e possibili, realistici colpevoli che dopo qualche decina di pagine vengono spazzati via dalla nuova ondata di ipotesi suggerite dall'autore, risulta a lungo andare indigesta e finisce per indispettisce il lettore. Gradevole ma nulla di più.
Voto: 3 / 5
manuela (16-07-2014)
Mah, non so davvero come si possa leggerlo d'un fiato ed esserne entusiasti. Io l'ho trovato noiosissimo e non sono riuscita ad andare oltre la pag.95. Decisamente NON appassionante.
Voto: 1 / 5
Materlab (10-07-2014)
Un romanzone estivo, di quelli da leggere sopra l'asciugamano. Svolge egregiamente il compito, con un ritmo incalzante da serie televisiva. Le citazioni e i riferimenti (twin peaks su tutti), che sono tanti, sono trattati intelligentemente e non in maniera pedante. Aggiungamo pure che Dicker è svizzero e non ha nemmeno trent'anni. Avercene di gente come lui in Italia!
Voto: 3 / 5
clare (29-06-2014)
l' ho scoperto per caso, manco sapevo che fosse stato così pubblicizzato, ed è stato una gran bella sorpresa.Se questo è un libro prolisso e noioso non avete idea di cosa significhino questi termini (leggetevi bambino 44 e poi ne parliamo). Non è propriamente un thriller (quelli li scrivono grangé e carrisi)è più un noir/giallo.Resta il fatto che è pieno di suspence, fino alle ultime 20 pagine l'autore stravolge la storia, si legge velocemente, la trama è molto intrecciata e ricca di colpi di scena.Assolutamente consigliato.
Voto: 4 / 5
Idapaola (19-06-2014)
Il merito di questo libro indubbiamente riguarda lo stile : l'utilizzo di una scrittura semplice, lineare e scorrevole, rende piacevole e incalzante la lettura. Tuttavia il libro pecca proprio nella sua trama, eccessivamente fantasiosa e irreale! Nonostante ciò è un thriller insolito e molto avvincente , consigliato per chi è alle prime armi nella lettura di gialli/thriller !
Voto: 3 / 5
DeaBarbi (13-06-2014)
Leggo delle recensioni che mi lasciano interdetto. Forse io ho letto un'altro libro, di una banalità irritante!
Voto: 1 / 5
Guido da Milano (09-06-2014)
Il romanzo di Dicker è francamente uno dei peggiori thriller in cui mi sia imbattuto. Lungo, noioso, prolisso, privo di acuti, letterariamente scadente. Il successo di vendite che ha avuto sembra attribuibile ad un ben organizzata sponsorizzazione, ai limiti della pubblicità ingannevole. Da far causa - per riottenere il costo del libro - ai critici dei quotidiani che ne hanno parlato bene. Voto minimo (è la prima volta che lo do ad un libro).
Voto: 1 / 5
Valentina (09-06-2014)
Un fiume in piena,trascinante,una scrittura ottima,un'esposizione dei fatti molto molto precisa.In 770 pagine non sono mai dovuta tornare indietro per ricordarmi una data o un personaggio. Una trama veramente accattivante,piena di sfumature,colpi di scena fino all'ultimo.Si verrà sviati diverse volte.E'un giallo intrigante,ma non è solo questo.C'è molto di più.E poi un'ambientazione ottima,che un pò ricorda la provincia benestante americana de I Peccatori di Peyton.Una volta finito ne ho sentito la mancanza.Come dice Harry Quebert "un buon libro è un libro che dispiace aver finito". Leggetelo.
Voto: 5 / 5
Alessandra (09-06-2014)
Il mistero della scomparsa e l'omicidio di una ragazzina che si ricostruisce piano piano, ma in realtà solo alla fine viene completamente svelato... La rinascita di un giovane che ha perso le speranze e si ritrova uomo, finalmente maturo e sicuro... La caduta di uno scrittore affermato che si rivela essere un uomo solo che ha basato la sua vita sulla menzogna, suo malgrado... Una cittadina della provincia americana, tanto tranquilla quanto intrisa di ipocrisie, invidie e sogni infranti... Un romanzo che tiene in sospeso davvero fino all'ultima pagina e non annoia mai.
Voto: 5 / 5
oscar (04-06-2014)
veramente un bel libro, scritto bene, trama continua e scorrevole.
Voto: 5 / 5
AM (02-06-2014)
Assolutamente inconsistente. Noioso e banale
Voto: 1 / 5
wonderstella (01-06-2014)
Il giallo ben costruito non è che un pretesto per descrivere la piccola borghesia della provincia americana negli anni 70 e ricorda molto lo stile di Franzen nelle Correzioni. La lettura è molto scorrevole e avvincente, il numero di pagine è adeguato a delineare ogni personaggio e le ambientazioni. Decisamente consigliato!
Voto: 5 / 5
MNG (22-05-2014)
Noiosissimo. Prolisso, ma vuoto. Anche presuntuoso nel voler far sembrare originali passi e frasi scontate e risapute. Incomprensibile il successo avuto.
Voto: 1 / 5
Leggo (21-05-2014)
Ho aspettato che si calmassero le acque per comprarlo. Mi spiace, ma un libro scritto con uno stile piatto e con una presunzione quasi ingenua come questo non può che spingermi verso la squadra dei completi detrattori.
Voto: 1 / 5
marta (12-05-2014)
beh...complimenti a chi scrive che dopo 90 pag aveva gia' capito chi era il colpevole, io sono arrivata alla fine senza saperlo! Direi che lo scrittore poteva tranquillamente risparmiarci almeno 200 pagine, ma tutto sommato ho trovato il libro avvicente e originale.Sicuramente non un capolavoro, ma non concordo con molti giudizi negativi.
Voto: 3 / 5
Sara979 (09-05-2014)
Sono solo a metà - lette 900 pagine in 3 gg - a me piace tantissimo, coinvolgente, molto coinvolgente, scritto in modo non pesante, scorrevolissimo. Sembra la Signora in giallo, lui che indaga infilando il naso ovunque !!! Non vedo l ora di vedere il film. questo è uno dei libri che dico " vorrei non finisse mai "
Voto: 5 / 5
Recensioni 1 - 20 Recensioni 21 - 40 Recensioni 41 - 60 Recensioni 61 - 80
Recensioni 81 - 100 Recensioni 101 - 120 Recensioni 121 - 140 Recensioni 141 - 160
Recensioni 161 - 180 Recensioni 181 - 200 Recensioni 201 - 220 Recensioni 221 - 240
Recensioni 241 - 260 Recensioni 261 - 280 Recensioni 281 - 300

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS