1494. L'ombra dell'inquisitore

Roberto Ciai,Marco Lazzeri

Editore: Leone
Anno edizione: 2010
Pagine: 544 p., Brossura
  • EAN: 9788863930245
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 15,72

€ 18,50

Risparmi € 2,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 9,99

€ 18,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    nanni

    16/06/2013 19:13:30

    Merita ampiamente il voto massimo per l'ambientzione storica e per la dovizia e ricchezza di particolari (che auspico tutti esatti). In verità convince molto meno la parte romanzata, con l'improbabile traccia su manoscritti e fantastici ritrovamenti di documenti pseudo storici. Vogliamo perdonarla come licenza letteraria.

  • User Icon

    Mauro

    30/12/2011 14:29:15

    Ben scritto, documentato ed avvincente intrigo che si sviluppa in città ed ambienti descritti davvero bene. Forse una tre le mie migliori letture recenti di romanzi "storici"...Aspetto i prossimi lavori degli autori.

  • User Icon

    June

    19/05/2011 12:30:54

    L'inizio è un vero pugno nello stomaco, la descrizione del dolore provato alla perdita della moglie, atroce, da brividi: nullla di truculento, ma una sorta di poesia sofferente che lacera l'anima senza sfiorare la carne. Che siano esordienti questi due autori pare incredibile, perché il romanzo è scritto in maniera sublime. Vedremo se sapranno ripetersi.

  • User Icon

    Elga Battaglini

    08/04/2011 12:38:19

    Purtroppo non riesco mai ad apprezzare le trame gialle, a causa del mio deprecabile vizio di andare a vedere in anticipo come va a finire,quindi parlo dello stile: Originale, mai scontato,iper realista. Una vera immersione nel passato, un viaggio con la macchina del tempo! Sono stata a Roma poche volte, ma in questo romanzo ho riconosciuto subito quella luce così particolare del cielo romano,e gli odori, i colori... veramente evocativo, si percepisce fisicamente! Ottimi anche i personaggi, più che descritti, scolpiti nella materia. Mi hanno fatto pensare al modo di dipingere di Michelangelo. Lo consiglio a tutti i lettori che non si accontentano!

  • User Icon

    vincenzo

    16/12/2010 18:03:16

    Un libro strutturalmente ottimo. Senza sbavature. Gustosa la scelta dell'oggetto da scovare, posto a fondamenta della fede. Brillantissima l'idea di immaginare un ordine supremo di concordia tra le religioni infranto dall'ottusità bigotta dell'uomo. Mi impedisce l'apposizione del voto massimo solo la superflua descrizione di due episodi di crudeltà nei confronti di altrettanti bimbi. Non era necessaria, pur essendo storicamente logico immaginarne la veridicità.

  • User Icon

    Franca Piccinini

    24/11/2010 21:41:17

    Questo libro mi ha molto colpito. E' molto intenso, ricco di riferimenti storici e descrizioni puntuali. Sia le città sia il loro funzionamento sono ricostruiti con molta accuratezza. Si vede che è stato scritto da persone con un'autentica passione della ricerca storica e culturale. Non è solo un giallo storico. E' un romanzo vero e proprio che ci porta all'interno della vita dell'epoca. Lo stile è originale, la forma in certi passaggi è poetica e quasi pittorica. E' efficace sia quando descrive i paesaggi sia quando descrive gli stati d'animo. I personaggi sono interessanti a partire dal protagonista perchè non sono stucchevoli, anzi hanno problemi, sofferenze ed il loro cattivo carattere come le persone vere e non sono alti-belli-biondi-aristocratici come in certi libri d'evasione. E i cattivi non sono solo cattivi. C'è anche un enigma da svelare con relativo codice da decifrare. Devo essere sincera, in queste cose sono un pò negata e questo pezzo me lo riguarderò. Il meccanismo è avvincente e si desidera continuare a leggerlo, anche se ogni tanto è consigliabile smettere e riprendere fiato se no si rischia di farsi sopraffare dal voler sapere come va a finire e si perdono i particolari e le descrizioni. Comunque è un libro che una volta finito si può rileggere tranquillamente senza annoiarsi.

  • User Icon

    Riccardo Landi

    16/10/2010 08:55:28

    Incredibilmente, mi sono sparato in pochi giorni questo "mattone" di 580 pagine... Eppure è anche pieno zeppo di dettagliatissime descrizioni, riferimenti storici, mezze pagine in latino.... L'unica spiegazione è che la storia è veramente molto avvincente, il ritmo viene tenuto sempre alto, nonostante la complessità del contesto, dell'illustrazione dell'ambiente in cui si muovono i personaggi. Lo stile mi è sembrato anche particolare, dato che alterna momenti di ricchezza barocca (a me il barocco piace) ad altri di una fisicità cruda e secca. E non credo che ciò dipenda dal fatto che gli autori sono due, ma mi sembra proprio una scelta deliberata. Veramente una buona lettura, anche per chi non fosse appassionato del genere.

  • User Icon

    elsa macagni

    13/10/2010 16:36:49

    Un libro bellissimo. Un thriller storico con mille racconti nel racconto, che come scatole cinesi ti conducono attraverso emozioni forti sino alla fine sorprendente. Accuratissima la ricostruzione storica e davvero carico lo stile. L'ho acquistato dieci giorni fa e l'ho terminato in una settimana. Non male per una persona impegnata come me!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione