Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Narrativa italiana  Di ambientazione storica 

Colombo Massimiliano - La legione degli immortali

La legione degli immortali TitoloLa legione degli immortali
AutoreColombo Massimiliano
Prezzo € 9,78
(Prezzo di copertina € 11,50)
Dati2011, 452 p., brossura
EditorePiemme  (collana Bestseller)

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 10 punti Nectar.
Per saperne di più
18 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
55 a. C. Una flotta da guerra giunge in vista di una terra ignota, popolata da feroci guerrieri, capaci di incutere timore persino ai soldati di Giulio Cesare. Di fronte al panico che coglie le truppe, un uomo si lancia nelle acque gelide. È Lucio Petrosidio, aquilifero della Decima Legione. Come un solo uomo, dietro la sua aquila, la legione degli immortali va all'assalto. Per Cesare e per Roma, Lucio e i suoi compagni, Massimo, Quinto, Valerio, si batteranno senza tregua per conquistare la Britannia, e per proteggere Gwynith, la schiava dai capelli rossi che ha conquistato il cuore dell'aquilifero. Fino a un luogo chiamato Atuatuca, dov'è in agguato un destino di sangue... 35 a. C. Dal ponte di una nave, un uomo osserva le coste della grande isola ormai prossima. Al suo fianco il gladio dei legionari, nella mente i ricordi di un'epopea di guerra e di morte, in cui aleggiano i fantasmi dei compagni caduti. È per dar pace a quei fantasmi, e alla sua coscienza, che il vecchio soldato sta tornando in Britannia. Perché da allora c'è una donna in attesa del suo uomo e c'è una battaglia iniziata vent'anni prima che aspetta lui per concludersi definitivamente. Sullo sfondo affascinante della gloria di Roma, un romanzo scritto con il rigore di chi conosce il mestiere delle armi e la passione delle grandi storie di guerra e di avventura, che mette in scena un nuovo, indimenticabile personaggio.

I vostri commenti
18 recensioni presenti.  Media Voto: 4.66 / 5 | Invia recensione

Massimo massimo_96@yahoo.it (23-07-2014)
Chi avesse letto mie precedenti recensioni si puó essere fatto un'idea di quanto mi piacciano i romanzi storici e di quanti ne abbia letti. Ebbene, concordo con molti dei commenti presenti nel dire che anche per me questo é uno dei piú coinvolgenti, emozionanti e ricchi di informazioni storiche che mi sia capitato di leggere. Il periodo, gli avvenimenti ed i personaggi descritti, l'invasione della Britannia voluta da Cesare, sono descritti con una articolata e ben documentata ricostruzione storica. Tra i protagonisti i nomi di Lucio, Emilio, Valerio e Gwinith penso che resteranno indelebilmente scolpiti nella memoria del lettore. Due aspetti in particolare emergono dalla trama del racconto: l'orgoglio ed il senso di appartenenza dei legionari verso l'esercito e Roma, nonché il cameratismo conseguenza del fatto che la vita di ognuno di loro dipendeva strettamente dagli altri, e l'amore che nasce superando ogni barriera etnica tra la britanna catturata e uno dei piú valorosi soldati romani: l'aquilifero Lucio (impressionante il potere esercitato dal simbolo dell'aquila sui soldati). Amore in un certo senso innaturale e proprio per questo piú forte di ogni avversitá e visto con spontanea simpatia dal lettore. Originale e vincente l'intuizione di far narrare i fatti dopo parecchi anni dal loro avvenimento direttamente da uno dei protagonisti di allora, alternando la descrizione in prima persona del periodo attuale al resoconto di quanto successo negli anni addietro. Davvero efficace e coinvolgente, anche nell'inevitabile crudezza necessaria, la descrizione della battaglie, con dovizia di interessanti dettagli tecnici. Il finale conclude degnamente il racconto, emotivamente coinvolgente, spiega come alcuni aspetti relativi agli eventi narrati, rimasti sconosciuti, si siano effettivamente sviluppati fino ai tempi attuali, il cerchio si chiude ma non senza qualche sorpresa che rende ancora piú apprezzabile il lavoro svolto da Colombo a cui vanno davvero tanti complimenti.
Voto: 5 / 5
Francesco (07-07-2014)
Semplicemente....SPLENDIDO
Voto: 5 / 5
Costanza (03-04-2014)
Meraviglioso. Tiene incollati fino all'ultima pagina. Scritto più che bene, la storia è avvincente e toccante, tra amore (soprattutto fraterno), lealtà e onore. I personaggi sono delineati che sembra di conoscerli, di condividere con loro gli eventi delle legioni di Cesare. Bravo Colombo!
Voto: 5 / 5
stefano (03-02-2014)
Il più bel romanzo storico che abbia mai letto. Anche se il collante di tutto il libro è una storia d'amore, qui non manca nulla. Amicizia, battaglie cruente,senso dell'onore, l'onore estremo d'essere un soldato di Roma, un legionario di Cesare,l'onore altissimo di appartenenza a un popolo, il popolo Romano: un onore,di questi tempi, sconosciuto...E poi non annoia mai,la prosa è di alto livello ed è scritto in un italiano impeccabile!ASSOLUTAMENTE MERAVIGLIOSO.
Voto: 5 / 5
Hyeronimus52 (20-01-2014)
Massimiliano Colombo non è da meno di altri scrittori, come Castelli,Sidebottom, Cervo, Scarrow, che si dedicano al romanzo storico ambientato al tempo dell'antica Roma: abile nel descrivere le cruente battaglie tra legionari romani e barbari, piacevole nell'intrecciare una credibile troria d'amore tra un aquilifero e una schiava britanna, bravo nello svolgimento di una trama intrigante e piacevole, indugia però eccessivamente nella love-story multietnica al punto da sconfinare nel romanzo rosa; in questo modo il romanzo oscilla tra pagine di altissima tensione emotiva e altre in cui il tono diventa eccessivamente sdolcinato.
Voto: 3 / 5
primino (30-12-2013)
Non ho molto da aggiungere rispetto ai commenti precedenti, ma è davvero un libro troppo bello per lasciarselo scappare. Consigliatissimo per chi ama i romanzi storici.
Voto: 5 / 5
Vincenzo (19-10-2013)
Uno dei libri migliori letti negli ultimi anni. Ottima ricostruzione storica, pathos, tempi giusti, mai un momento di pausa. Un intercalare di scene di battaglie con momenti di riflessione del legionario. Il tutto ambientato in maniera precisa e studiata in una ricostruzione geografica accurate. Da leggere assolutamente e da non perdere.
Voto: 5 / 5
disposablehero (25-05-2013)
Avvincente. L'intreccio di storie e personaggi è riuscito e credibile, eccetto alcuni passaggi che sfidano la logica (il mercante Brenno che fa del Romano un ospite e finisce per seguirlo nel suo periglioso viaggio; i dialoghi tra gente di lingua diversa come fossero paesani; la schiava-amante pregna sempre al seguito di Lucio anche nel caos della battaglia). Tutto perdonabile visto il risultato. Il titolo però è ingannevole: c'è troppo di vicenda personale e sentimentale per parlare di Legione, più appropriato sarebbe stato mantenere l'originale "Aquilifero".
Voto: 4 / 5
Andrea (02-03-2013)
meraviglioso romanzo storico. un applauso all'autore
Voto: 5 / 5
Elena (11-11-2012)
Bel libro, ricco di colpi di scena, che aiuta molto ad entrare nello spirito che animava i soldati di Roma, che (come cita Massimiliano) non erano uniti intorno ad un sovrano, ma attorno ad un ideale. Non assegno il massimo voto per due motivi, che comunque non offuscano la bellezza e la poesia del romanzo: l'editing non molto curato e qualche piccola pecca nella fluidità e credibilità del racconto (una donna incinta che corre alla velocità di un legionario, cade in un fossato, risorge escoriata e insanguinata... sembra Wonder Woman!!!), perdonabilissima visto che si tratta di un'opera prima. Al prossimo romanzo, al quale attendo di dare un 5 pieno.
Voto: 4 / 5
Salvatore Palma (01-10-2012)
"Vi sono uomini che sembrano immortali, esseri superiori, talmente forti e decisi che trovano sempre una via di uscita, anche dalla situazione più grave". Sono gli eroici soldati della Decima Legione che combattono per Roma e per Giulio Cesare anche in terre lontane, superando avversità atmosferiche e difficoltà di ogni tipo e che sono pronti ad affrontare qualsiasi nemico. Uomini che vivono per combattere, addestrati a sfidare la cattiva sorte, che hanno un grande senso dell'onore e che non conoscono l'umiliazione dell'insuccesso. Eppure anche per loro arriva la sconfitta e per uno di loro (l'aquilifero, il legionario simbolo, colui che doveva tenere alto il vessillo di Roma!) anche l'amore che ne aveva intenerito il cuore e che "man mano aveva preso il posto della guerra". Siamo nel 35 a. C. e uno di quegli uomini, ormai avanti negli anni, ha deciso di tornare nei remoti luoghi di tante battaglie per ricostruire il passato e per sopire gli scrupoli di coscienza. Un romanzo storico, forse un po' lungo ma avvincente, del quale si consiglia la lettura.
Voto: 5 / 5
SteamBoy (11-09-2012)
Bel libro, pieno di pathos e avventura, arricchito da numerosi dettagli interessanti su come si svolgeva la vita dei legionari romani e da alcuni dei personaggi più azzeccati che abbia mai letto in storie di questo genere. Gli avrei dato un voto più alto se non fosse che la trama è tutta incentrata su una storia d'amore, attorno alla quale l'autore a mio avviso indugia un po' troppo, cosa che alla lunga toglie un po' di vigore alla scrittura.
Voto: 3 / 5
Oblomov71 (14-05-2012)
Il genere - chiamiamolo pure - "storico-legionario" è ormai molto frequentato e tende a inflazionarsi con il proliferare di opere "muscolari", mediocri e commerciali, scritte spesso da autori esteri appassionati quanto superficiali. Pochissime le eccellenze che sposano rigore nella documentazione storica e capacità di dipanare plot avvincenti e credibili. Questo libro, insieme ad alcune opere di Guido Cervo, ricade a pieno titolo tra queste eccellenze e riesce in modo veramente vivido e corale a trasmettere emozioni forti, alternando momenti buffi, drammatici, struggenti e raccontando con grande efficacia l'orgoglio, l'onore e la fratellanza dei soldati romani. Da non perdere.
Voto: 5 / 5
cristina (12-01-2012)
FANTASTICO lo consiglio a tutte le donne perche' e' un libro pieno di emozioni, vi fara' ridere e piangere e' semplicemente FANTASTICO
Voto: 5 / 5
ziomio (30-11-2011)
Dialoghi troppo "moderni", ma gran bel libro con una precisa ricostruzione storica. Editing non troppo curato in alcune parti, strano da una casa editrice come la piemme. Piccoli particolari, comunque, che non intaccano il fascino del romanzo.
Voto: 5 / 5
Paolo (12-11-2011)
Letto nel 2007 con titolo "l'aquilifero". Storia interessante,avvincente e ben scritta. Consigliatissimo.
Voto: 5 / 5
Rocco (21-10-2011)
Romanzo bello,appassionante, ricco di colpi di scena e storicamente perfetto...cosa si puo' volere di più?
Voto: 5 / 5
gianluca (26-09-2011)
Meraviglioso. Semplicemente il romanzo storico sull'antica Roma più bello che si possa leggere. Letto quando il titolo era l'Aquilifero. Imperdibile per gli amanti del genere.
Voto: 5 / 5

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS