Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
Dischi
Zucchero - Fly
Fly TitoloFly
ArtistaZucchero 
EtichettaPolydor
SupportoCD Audio
Prezzo
Sconto IBS
€ 8,90
(Prezzo di listino € 10,20 Risparmio € 1,30)
Disponibile anche in MP3 a € 6,99
Disponibilita immediata
Aggiungi alla lista dei desideri Segnala ad un amico
N. dischi1
GenerePop e Rock Italiano
Data22 settembre 2006
nectarQuesto prodotto dà diritto a 9 punti Nectar.
Per saperne di più
84 recensioni presenti|Invia recensione
Condividi 
FacebookTwitterTwitterTwitterTwitter
altri
Brani
Ascolta 30''
1.Bacco perbaccoAscolta
2.Un kiloAscolta
3.OcchiAscolta
4.Quanti anni hoAscolta
5.Cuba libreAscolta
6.È delicatoAscolta
Ascolta 30''
7.L'amore è nell'ariaAscolta
8.ProntoAscolta
9.Let it shineAscolta
10.Troppa fedeltàAscolta
11.E di grazia plenaAscolta

La recensione di M&D Musica e Dischi

Un album vissuto fino in fondo a cominciare dai suoni vintage, ricordo dei vecchi vinili, in cui ogni strumento elettronico sembra esorcizzato in favore dell’acustico. La firma di Don Was per quanto riguarda la produzione, uno con alle spalle artisti come Dylan o Rolling Stones, non poteva che essere una garanzia, per non parlare del seguito di musicisti da fuochi d’artificio: dalla batteria di Jim Keltner a quella di Amir Questlove Thompson dei Roots; dal basso di Randy Jackson a quello di Pino Palladino; dalla chitarra di Michael Landau e quelle di Waddy Wachtel e di Tim Rice; l’organo di Brian Auger. Fly è un disco che cerca la melodia, che riecheggia le ballate alla Oro incenso e birra, Blue’s e Diamante, che passa da Occhi, ferma nella magia di un inatteso incontro di sguardi sconosciuti, a Quanti anni ho, dedicata al figlio Blu, canzone impreziosita da un tema di organo alla Bach. Ci sono poi le collaborazioni con Jovanotti in Troppa fedeltà, una propaggine smorzata di “Solo una sana e consapevole libidine…” e Fossati in E’ delicato, brano dedicato all’amore “tout court”. Con Bacco Perbacco, il primo singolo, ecco ancora il ritmo e il movimento che in Cuba Libre, citazione compiaciuta di California Dreamin’, diventano un modo per parlare senza tanta retorica degli ideali di gioventù unendo, alle atmosfere di salsa e flamenco, un neanche tanto celato omaggio al Che e alla magica Cuba. Dai temi accesi e quanto mai attuali di Pronto (“Che c’ho paura/Degli americani/E degli inglesi/E degli italiani/Dei musulmani/ E anche dei cristiani”) si passa ad un’altra attualità: quella sulla follia devastatrice dell’uragano Katrina di Let It Shine, in cui un gospel di un coro di bambini è anche auspicio di una nuova rinascita; chiude E di grazia plena, inno laico e profano ad una donna, trasfigurazione, in fondo, del desiderio di amore assoluto inseguito da tutti.

Giudizio 3,5/5
Cristiana Vianello
Tratto da M&D Musica e Dischi n. 701 del 01/10/2006


I vostri commenti
Recensioni 1 - 25 di 84 recensioni presenti.  Media Voto: 4 / 5 | Invia recensione

Michele (06-12-2007)
"E' delicato", con "Diamante", è forse la canzone più bella di Zucchero, una perla assoluta nel panorama musicale italiano degli ultimi anni. Ogni volta che ascolto questo dolce sussurro, che sfocia in un crescendo finale assolutamente coinvolgente, mi commuovo profondamente. L'album è decisamente interessante, si fa ascoltare, Zucchero riesce a trasmettere emozioni intense, dimostrando di essere un grande artista, a dispetto di alcune assurde critiche, a mio avviso, immeritate e decisamente fuori luogo. Senza contare che si tratta di uno dei pochissimi artisti italiani di dimensione internazionale, il che già dovrebbe bastare a giustificare un maggiore rispetto verso questo grande musicista.
Voto: 5 / 5
Salvatore (28-08-2007)
Davvero un cd stupendo.Sono 10 giorni ke lo ascolto più volte al giorno e non mi stanco nai. Poco importa se qualche pezzo è simile ad un altro.L'importante è provare sempre nuove e stupende sensazioni ad ogni ascolto.Grazie Zucchero!Voto 5/5
Voto: 5 / 5
fabio fiume fabio-fiume@libero.it (02-07-2007)
Zucchero spacca il pubblico,come tutti gli artisti estremamente famosi,che al pari dei fans vantano un altrettanto cospiquo numero di detrattori( Pausini,Ramazzotti,Ferro,Nek etc etc ).Ed in Zucchero detrarre e' stato sempre troppo facile,visto che nei suoi lavori si sono sempre sprecati plagi e citazioni non dichiarate.Da contro parte c'e' da dire che forse,a parte Blu sugar, di una decina di anni fa,tutti i dischi del bluesman italiano piu' famoso al mondo,hanno sempre avuto un loro perche',risultando perlomeno discreti.Come questo Fly,che scende giu' tutto di un fiato,tra ballate(che gli riescono benissimo) dalle grandi evocazioni come "Occhi" e " quanti anni ho" ( forse il miglior pezzo del cd )o come la gospelliana "é delicato" e composizioni piu'ritmate,con la batteria in primo piano.Non si puo' non muovere il piedino, mentre si ascolta "un kilo",l'attuale singolo, anche se questo e' ripreso pari pari da "The seeds" dei Roots di appena un paio d'anni fa.Cosi' come non si puo' evitare di canticchiare "cuba libre" anche se sulla base ci si canta sopra tranquillamente "don't let me be misunderstood" dei Santa Esmeralda e se il testo e' piu' o meno una rivisitazione di "me gustas tu" di Manu Chao... e badate che tra i 2 brani corrono 20 anni! Ma non si puo' parlare di ingenuita' stilistiche; Zucchero e' ben consapevole di intercorrere in queste gaffe da hit parade,lo fa da sempre,ma se ne gongola, perche' i suoi dischi vanno comunque al numero uno, perche' le sue canzoni le cantiamo tutti,perche' i suoi tour sono sempre sold-out. Ed allora anche il giudizio al suo album si spacca in due e volano fuori una pesante insufficenza per mancanza di idee ed un brillante distinto per la godibilità dei brani, ( lenti in testa ) rendendo nel complesso il disco promuovibile..... con remore ma promuovibile. Voto al disco : Sufficiente
Voto: 3 / 5
marcello marcelwest@hotmail.it (18-05-2007)
una copia di brani...un pensiero depresso...dei suoni confusi...voto sotto zero...deprimente
Voto: 1 / 5
Clelia (04-05-2007)
...la magia di zucchero si ripete anche in questo splendido album...meravigliose occhi ed è delicato...poesie, non canzoni... sei grande zucchero!!! continua così!!!
Voto: 4 / 5
Antonio (21-04-2007)
Per me Zucchero rimane sempre il numero 1 italiano!!! Da notare le canzoni "É delicato", "Quanti anni ho", "Let it shine" e "Troppa fedeltá" x la loro bellezza ... Da notare (purtroppo per criticare) é anche "Pronto", probabilmente si era dimenticato di aver giá usato lo stesso ritmo per "Baila Morena"... Ma a Zucchero possiamo permetterlo... W Sugar Fornaciari!!!!!!!!!
Voto: 5 / 5
Loris88 (18-03-2007)
ma è vero che "Un kilo" è dedicata al suo nemico numero uno VASCO ROSSI???????????? dal testo sembrerebbe proprio di si..........
Voto: 4 / 5
mickey (07-03-2007)
La prima volta che ho sentito BACCO PERBACCO credevo che Zucchero fosse impazzito, ma poi ho ascoltato tutto il cd e ho cambiato totalmente idea...MERAVIGLIOSO!!! Nessuna canzone mi aveva mai emozionato come OCCHI, forse soltanto DIAMANTE...
Voto: 4 / 5
riccardo pieri.riccardo29@libero.it (02-03-2007)
Amavo Zucchero. Quando non scriveva testi mielosi e vomitevoli, quando nella sua musica c'era veramente un poco di blues (tu mi piaci come questa birra, dune mosse). Di quell'artista rimane solo la bella e graffiante voce. Originalità, manco a parlarne. Alcune tracce persino imbarazzanti. Cuba Libre è una delle canzoni più brutte che abbia mai ascoltato. Si salvano appena E' delicato, L'amore è nell'aria e, forse let it shine, l'unica dove il blues fa almeno capolino. Mi fa rabbia questa storia del bluesman italiano famoso nel mondo quando di quel genere musicale non c'è neppure l'ombra. Che si faccia inoltre scrivere i testi da qualcuno perchè molti sono, ripeto, imbarazzanti. Non è un caso che l'apice fu raggiunto da Diamante con musica di Sugar e testo del grande De Gregori. A quando un album a quattro mani?
Voto: 3 / 5
Filippo (01-03-2007)
io ascolto zucchero da circa un anno, ho ascoltato tutti gli album, o quasi e posso dire che questo è uno dei più belli, musica splendida come sempre d'altronde. Io rispetto zucchero, è un grande cantante e spero che continui a farci sognare con la sua musica, il mio sogno è quello di incontrarlo e se mai ci riuscissi non sò cosa gli direi, sicuramente direi una cosa Zucchero=italia.
Voto: 5 / 5
mauretto (18-02-2007)
Condivido i voti bassi se non altro perchè zucchero insiste...ascoltavo alla radio "è delicato" ma mi sembrava di sentire "Speed of sound" dei Cold Play!!!provare per credere...
Voto: 1 / 5
mario (12-02-2007)
io amo la musica di zucchero quindi posso solo dire che questo album è un altro suo capolavoro
Voto: 5 / 5
Valentina (09-02-2007)
E' vero, Zucchero non è al top, il disco è molto bello e melodico, ma non fa scintille nè scarica adrenalina come spirito divino...forse uno Zucchero un po' giu di tono, ma comunque sempre ad alti livelli e sempre in grado di coinvolgere e suscitare grandi emozioni...per chi l'ha votato 1 criticando brutalmente questo suo lavoro: ma ragazzi guardatevi intorno! guardate che pessime interpretazioni e che pessimi lavori piatti e deludenti l'industria musicale ci sta offrendo in questi tempi! E' una fortuna che un artista come Zucchero, anche se non scintille sia in grado comunque in mezzo a tanta spazzatura di regalarci un disco così bello!
Voto: 5 / 5
mindthegirl (04-02-2007)
...il disco va ascoltato a piccole dosi. ASCOLTATO.Quanti sanno ancora prendersi il tempo di ascoltare?...é un disco essenzialmente semplice, ossia la sua ricchezza e la sua verità stanno nell'essenzialità delle melodie e delle parole.Secondo me è un distillato di sensibilità musicale, prendetevi tutto il tempo...
Voto: 5 / 5
Pinky (19-12-2006)
Forse (anzi certamente) non un capolavoro, ma un album che nella produzione italiana di questi ultimi anni si fa notare. Certo si sentono un po' di ripetizioni ma ci sono pezzi che prendono, a me in particolare è piaciuto: "Bacco perbacco" e "Occhi" (forse perchè già sentiti) e l'organo in "Quanti anni ho", impalcatura sonora che forse avrebbe meritato uno sviluppo migliore.
Voto: 4 / 5
ander (15-12-2006)
in una recensione luca scrive: "lo si odia o lo si ama". beh.. io faccio parte della prima categoria. me l'hanno regalato (credo proprio comprato su ibs), l'ho ascoltato un po' di volte e... niente!! non è mai scattata la scintilla (nè ora nè mai). a volte lo trovo molesto....
Voto: 1 / 5
Rossano (14-12-2006)
PENSO CHE GLI ALBUM COME BLUE'S, ORO INC E BIRRA,SPIRITO DIV E SHAKE SIANO UNICI MA NON PER QUESTO GLI ALTRI ALBUM COMPRESO FLY DEBBANO ESSERE MOTIVO DI DELUSIONE ECC. CC. CONSIGLIO A COLORO CHE SONO RIMASTI DELUSI DI RIASCOLTARE L'ALBUM ALMENO SEI O SETTE VOLTE PRIMA DI DARE GIUDIZI AFFRETTATI. VEDRETE CHE AL DECIMO ASCOLTO COMINCERETE AD APPREZZARLO E FORSE A RICREDERVI
Voto: 3 / 5
Gemini Arles126@vodafone.it (30-11-2006)
Infine Sugar è tornato, con questo atteso album intitolato semplicemente 'Fly'. E' senza dubbio un disco diverso dai precedenti Shake, Blue Sugar e dallo splendido Spirito DiVino. Alcune tracce sono di alta fattura, come E' delicato (scritta con Fossati), Troppa fedeltà (scritta con Jovanotti) e Occhi-Flying away. Purtroppo, ci sono anche tracce chiaramente commerciali, come Cuba Libre o Un chilo, che squalificano il valore dell'opera nel suo complesso. Comunque un bell'album, forse troppo in fretta criticato.
Voto: 4 / 5
Luca (Napoli) (20-11-2006)
Lo si ama o lo si odia, Zucchero è ormai uno dei pochi baluardi della musica italiana e qui non brilla ma nemmeno delude.
Voto: 3 / 5
axl (16-11-2006)
premetto che sono al secondo ascolto...disco carino e orecchiabile. nonostante questo manca sicuramente il " vero pezzo blues capolavoro". penso, con un pizzico di nostalgia, agli anni di "dune mosse", "madre dolcissima" e "così celeste". tuttavia è un album certamente migliore rispetto all'ultimo SHAKE!!!!!
Voto: 3 / 5
VANNI vanniart@libero.it (10-11-2006)
Quanti commenti e quanti modi diversi di giudizio su questo album...anche sull'artista...ma e' giusto sia cosi ?!..Io personalmente credo che la musica sia un qualcosa di inesprimibile verbalmente...si..possiamo parlare eventualmente di tecniche musicali, di tutto cio' che culturalmente definisce ogni genere musicale...ecc.. ma quando ascolto musica, chi esprime il vero giudizio ( al di la' del genere musicale )e'la mia anima...attraverso la sensibilita'che fa vibrare il mio essere...emozioni e sensazioni che risvegliano cose che non so definire.. ma non siamo tutti uguali al di la' dei gusti... ogni essere umano ha una sua personalita'e un suo modo di ricerca... anche se e' vero che col tempo si cambia, anche noi nella parte di chi ascolta...percio' ecco che anche un grande artista come SUGAR cambia...perche' il cambiamento e' l' unica cosa per cui nessuno puo' dire il contrario...per me questo album e' IMMENSAMENTE STUPENDO..mi correggo....per la mia anima questo album e'IMMENSAMENTE UNICO. Ciao a tutti VANNI
Voto: 5 / 5
saverio saveriocormio@libero.it (30-10-2006)
Bravo Zucchero... Anche con FLY sei riuscito a emozionarmi, come hai sempre fatto nei 20 anni in cui ascolto la tua musica. Il nuovo lavoro e' troppo avvincente..lo ascolto continuamente e non e' tanto per dire..Quando vado a lavoro ogni giorno lo ascolto nel lettore..Poi la sera quando torno a casa e sto preparando la cena metto su il CD..Se ti devo essere sincero, spesso dimantico l' acqua sul gas perche' come si fa a resistere ad accompagnare con la chitarra Let it shine?..E allora si entra in un' altra dimensione..e la cena aspetta..:-) !!!Ormai la ritmica di bacco perbacco e di pronto non mi abbandonano piu'..per non parlare poi dei falsetti di Occhi e di E' delicato..Sono splendidi e toccano gli animi sensibili come il tuo. Grazie ancora..." e vorrei volar come volano le rondini "..ciao
Voto: 5 / 5
Luca Turinelli (22-10-2006)
Questo disco ho cominciato ad apprezzarlo solo al terzo ascolto: e da lì non l'ho più mollato. Provateci anche voi! Vi trasporta in una dimensione tutta nuova, diversa, delicata (parola che ricorre continuamente nei testi), riflessiva. Pare un abbraccio che non ti molla più. Io sono amante delle canzoni "dolci" di Zucchero, quelle dove l'anima della Lunigiana esce e ti prende per mano. Ebbene, Fly è l'apoteosi di questo lato del mitico Adelmo. Capisco quindi che agli amanti del blues e del rock, questo lavoro possa non aver entusiasmato. Ma se cercate della musica vera, contro le ultime tendenze commerciali dei cantantini nostrani, musica che sappia prendere dentro: non esitate. Questo disco fa per voi.
Voto: 5 / 5
IVAN PIOMBINO ivanpiombino@aim.com (21-10-2006)
Ho acquistato, il giorno stesso che è uscito nei negozi, il nuovo ALBUM di Adelmo Fornaciari in arte ZUCCHERO - "FLY"... Il mio giudizio sincero è che sono rimasto veramente DELUSO da questo lavoro... Abbiamo aspettato 5 anni per un nuovo lavoro in studio di inediti di Zucchero... Dopo il bellissimo Shake, ricco di singoli che hanno lasciato il segno, mi aspettavo un bel lavoro, maturo, interessante, ironico, vivace... era il minimo dopo la bellezza di 5 anni!!! E invece??? Mi sono ritrovato con un cd insipido! Tolto il primo singolo "Bacco Perbacco" che mi aveva dato delle belle aspettative per questo album e un paio di brani discreti ("Un Kilo" ed "Occhi"), non ho provato nessuna emozione all'altezza del grande SUGAR! Come mai?? Troppe canzoni simili, lente e poco struggenti... Assenza totale di brani potenti che eravamo abituati a trovare nei suoi cd (come "O.L.S.M.M", "Un'orgia di anime perse", "Il mare impetuoso al tramonto...", "Baila", "Voodoo Voodoo", "Con le mani", "Diavolo in me", "L'Urlo", "Overdose d'amore", "Solo una sana e consapevole libidine"... tanto per citarne qualcuno) ... Mi aspettavo ben altro... mi dispiace parecchio anche perchè Zucchero è uno di quegli artisti italiani che apprezzo maggiormente e del quale spendo volentieri i soldi per i suoi cd originali... Ora quanto dovremmo aspettare per un nuovo album degno del suo nome??? che tristezza... Vorrei solo precisare una cosa. Il disco di Zucchero è comunque un Album valido nel panorama musicale mondiale, il mio giudizio è un giudizio mirato alla discografia del cantante emiliano! Io sono un nostalgico e adoro un altro Adelmo Fornaciari, questo è quanto... e solo per questo sono rimasto non entusiasta da FLY
Voto: 2 / 5
Marco (20-10-2006)
Ormai sa solo plagiare..... un vero peccato! Speriamo nel prossimo lavoro.
Voto: 1 / 5
Recensioni 1 - 25 Recensioni 26 - 50 Recensioni 51 - 75 Recensioni 76 - 84

I più venduti: Zucchero
1.Chocabeck
Universal
€ 12,72
2.All the Best
Polydor
€ 15,99
3.Fly
Polydor
€ 8,90
4.Chocabeck
Universal
€ 16,72
5.Uykkepo. Live at the Kremlin
Polydor
€ 17,30
 Tutti i dischi: Zucchero
Chi compra questo disco ascolta anche
Albertino
Angelo Branduardi
Riccardo Cocciante
Lucio Dalla
Fiorella Mannoia
Gianna Nannini
Vasco Rossi
Antonello Venditti
Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti
• Telefono: +39 02 91435230
• Fax: +39 02 91435290

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS