Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

21 grammi. Il peso dell'anima

21 Grams

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: 21 Grams
Paese: Stati Uniti
Anno: 2003
Supporto: DVD
Salvato in 38 liste dei desideri

€ 4,99

Venduto e spedito da LIBRIAMO

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 4,99 €)

Un incidente imprevisto unisce tre persone, Paul, Jack e Cristina, le loro vite e il loro destino. Toccheranno i vertici dell'amore, l'abisso della vendetta, la promessa di redenzione. 21 grammi è il peso che si perde quando si muore, il peso portato da chi sopravvive.
4,25
di 5
Totale 4
5
1
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    akaspecials

    30/09/2015 16:08:39

    Strepitoso, è composto a pezzi al contrario, attori suoer, se non va giù al primo colpo ritentare, se passa non lo scordi più come dire. Il dolore narrato ti entra dentro e letteralmente ti incolla.

  • User Icon

    furetto60

    19/08/2015 10:00:21

    Drammone esistenziale riferito a un evento terribile - famigliola sterminata da pirata della strada e conseguente dono degli organi - tramite un intreccio temporale elastico fatto di anticipazioni e passi indietro. Il disorientamento iniziale, l'evento è disgregato, è piacevolmente assorbito nel divenire quando, come un puzzle, si ricostruisce la vicenda. Questo è il gran merito del film: riuscire a rendere appassionante una vicenda tanto semplice, fin troppo, quanto tremenda. Bell'esempio di cinema e prova maiuscola dei 3 interpreti principali.

  • User Icon

    Ernesto

    28/05/2015 21:14:31

    Il film ruota attorno ai tre personaggi fino al drammatico incontro finale. Se vi è piaciuto "Crasch. Contatto fisico" uscito guarda caso un anno dopo, apprezzerete sicuramente anche questo.

  • User Icon

    michele

    26/04/2015 18:11:27

    Film duro, volutamente frammentario, talvolta eccessivo, eppure bellissimo, sorretto anche dalle grandi interpretazioni dei protagonisti. In bilico tra casualità e libero arbitrio, disperazione e rinascita, le vite di tre persone s'intrecciano, fino al tragico incontro finale. Paul (Sean Penn) ne uscirà in gravi condizioni e, per la seconda volta su un letto di ospedale, poco dopo aver ricevuto un nuovo cuore, s'interroga su quante vite viviamo e quante volte si muore; non sappiamo se sopravvivrà. Non molto tempo prima, al suo incontro con Cristina (Naomi Watts), le recitava una breve poesia: "la terra girò per renderci più vicini, girò sul suo asse e su di noi finché finalmente ci ricongiunse in questo sogno", e finiva dicendo che "ne devono succedere, di cose, perché due persone entrino in contatto fra loro!". Ecco, credo che il senso del film sia racchiuso in questi due momenti: lo smarrimento di fronte al dolore e l'incapacità di trattenere la felicità che il destino ci offre come una seconda occasione.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

2003 - Mostra d'arte cinematografica di Venezia - Miglior attore (Coppa Volpi) - Penn Sean

  • Produzione: BiM, 2013
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Inglese (DTS 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area0
  • Contenuti: trailers; documentario
  • Sean Penn Cover

    Attore e regista statunitense. Interprete dotato di grandi capacità e di un temperamento focoso e ribelle, è il rappresentante più significativo dei bad boys degli anni '80, ribelli senza causa e senza avvenire, in stridente attrito con il perbenismo dell'America reaganiana. L'esordio è in Taps - Squilli di rivolta (1981) di H. Becker, ma il primo ruolo da protagonista arriva con Bad Boys (1983) di R. Rosenthal. Nel 1986 sposa la popstar Madonna e insieme a lei recita in Shanghai Surprise di J. Goddard: il matrimonio dura poco ma gli regala grande popolarità che sfrutta sapientemente mostrando tutto il suo talento in Vittime di guerra (1989) e in Carlito's Way (1993) di B. De Palma. Straordinaria anche l'interpretazione, nei panni di un assassino condannato a morte, in Dead Man Walking - Condannato... Approfondisci
  • Naomi Watts Cover

    "Propr. N. Ellen W. Attrice australiana di origini inglesi. Debutta al cinema poco più che diciottenne ma il suo primo ruolo in un film hollywoodiano è in Matinée (1993) di Joe Dante. Dopo alcuni ruoli secondari, raggiunge il successo con il personaggio dell'ambiziosa attrice bionda nella confusione identitaria di Mulholland Drive (2001) di D. Lynch. Grazie a questa interpretazione, viene contattata da G. Verbinski per il remake americano del thriller The Ring (2002), cui seguono la commedia romantica Le divorce (2003) di J. Ivory e il ruolo della madre disperata in 21 grammi (2003) di A.G. Iñarrítu. È quindi la moglie separata dell'uomo che vorrebbe uccidere Nixon in The Assassination (2004) di N. Mueller e appare in I giochi dei grandi (2004) di J. Curran e nel secondo capitolo The Ring... Approfondisci
Note legali