Carrello Lista desideri Login Registrati Aiuto e FAQ Buoni regalo Spedizioni
Ricerca
eBook
 Gialli, horror, noir
 Narrativa straniera

Dan Brown - Inferno

Inferno
Scarica le prime pagine
TitoloInferno
AutoreDan Brown
Prezzo€ 4,99
EditoreMondadori
FormatoePub con DRM - richiede Adobe Digital Editions
Dimensione eBook775,5 KB
Aggiungi alla lista dei desideri
Disponibile anche nella versione a stampa a € 25,00
Dati2013, 522 p., rilegato
EditoreMondadori
nectarQuesto prodotto dà diritto a 5 punti Nectar. Per saperne di più
203 recensioni
Descrizione
In questo nuovo thriller, Dan Brown ritorna ai temi che gli sono più congeniali per dare vita al suo romanzo più esaltante. Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard, è il protagonista di un'avventura che si svolge in Italia, incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'"Inferno" di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto di arte classica, passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco, Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi... prima che il mondo cambi irrimediabilmente.
Chi ha comprato questo eBook ha comprato anche
L'enigma dell'ultimo apostolo
Mariani Scott
TRE60
€ 4,99
La cospirazione degli Illuminati. Ediz....
Barone G. L.
Newton Compton
€ 3,99
Il sepolcro segreto
Berry Steve
Nord
€ 8,99
Il nemico di Bourne
Ludlum Robert; Van Lustbader Eric
PDF, Rizzoli
€ 9,99
Il rapitore
Ledwidge Michael; Patterson James
Longanesi
€ 6,99
Sotto tiro
Baldacci David
Time Crime
€ 8,99
La sfida
Baldacci David
Time Crime
€ 9,99
Le chiavi del potere
Berry Steve
Nord
€ 9,99

I vostri commenti
203 recensioni presenti. Media Voto: 2.7 / 5

DANIELE (05/09/2014)
Complimenti. A me il libro è piaciuto moltissimo con le sue innumerevoli pillole artistiche e storiche..fa venire voglia di visitare le città descritte con dovizia di particolari..spero, pertanto, che il mitico Langdon si ritrovi presto nei casini.Consigliato.
Voto: 5/5


Giovanni (08/05/2014)
Un Dan Brown decisamente sotto tono. Trama inconsistente....Fortuna che ho comprato l'edizione economica spendendo solo cinque euro, comunque sprecati.
Voto: 1/5


maurizio (07/05/2014)
IL libo mi è piaciuto molto, molto di piu' del Simbolo Perduto, mi ha fatto venir voglia di continuare la lettura della Comedia originale. Mi piace che Dan Brown, come il mio collega Peter Eisenmann si nutra di cultura italiana e la elabori arricchendola,cosa che noi italiani spesso non riusciamo a fare, a rendere utile la infinita ricchezza culturale del Paese che ci ha generato; mi piacerebbe uno studioso italiano che operi per rendere viva, come fanno i due americani la nostra cultura,perchè tutti abbiamo studiato storia dell'arte e architettura e letteratura etc. ma Eisenmann e Brown la rendono viva e seducente. Certo noi viviamo immersi in questa cultura e la diamo per scontata, al punto tale spesso di non accorgecene, peccato. Mi auguro che il professor Brown ci regali ancora opere con protagonista la grande culture del nostro Paese, poi ognuno è libero di continuare lo studio su Argan, Hauser, Becatti, Biancacci Chiavardi e su migliaia di libri che ci narrano sul serio della nostra Patria. E' notevolmente migliorato rispetto allo scialbo e prevedibile Lost Symbol, che non mi era piaciuto per nulla.Bravo.
Voto: 5/5


Ale (28/04/2014)
Libro molto lungo e narrazione lenta.Pochi colpi di scena e numerosi giri di parole che portano a...??NULLA!finale deludente!!è in sospeso ...522 pagine per poi non sapere neanche se il virus verrà neutralizzato. Nota positiva: riferimenti artistici eccezionali!!
Voto: 3/5


lordaslan (14/03/2014)
E' un saggio di arte e architettura rinascimentale o un romanzo? Ci saranno almeno 200 pagine che figurerebbero meglio dentro una guida turistica che in un libro del genere. Ma stiamo scherzando?! Non che la trama , il suo svolgimento ed il suo epilogo siano all'altezza della fama. Niente colpi di scena, i soliti capovolgimenti di fronte dei personaggi tipici di D.B: ormai l'abbiamo capito che i buoni diventano cattivi e viceversa e che uno degli amici tradirà e che poi sarà a buon fine... insomma Dan... per chi ci hai preso? Deluso e sconcertato da cotanto mattone, al punto da essere indeciso se rimetterlo nella mia libreria oppure no. Due punti li ho dati perché: le parti in cui il libro scorre alla codice da Vinci sono avvincenti e ti spingono in avanti, ma troppo poche, e perché l'idea iniziale era buona. Prima di riprendere in mano un altro libro di Brown ci penserò ben più di una volta!
Voto: 2/5


Franci (25/02/2014)
Inferno si rivela essere un altro capolavoro, assolutamente all'altezza dei precedenti, dove Dan Brown non si limita a nutrire l'anima con emozioni, ma anche la mente, perché ogni pagina è densa di informazioni e curiosità su Firenze, Venezia e Istanbul, i luoghi dove è ambientato, tanto che mi sono ritrovata molto spesso a catturare le notizie per usarle nel momento in cui deciderò di fare un po' la turista. L'intera vicenda si svolge in meno di 48 ore, in cui i vari indizi ci portano alla soluzione ed è per questo che ci troviamo come sempre di fronte ad un romanzo appassionante, trascinante ed istruttivo, grazie al perfetto incastro tra cultura e narrativa. Amo le storie che vedono protagonista il brillante professor Robert Langdon, perché so già che leggerò un romanzo che non mi deluderà. Come in ogni episodio che vede protagonista Langdon ci sono dei punti fermi: un personaggio femminile affascinante e intelligente, che accompagnerà Robert e che sarà all'altezza della situazione, e una missione, che se non risolta, potrebbe portare alla rovina dell'umanità. Intrighi, azione, un tema decisamente attuale -la sovrappopolazione- genialità e sicurezze che a un certo punto si sgretoleranno. Gli indizi che sono presenti già prima di aprire il libro sono stati per me una sfida, per mettere alla prova il mio intuito. Un evidente omaggio a Dante Alighieri: la Divina Commedia, motore dell'intera vicenda, i simboli presenti nelle opere fiorentine, citazioni e la vita del poeta; ma anche un omaggio a parer mio a Firenze, perché l'autore ci accompagnerà per le vie della città, mostrandoci tutte le bellezze e illustrandole in maniera così chiara e interessante da spronare il lettore a essere più curioso e più affamato di cultura.
Voto: 5/5


Giampy (17/02/2014)
Ho dovuto dare una dimostrazione di grande forza di volontà per riuscire a finire il libro. Romanzo con ambizioni da guida turistica? Guida turistica romanzata? Tourist in action? Bha, noioso ed inutile, con finale insipido. I soldi li potevo spendere meglio...
Voto: 1/5


Mattia (11/02/2014)
Libro discreto. Dan Brown su dimostra maestro in particolare del ritmo, non ci si annoia mai e la lettura è sempre rapida e piacevole. Fra i libri con protagonista Langdon non è certo il migliore, forse un pò forzato il riferimento a Dante e un pò troppo fantascientifico e eccessivo il finale.
Voto: 3/5


Salvatore (24/01/2014)
Nel complesso, ma proprio nel complesso, un buon libro, niente da dire. La scrittura è quella di Brown: fluida, scorrevole, intrigante, Firenze descritta meravigliosamente, la storia iniziale ti porta a finire il libro in fretta e furia. Peccato però per alcuni punti che si rivelano essere fatali. Già dalle prime pagine, infatti, si notano delle anomalie. Diciamo che prima che finisse il capitolo sapevo già come andava a terminare e sopratutto ad inizio racconto riesco a capire già quell' inganno che sarà la trama di tutto il libro. Più si va avanti più la vicenda risulta assurda e termina con l'inverosimile ed una forzatura abbastanza marcata. Il mio voto è dato dalla capacità di descrivere i vari luoghi in maniera ottima, dalla capacità di Brown di rendere scorrevole comunque il tutto mentre si abbassa drasticamente per una storia ai limiti dell'impossibile e un finale che lascia l'amaro in bocca! La vicenda in sè e l'idea originale potevano essere sfruttate in tutt'altra maniera anche perchè l'Inferno di Dante, alla fine, centra ben poco!!! Voto: 3/5
Voto: 3/5


sonia (24/01/2014)
non sono un'amante dei libri di questo scrittore, ma INFERNO mi è piaciuto molto. Al di là della trama, il libro risulta misterioso e dinamico, dunque coinvolgente.
Voto: 5/5


Serena (21/01/2014)
Bhè che dire Dan Brown è un grande scrittore , ma in quest 'ultimo libro non ho trovato la stessa emozione degli altri libri che ha scritto. si in certi punti ho trovato che era molto scorrevole e interesante quando cercva di capire chi era questo Enrico Dandolo e quando hanno ritrovato la maschera mortuaria di Dante Alighieri, in altri punti molto " noioso". quello che non riesco a capire è perchè ha unito Dante Alighieri a questa forma di Virus patogeno...comunque non do un voto alto
Voto: 3/5


Salvatore Ferrante (03/01/2014)
Nel complesso un buon libro, che rientra nel genere "strenna natalizia". In realtà gli elementi positivi sono legali alla descrizione dei "set" dell'azione, sopratutto di Firenze, nonchè le varie indicazioni da "tuttologo" a cui l'autore americano ci ha abituati. In senso negativo, depongono innanzitutto l'eccessiva azione in alcuni capitoli, che fa diventare il libro una sorta di "game chronicle" sul modello di Assassin's Creed. Inoltre, ci sono alcuni buchi logico - temporali ancorchè il libro è condensato in un range temporale di, piu o meno, 3 giorni. Infine e forse, il tema del transumanesimo poteva essere trattato in maniera più dettagliata e seria, in ragione del ruolo pubblico che, proprio negli Stati Uniti, ha assunto la discussione originariamente filosofica sull' "uomo nuovo". In sintesi, un libro che consiglio a tutti coloro che vogliono leggere una storia avvincente durante il periodo natalizio e che si esaltano per le vicende "multi geografiche", come oramai l'industria cinematografica ci ha ben abituati.
Voto: 3/5


alain (01/01/2014)
abbiate pazienza cari lettori ma chi ha veramente letto questo romanzo non può dare più di un punto politico come giudizio solo perchè stiamo parlando dello scrittore del Codice dA vinci. le prime 200 pagine sembrano la recensione di un videogioco ambientato a Firenze sponsorizzato dalla tom tom dove il protagonista è invulnerabile a qualsiasi offesa alla sua persona. dopodiche cè la parte dedicata ai giochi di prestigio dove il bianco diventa nero e viceversa di una bassezza indescrivibile per finire con un finale penoso !! cos ha di bello questo libro oltre la scrittura scorrevole ??
Voto: 1/5


Marco (18/12/2013)
Parliamoci chiaro: quando esce un romanzo di Dan Brown le aspettative si alzano ai massimi livelli in attesa di un nuovo Codice da Vinci, ma è come chiedere a Tolkien di scrivere tanti diversi "Signore degli Anelli". il Codice da Vinci è uno quindi non ritengo giusto paragonare a questa sola opera tutte le opere di Dan Brown. Detto questo credo che Inferno segni un passo avanti nei romanzi di Dan Brown, che dopo "Angeli e Demoni" aveva cambiato genere con "Crypto" e "la verità del ghiaccio" e si era un po' perso con "Il simbolo perduto". Forse troppo prolisse le parti descrittive che tanto avevano affascinato nel "Codice da Vinci", ma la trama nel suo complesso è apprezzabile. Non un capolavoro, ma un romanzo paragonabile ai vari Cooper e Rollins.
Voto: 3/5


Trixter (18/12/2013)
Tranne Il Simbolo Perduto, ho letto tutti i romanzi di Dan Brown, pertanto un parallelo rispetto alle altre opere nasce spontaneo. Ritengo che 'Inferno' non sia tra i migliori, tuttavia mi sembra davvero ingeneroso bocciarne il contenuto e regalare un voto basso. In fin dei conti, lo stile è molto scorrevole e leggero, la storia (benchè un pò impapocchiata) è interessante, anche se di vera e propria suspence non ce n'è molta. A volte l'autore esagera un pò con le descrizioni dei luoghi, tuttavia non gli manca la grande capacità di suscitare interesse. Concordo con chi sostiene che poteva/doveva essere un pò più breve e che stavolta i personaggi non 'sfondano', cioè non riescono a catturare ed emozionare il lettore. Dante e la sua Commedia non hanno quel peso, nell'economia della narrazione, che era lecito attendersi e questo dispiace un pò, ma tant'è: Inferno è un discreto romanzo d'avventura e azione che sicuramente divertirà il lettore. Insomma, non chiediamo a Dan Brown di scrivere più di quello che è ed è stato in grando di regalarci fino ad ora!
Voto: 4/5


Marco S.L.L. (16/12/2013)
Concordo con chi dice che non è all'altezza del Codice da Vinci ma devo comunque ammettere che è stata una lettura piacevole per trama, fluidità e lessico. I punti adrenalinici non sono poi molti ma nel complesso, apprezzando il genere letterario, non posso non dare un giudizio positivo. Aspettando il prossimo....
Voto: 4/5


Annina (10/12/2013)
Per la prima metà mi è sembrato un libro d'azione abbastanza spietato e scorrevole come lui sa fare. Dalla seconda metà un saggio (interminabile) sull'umanità ed il futuro dell'uomo. Non mi è sembrato un thriller, il "colpevole" viene subito descritto. Sconcordo però con chi dice che è il solito libro alla Brown, l'ho trovato diverso nella struttura, non c'è l'apparente assassino, non c'è il "morto", addirittura si apre con la scena già iniziata. Rispetto a tutti gli altri Dan Brown, libri praticamente uguali, sono grandi differenze!!! L'unica cosa che rimane sempre uguale è che da quando il mistero si svela, ci sono 100 pagine di troppo che stufano il lettore. Perciò come thriller non mi è piaciuto, l'argomento è interessante (guida turistica firenze/venezia/instanbul pallosa!!!)
Voto: 3/5


mauro (01/12/2013)
Un buon libro, interessante, intelligente ma sembra più un action movie che un libro di Dan Brown. Forse una trovata pubblicitaria per fare più soldi.
Voto: 4/5


Mav (28/11/2013)
Il nuovo libro di D. Brown sembra nato da una forzatura, piuttosto che da un'ispirazione. In realtà, già da "Angeli e demoni" si era notato un certo gusto per la ripetizione nelle opere dello scrittore statunitense. Inferno sembra un'accozzaglia di 'già letto' La struttura è in moltissimi punti simile, se non uguale, alle storie precedenti: Brown si è limitato a cambiare scenari e nomi. L' 'Inferno' di Dante del titolo fa capolino qui e la durante la narrazione, senza realmente essere il motore di tutta la storia. Una trama che non coinvolge del tutto, con personaggi piuttosto piatti (anche il protagonista questa volta) ai quali diffcilmente ci si affeziona. Il finale: decisamente da riscrivere. Inferno è uno di quei casi in cui la fama ha preceduto (decisamente) l'opera.
Voto: 1/5


lalla (25/11/2013)
Un bel libro, scritto bene come tutti i suoi libri. E' un'ottima guida turistica della città di Firenze. Devo dire che le ultime 100/130 pagine sono lente e "spente" ed è per questo che non do il massimo dei voti.
Voto: 4/5

Successiva | Fine
1 2 3 4 ... 9 10 11 
Ricerca Ricerca avanzata
Libri
Libri in italiano
Libri in inglese
Outlet -50%
Libri scolastici
eBook
eBook
eReader
Mobile App
Musica
CD musicali
Vinili
MP3
DVD musicali
Blu-ray musicali
Film e video
DVD
Blu-ray
Giochi
Videogiochi
Giocattoli
Cartoleria e scuola
Sport e svago
Sport
Gadget e accessori
Librerie
Bergamo
Bologna
Ferrara
Firenze
Lecco
Mantova
Novara
Padova
Roma
Treviso
Il mio IBS
I miei dati
IBS Premium
I miei ordini
Lista dei desideri
Le mie preferenze
IBS consiglia
Stampa la tua card

 

Informazioni utili:
Spese e tempi di spedizione
Punti di ritiro
Invio regali
Buoni acquisto (Happy Card)
FAQ
Condizioni generali di vendita
Informativa sulla privacy
PuntiNectar

Pagamenti:
Carte di credito
Carta di credito accettate
PayPal
Paypal
Contrassegno

Come contattarci:
Invio messaggi al servizio di Assistenza Clienti
Tutti i contatti

• Seguici su  Facebook Twitter

Servizi per i clienti:
Password dimenticata
Controllo e modifica dei propri dati
Verifica degli ordini effettuati

Opportunità per aziende e enti:
Servizi per le biblioteche
Programma di affiliazione (Informazioni generali)
Accesso alla sezione riservata Partnership Programme IBS
Accesso alla sezione riservata TradeDoubler

Concessionaria di pubblicità:



Con la collaborazione di Argento vivo per il settore editoria libraria

Ufficio stampa: Daniela Ravanetti

Altri siti del network IBS:
Libraccio.it
MYmovies.it
Wuz.it
Librerie Ubik
IBS

Internet Bookshop Italia S.r.l.
Sede Legale Via Giuseppe Verdi n.8 - 20090 Assago MI
Reg. Imprese di Milano 12252360156n
R.E.A. Milano 1542508
P.IVA 12252360156
Capitale sociale € 1.054.852 i.v.
IBS è una società soggetta a direzione e coordinamento di Emmelibri srl

Copyright © 1998-2014 Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati

Licenza SIAE n. 229/I/05-359.


Funzione di ricerca basata su FACT®Finder di OMIKRON

 


IBS