Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Libri
Biografie  Biografie e autobiografie 

Pozzo di Borgo Philippe - Il diavolo custode (Quasi amici)

Il diavolo custode (Quasi amici) TitoloIl diavolo custode (Quasi amici)
AutorePozzo di Borgo Philippe
Prezzo
Sconto -15%
€ 11,82
(Prezzo di copertina € 13,90)
Dati2012, 204 p., brossura
TraduttoreBrindisi D.; Lo Porto T.; Uberti Bona M.
EditorePonte alle Grazie   
 
Disponibile anche usato a € 6,95 su Libraccio.it
 Disponibile in eBook a € 5,99

Disponibilita immediata

Aggiungi alla lista dei desideri Segnala il libro ad un amico 
nectarQuesto prodotto dà diritto a 12 punti Nectar.
Per saperne di più
8 recensioni|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Descrizione
Rampollo di nobile famiglia, ricco, colto, affascinante e amante delle cose belle e raffinate, Philippe è paralizzato dal collo in giù a seguito di un incidente di parapendio. Non è la prima tremenda prova a cui la vita lo ha sottoposto: ha perso da poco la sua splendida e amatissima moglie, affetta da una rara forma tumorale. Philippe combatte coraggiosamente e ostinatamente con il proprio corpo, con il ricordo straziante di lei e con l'idea di essere un uomo inutile, finito, e per farlo usa tutti gli strumenti possibili, dall'impegno sociale all'attaccamento ai piaceri della vita. In questa sua battaglia ha un'arma speciale: il suo badante, un immigrato algerino appena uscito di galera, che entra un giorno nella sua vita "ingessata" con l'energia di un tornado e diventa immediatamente il suo "diavolo custode". Il loro rapporto di dipendenza reciproca e lo scontro ravvicinatissimo e spesso spericolato tra le loro culture si trasforma presto in un legame solido e nello stesso tempo turbolento, punteggiato da episodi irresistibilmente comici e autenticamente commoventi. Regalando a entrambi, e a chi legge questo libro, una dimensione nuova della gioia, della speranza e dell'amicizia. Questa storia vera è diventata un film, "Quasi amici".

I vostri commenti
8 recensioni presenti.  Media Voto: 2.5 / 5 | Invia recensione

Alekkk43 (29-08-2013)
Concordo con chi dice che questa volta, come in pochi altri casi, il film è più bello del libro. Il libro parla troppo di episodi accaduti prima dell'incidente e poco o niente del rapporto che si è creato con il badante. Troppo noioso.
Voto: 2 / 5
Giada (31-01-2013)
Come spesso mi succede, ho letto il libro dopo aver visto il film (che mi ha veramente entusiasmata); questa volta, però, per la prima volta in assoluto, ho apprezzato il film più del libro. Nel film, infatti, in primo piano c'è il rapporto tra Philippe e Abdel, dove la figura di quest'ultimo è comica, irriverente; è un personaggio pasticcione dal cuore d'oro che si caccia nei guai di continuo, ma che si affeziona seriamente a Philippe e lo aiuta a superare le sue lunghissime giornate da paraplegico. Nel film, si accenna appena alla storia di Philippe prima dell'incidente, ed è trattato tutto in chiave comica, pur essendo un tema non certo facile da raccontare. Proprio per questo, non mi aspettavo che il libro narrasse, diciamo, tutta un'altra storia. E' un racconto introspettivo del protagonista, e del lungo viaggio che ha percorso accanto alla moglie malata (dove nel film se ne accenna appena) e poi, dopo l'incidente, sul suo letto da invalido; parla veramente poco, in verità, del rapporto che ha lui con Abdel. Non è un brutto libro, ma non è il libro che ci si aspetta dal film. Mi ha molto commosso, comunque, leggere della vita di Philippe e delle sue lotte quotidiane per la sopravvivenza, fisiche ma ancora di più spirituali. E' un uomo con una forza interiore grandissima. Dovrebbe far riflettere tutti noi su come siamo fortunati ad avere un corpo che ci fa camminare e mangiare, e ad apprezzare di più le cose che diamo per scontate quando, in verità, tanto scontate non sono...
Voto: 3 / 5
NADIA3 (03-06-2012)
Forse non sono io all'altezza ma questo libro mi è sembrato, con tutto il rispetto per l'autore, un delirio confuso, a tratti incomprensibile con personaggi che spuntavano fuori dal nulla e poi sparivano,intriso di dolore ai limiti della sopportazione ,senza un filo logico e poi,se lo scopo della storia era quello di raccontare il rapporto tra l'autore e il suo diavolo custode e le mille sfaccettature che ne potevano derivare come la differenza di ceto,educazione o morale beh, allora non c'è proprio riuscito visto che tutto ciò è appena abbozzato, insomma una vera delusione!
Voto: 1 / 5
RobertaDFW (10-05-2012)
Dopo aver visto il film mi aspettavo un altro tipo di libro. Uno di quelli che leggi ridendo, sdraiato sul divano, con un paio di merendine. Invece ho trovato qualcosa di diverso, qualcosa che completa l'esperienza al cinema. Mi sono tanto commossa, da sola nel letto, prima di addormentarmi: queste pagine ti riempiono il cuore di lacrime e gioia.
Voto: 5 / 5
Monica (10-05-2012)
Ho letto il libro prima di andare al cinema a vedere il film, consiglio a tutti entrambe le cose. Stupendi.
Voto: 4 / 5
titti66 (22-04-2012)
Acquistato il libro dopo aver visto il film, che avevo trovato divertente e toccante. Nel libro il rapporto tra i due personaggi e' appena accennato. L'ho trovato davvero noioso, scrittura per nulla scorrevole. Da sconsigliare
Voto: 1 / 5
Chicca63 (12-04-2012)
Per fortuna ho visto il film prima, perché dopo aver letto il libro mai avrei pensato di andare alla trasposizione cinematografica! Mentre la pellicola è elegantemente permeata di un humour graffiante e a volte persino leggero, il libro - pur nella sua brevità - è decisamente pesante, il rapporto tra il protagonista e il badante appena delineato, lo scontro sociale e dei due mondi culturali nient'affatto tracciato. Né ho apprezzato lo stile di scrittura. Nonostante la situazione oggettivamente difficile in cui si viene a trovare il protagonista non sono riuscita a trovarlo simpatico e non mi ha suscitato alcun tipo di empatia o emozione se non un po' di fastidio e di noia. Godetevi il film, che nella sua leggerezza e leggiadria fa riflettere e commuovere, ma fermatevi lì.
Voto: 1 / 5
Anna (05-04-2012)
Libro toccante che alterna momenti allegri ad altri di riflessione e malinconica disperazione. Personalmente, prima di iniziarne la lettura, mi aspettavo che il rapporto tra il protagonista e il suo "diavolo custode" venisse maggiormente sviluppato o che il libro fosse centrato principalmente su quello. Si tratta invece della storia della vita di Philippe Pozzo di Borgo, con maggiore attenzione ovviamente alla parte della sua vita da disabile. Nel complesso un libro piacevole anche se mi aspettavo qualcosa di diverso. In ogni caso consigliato.
Voto: 3 / 5

Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS