Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Narrativa straniera  Moderna e contemporanea (dopo il 1945) 

Roberts Gregory D. - Shantaram

Shantaram TitoloShantaram
AutoreRoberts Gregory D.
Prezzo
Sconto -15%
€ 19,55
(Prezzo di copertina € 23,00)
Dati2009, 1177 p., brossura, 14 ed.
TraduttoreMingiardi V.
EditoreNeri Pozza  (collana Le tavole d'oro)
 
Disponibile anche usato a € 11,50 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 12,99

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
PremiumQuesto prodotto dà diritto a 20 punti Premium.
Per saperne di più
nectarQuesto prodotto dà diritto a 20 punti Nectar.
Per saperne di più
346 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Nel 1978, il giovane studente di filosofia e attivista politico Greg Roberts viene condannato a 19 anni di prigione per una serie di rapine a mano armata. È diventato eroinomane dopo la separazione dalla moglie e la morte della loro bambina. Ma gli anni che seguono vedranno Greg scappare da una prigione di massima sicurezza, vagare per anni per l'Australia come ricercato, vivere in nove paesi differenti, attraversarne quaranta, fare rapine, allestire a Bombay un ospedale per indigenti, recitare nei film di Bollywood, stringere relazioni con la mafia indiana, partire per due guerre, in Afghanistan e in Pakistan, tra le fila dei combattenti islamici, tornare in Australia a scontare la sua pena. E raccontare la sua vita in un romanzo epico di più di mille pagine.

La recensione di IBS
La vita di Gregory David Roberts, avventuriero dannato e redento, è talmente travagliata da sembrare un romanzo d'appendice, una storia coinvolgente che sembra nata per il cinema, tanto che la star di Hollywood Johnny Depp ne ha appena acquistato i diritti e sta già lavorando a un film, previsto per il 2006. Il vero protagonista la racconta in questa ciclopica autobiografia che, a dispetto della sua mole di oltre mille pagine, mantiene intatto fino alle ultime pagine il carattere appassionante della saga che tocca la mente e il cuore.
Accolto in Australia, America e Inghilterra come un "capolavoro letterario", bestseller amatissimo da pubblico e critica, Shantaram> è la storia di un percorso personale che ha inizio a Bombay, dove Roberts fugge, lasciando dietro di sé la prigione e un'esistenza distrutta dalla droga e dalla violenza. Sin dal primo giorno la città indiana lo accoglie con la sua frenetica atmosfera, con le sue miserie e le sue meraviglie, lo stupisce e lo affascina con la sua variegata umanità. Per il fuggitivo è amore a prima vista: proprio qui il suo destino imboccherà strade imprevedibili che lo condurranno ad abbracciare esperienze pericolose, uniche e intense. A Bombay Roberts, che viaggia sotto falsa identità, incontra quello che diventerà uno dei suoi migliori amici, l'indiano Prabaker, che lo soprannominerà Lin, e una donna che gli stregherà il cuore, Karla. Introdotto nell'ambiente dei residenti stranieri, per lo più occidentali coinvolti in affari loschi ma spesso dotati di gran cuore e animati da spirito di libertà e di scoperta, Roberts diventa ben presto uno di loro e stringe rapporti con la mafia indiana, diviene trafficante d'armi, contrabbandiere e falsario. La povertà e la miseria della popolazione, tuttavia, non lo lasciano indifferente e lo spingono a fondare un ricovero per mendicanti e indigenti. Seguendo le tappe di un intenso percorso di trasformazione, l'evaso più ricercato d'Australia diviene uno Shantaram, "uomo della pace di Dio", ma il suo destino irrequieto finisce per allontanarlo anche dall'India, portandolo a combattere in Afghanistan e Pakistan tra le file dei mujaheddin: sopravviverà laddove molti intorno a lui moriranno. Tornerà infine in Europa e a Francoforte sarà arrestato: finirà di scontare la sua pena in Australia dove nel 2003 pubblica il suo romanzo autobiografico frutto di appunti, ricordi e pensieri messi per iscritto in anni di traversie. La sua lunga storia di rinnovamento, che tocca gli abissi più profondi prima di portarlo alla rinascita, vive nelle pagine di questo libro che ha il respiro delle grandi avventure e sa regalare pagine di intensa commozione.

I vostri commenti
Recensioni 1 - 20 di 346 recensioni presenti.  Media Voto: 4.43 / 5 | Invia recensione

Gpc53 (15-01-2016)
Non mi interessa sapere se si tratta o meno di una storia vera, autobiografica. È' un romanzo bellissimo, scritto bene, uno dei migliori libri che ho letto negli ultimi anni.
Voto: 5 / 5
Chiari (10-01-2016)
Dopo che l'hai finito ti senti un senso di vuoto, penserai che non ci sarà mai più un libro che ti prende così...dovrebbero scrivere le controindicazioni ;) Semplicemente immenso.
Voto: 5 / 5
Lee66 (09-01-2016)
Un romanzo epico che descrive le gesta di un uomo che da fuggitivo e ricercato, diventa un novello "Ulisse" immerso prima in un mondo da "La città della gioia" , poi un pò di "Fuga di mezzanotte", poi qualcosa di "Rambo" e per concludere con un pizzico di "Donnie Brasco" o un qualsiasi film alla "Crime Bollywood". Tutto ciò con una spruzzata di discussioni filosofiche e spirituali che ricordano che esiste anche qualcosa al di sopra di noi. Attrae quindi la complessitá del romanzo, l'indistruttibilità al limite del credibile del protagonista, la cui storia basata su fatti realmente accaduti (ma sarà proprio tutto vero?), non può che rappresentare un valore aggiunto. Unica pecca la lunghezza (ne bastavano meno delle pesanti 1177 pagine ...) che non aiuta a seguire in maniera lucida il proseguio della storia rendendola a volte eccessivamente lenta e stucchevole, e soprattutto non contribuisce a desiderare di leggere il seguito del romanzo, peraltro ugualmente lungo, e che credo non garantisca l'originalitá e la ripetizione del successo di questa "opera prima". In ogni caso, un bel libro da cui spero venga tratto al più presto un film: quale migliore sceneggiatura se non questa? Un merito va anche ad un personaggio secondario che rimarrá nel cuore: Prabaker.
Voto: 4 / 5
Riccardo (08-01-2016)
Rutilante e contraddittorio. Meraviglioso. Forzato ed un pò irreale: in poche ore c'è sempre la possibilità che accadano cose che, a malapena, potrebbero "coprire" una vita intera. Difficilmente dimenticabile.
Voto: 4 / 5
Ste1q73 (05-01-2016)
Romanzo:Nelle letterature moderne e contemporanee, componimento letterario in prosa, che si affermò a cominciare dal Seicento e che ebbe il suo maggiore sviluppo e le più varie articolazioni nell'Ottocento...ha di norma per oggetto la narrazione di vicende familiari o di un singolo individuo, su uno sfondo storico o di FANTASIA...Avvenimento o serie e complesso di avvenimenti non credibili, che appaiono come frutto di FANTASIA (Gentilmente offerto da TRECCANI.it) Tutto questo per chiarire una volta per tutte...a chi si ostina a non comprendere che tra le mani sta sfogliando un romanzo e non una biografia...che questo è e rimane un romanzo. L'autore (e anche in questo caso ci si può documentare,basta averne voglia) ammette chiaramente di aver "romanzato" si...ma su una base ben solida,o meglio su una vita (la sua) alquanto burrascosa. Ma qui mi fermo. Aggiungo solo altre poche cose...letto sei anni fa,ancora oggi ogni volta che mi capita di vederlo,mi devo fermare e prenderlo in mano. È più forte di me,ho adorato questo libro e pochissimi altri libri hanno avuto questo potere su di me. Tutti abbiamo un libro che ci portiamo dentro per sempre,Shantaram è questo nella mia storia di lettore. CONSIGLIATO a chi ama leggere un romanzo....per le autobiografie c'e' sempre "open" di Agassi.
Voto: 5 / 5
zan (24-12-2015)
Che delusione!!! Me lo avevano tanto decantato, e mi sono sentito tradito da una narrazione frammentaria, falsamente buonista, colorata sì, ma dei colori sbagliati ... Raffazzonato e caotico, il protagonista prova tutto e il contrario di tutto, e ne esce sempre fresco come una rosa Un pochino Mumbai la conosco, e non mi convince la ridda di luoghi comuni presenti nel monumentale (ma solo per l'eccessiva quantità di carta e di inchiostro sprecati)romanzo di Roberts). Lo avessi saputo mi sarei risparmiato le tante faticose ore di lettura che gli ho dedicato.
Voto: 2 / 5
Roberta (21-12-2015)
Finito. Che delusione e che liberazione
Voto: 2 / 5
nihil (16-11-2015)
un libro scritto indubbiamente bene ma con tante pecche. Un incrocio tra libro di avventura, guida turistica e filosofia orientale, il tutto collegato con fili troppo sottili per essere un libro di merito. Personaggi irreali che si sfiorano con grandi e oscuri discorsi.
Voto: 2 / 5
Leonardo (08-10-2015)
Sara' perche' vivo in India da molti anni, sara' che sono stato a Mumbai tante volte, ma non mi venite a dire che questa e' una storia vera. Quella del libro non e' la vera India. Ed anche la prosa , purtroppo, non mi e' piaciuta.
Voto: 1 / 5
Stefania (05-10-2015)
A me è piaciuto moltissimo! Forse l'autore avrebbe potuto evitare di inserire anche le sue avventure in Afghanistan... ma lo perdono e lo ringrazio per averci regalato Shantaram.
Voto: 5 / 5
cristina (05-10-2015)
Due parole solo: Romanzo Meraviglioso.
Voto: 5 / 5
Paola (13-09-2015)
Il romanzo per antonomasia:per un'amante dell'India come me questo libro è ancora piú bello perchè oltre ad appassionarsi alla storia si scopre la vera vita indiana. Consigliatissimo anche se a tratti cruento ed in alcuni punti inverosimile:forse un taglio di 200 pagine avrebbe giovato. Capolavoro!
Voto: 5 / 5
Vale An (11-09-2015)
Trama avvincente seppure un po' troppo romanzata e luoghi magici. Assolutamente consigliato.
Voto: 5 / 5
danilobasile (20-08-2015)
Bel romanzo, non un capolavoro, ma bello ricco. Innanzitutto occorre leggerlo sapendo che le vicissitudini, per quanto assurde, sono quelle realmente vissute dall'autore e che l'autore non è uno scrittore ma uno fuggito da un carcere di massima sicurezza in Australia e quando dopo molti anni è tornato dentro, ha scritto questo romanzo. La storia ruota intorno alla città di Mumbay che finito il libro conoscerete nei particolari e vi sembrerà di averla vista e vissuta un pò anche voi. C'è tutto: amori, odio, violenza, mafia, droga, matrimoni... è veramente infinito, a volte anche eccessivamente lungo, ma comunque affascinante.
Voto: 4 / 5
taty85 (19-08-2015)
meraviglioso!
Voto: 5 / 5
Tatà (31-01-2015)
Davvero un bel libro. Non si sa quanto ci sia di vero e quanto romanzato ma la storia di Roberts Gregory è incredibile, come le avventure di Shantaram. Assapori Mumbay in ogni aspetto e Dopo neanche un anno dalla lettura ci sono stato ed è davvero così... solo il Leopold me l'aspettavo molto più grande! :)
Voto: 4 / 5
mara regonaschi (23-01-2015)
Un lungo, grandioso, drammatico, avvincente racconto (in gran parte autobiografico!), perlopiù nella splendida, multicolore e frenetica Bombay, ma anche nel freddo e penetrante Pakistan, della vita di un irrequieto criminale (Lin o Shantaram - uomo di pace)evaso da un carcere di massima sicurezza in Australia. Lo stile fluido e snello del romanzo ci porta abilmente dalle baracche in legno e lamiera dello slum, ricco di variegata umanità, ai locali alla moda di Colaba, dalle faide tra le bande mafiose alle carceri infestate di pidocchi, per approdare agli sfarzi di Bollywood e poi ancora, sui campi di battaglia dell'Afghanistan, sempre facendoci vivere con commozione quegli odori, colori, crudeltà e gioie che caratterizzano ogni vita umana: "La fronte era sempre corrugata al centro, fra le sopracciglia, come se le morbide pieghe della pelle sottolineassero la terribile, penosa consapevolezza che non esiste felicità senza dolore, non esiste ricchezza senza costo, e non esiste vita che, primo o poi, non conosca sofferenza e morte".
Voto: 5 / 5
Silvia (23-01-2015)
Mi ha deluso quel che credevo essere un capolavoro. Interessante sicuramente per alcuni versi ma un po' troppo da "telenovela" i personaggi con poca introspettiva e molta banalità. Mi dispiace perché avevo riposto grandi aspettative.
Voto: 2 / 5
Lomax (06-12-2014)
L'India non basta ad emendare una storia povera di contenuti e ricca di massime da Baci Perugina. Il protagonista vive tutte (ma proprio tutte) le vicende dell'umana natura (peccato, redenzione, gioia, dolore, dipendenza, tortura, amori e tradimenti) con impeccabile aplomb e invidiabile disinteressata lucidità (quella che - a volersi fidare del Nostro eroe- gli fa ricordare, con somma precisione, cosa si prova sotto tortura o in pieno delirio chimico da eroina). Prolisso, esagerato (nell'accezione negativa) e poco credibile anche per un romanzo di fiction. Lo stile narrativo non aiuta, di modo che, per quanto mi riguarda, la parte più bella è la FINE.
Voto: 1 / 5
Andrea (03-11-2014)
Shantaram è più di un libro: è un viaggio della mente e dell'anima. Il lettore viene trasportato in un vortice di emozioni e di sensazioni dal quale sarà impossibile staccarsi e che cambieranno il suo modo di vedere il circostante. Colpisce per la sua autenticità.Consigliatissimo.
Voto: 5 / 5
Recensioni 1 - 20 Recensioni 21 - 40 Recensioni 41 - 60 Recensioni 61 - 80
Recensioni 81 - 100 Recensioni 101 - 120 Recensioni 121 - 140 Recensioni 141 - 160
Recensioni 161 - 180 Recensioni 181 - 200 Recensioni 201 - 220 Recensioni 221 - 240
Recensioni 241 - 260 Recensioni 261 - 280 Recensioni 281 - 300 Recensioni 301 - 320
Recensioni 321 - 340 Recensioni 341 - 346

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di consegna
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
Informativa sulla garanzia legale di conformità
Informativa sul diritto di recesso
Informativa sul RAEE
Informativa sui cookie
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290
Tutti i contatti

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso a TradeDoubler
Accesso a Zanox

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156n
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2016 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS