Traduttore: S. Manferlotti
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21/06/2016
Pagine: XII-321 p., Brossura
  • EAN: 9788804668237

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Classica (prima del 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    10/04/2018 13:58:05

    Un libro eccellente e soprattutto molto attuale. Una lettura che consiglio, soprattutto ai più giovani.

  • User Icon

    Luigi

    24/03/2018 20:24:48

    Libro forte, importante che rimarra' perennemente nella storia dei libri. Solo un una mente geniale e superiore puo' arrivare a concepire un'opera del genere.

  • User Icon

    Federico

    06/11/2017 14:47:47

    Capolavoro. Un libro così intenso e profondo che ti spiazza e ti fa riflettere continuamente. Letto e riletto non mi ha mai stancato e devo dire che rimane un pezzo della letteratura mondiale da non perdere.

  • User Icon

    Serena

    25/10/2017 13:18:10

    Assurdamente bello, avvincente, profondo e così vero e limpido che mi ha commosso. Sono pochi i libri che hanno il coraggio di gettarti addosso la verità come un secchio d'acqua gelata. Tutto ciò che penso è riassunto in questa bellissima frase tratta dal libro: "Il libro lo affascinava o, per dir meglio, lo rassicurava. In un certo senso costituiva parte della sua attrattiva. Diceva quelle cose che avrebbe scritto lui se fosse stato capace di riordinare i frammenti dei suoi pensieri. Era il prodotto di una mente simile alla sua, ma immensamente più poderosa, più sistematica, meno condizionata dalla paura. I libri migliori, pensò, sono quelli che vi dicono ciò che sapete già."

  • User Icon

    Mauro

    12/10/2017 08:46:29

    Superlativo quanto alla visione della storia. Certo i toni sono esasperati rispetto alla realtà, ma il genere letterario senza dubbio lo contempla. Ambientazione (politica e ideologica, fino al linguaggio) e atmosfera create magistralmente, in particolare la camera in cui Winston e Julia si incontrano, fino al momento angosciante del loro arresto. Memorabile anche la descrizione della relazione umana paradossale tra Winston e il suo torturatore, che, credo, contestualizzata nell'intera narrazione, lascia qualche spiraglio aperto sulla vera indentità di quest'ultimo: non potrebbe, O'Brien essere, alla fin fine, un un ribelle del sistema che non può agire diversamente per non farsi scoprire?

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione