24. Stagione 5 (7 DVD) - DVD

24. Stagione 5 (7 DVD)

24

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: 24
Interpreti: Kiefer Sutherland
Paese: Stati Uniti
Anno: 2005
Supporto: DVD
Numero dischi: 7

€ 14,75

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Contiene gli episodi della serie.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,6
di 5
Totale 5
5
4
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Silk

    01/04/2008 20:29:56

    Capolavoro, serie bellissima, mai scontata e Jack Bauer è ormai un mito

  • User Icon

    Andrea

    05/01/2008 11:50:15

    Per me "24" rappresenta il punto più alto di ogni serie televisica seguita da Prison Break. Questa stagione è impressionante per la sua bellezza, i colpi di scena sono infiniti e non è mai prevedibile, Finora la stagione migliore è proprio questa. Mi rivolgo a Matteo che ha detto che la serie non è più quella di una volta e che a volte rasenta il ridcolo; è vero che la serie propone situazioni assurde ma è proprio questo il bello di questa straordinaria serie televisiva; sfido chiunque a saper gestire bene tutti questi episodi senza che nessuno rimanga noioso; infatti la maggior parte delle serie televisive (soprattutto italiane) e in particolare Lost che dopo numerose stagioni non si capisce dove si vuole arrivare; gli episodi risultano inguardabili e privi di trama e di colpi di scena.

  • User Icon

    matteo

    17/12/2007 19:13:53

    Dico la verità, parlate male di tutto ma non di 24. L'ho seguito dalla prima puntata assoluta, visto e rivisto nelle serie. Ho apprezzato soprattutto la seconda, forse la più movimentata e lucida sotto il profilo della narrativa e delle interpretazioni. La più probabile e terrena forse. Proprio perchè si può parlare di "grande amore" ecco che arrivano le prime delusioni, argomentate da solidi motivi, molteplici. La fantasia degli autori non è infinita, ecco che, per gli esperti, riconoscerete delle affinità tra la terza e la quinta serie (che non ho ancora ultimato ma che già mi porta a scrivervi). E questo è un fattore. La solidità e credibilità dei personaggi scricchiola, mi riferisco soprattutto al nuovo presidente Logan, già poco apprezzato nella quarta serie, di Edgar e dei terroristi dopolavoristi davvero acerbi nel loro ruolo di "cattivi". Ma forse le più dolenti note arrivano dal doppiaggio che a casa mia rappresenta un 40% del prodotto finito. Il presidente rasenta il ridicolo, Cloe pure e lo stesso Jack a volte usa una cantilena che solitamente non gli appartiene. Questo forse perchè i nostri doppiatori, e lo sappiamo bene, sono davvero bravi e ci siamo abituati troppo bene. Preambolo lungo per dire che non mi emoziono come una volta. Le situazioni sono eccessivamente paradossali e incredibili e la storia regge poco. Sarà forse anche una sorta di malinconia nel vedere morire così tragicamente gli storici protagonisti delle serie passate. Ad ogno modo il mio voto vuol essere di fiducia, perchè mi appresto a seguire la seconda metà del cofanetto 5, con la viva speranza che la mia serie preferita torni a brillare con lo smalto che noi tutti conosciamo ed amiamo. Un abbraccio a tutti. Matteo

  • User Icon

    massimo

    21/09/2007 21:19:40

    Sutherland sembrava un figlio d'arte messo li' per raccomandazione ... Ha imbroccato invece questa serie eccezionale (almeno 7 puntate al momento) con livelli adrenalinici altissimi, soprattutto considerando la chilometrica lunghezza di ogni serie. Un cast eccellente, con amici, nemici, finti amici, traditori, che si susseguono e cambiano di posto in pochissime ore. Una trama paranoica e violentissima (con Bauer (e colleghi e avversari) che non ha niente da invidiare al Bronson giustiziere). Se apprezzate il genere non perdetevelo (non fosse altro se non per il fatto che pagate per un'ora e mezza di adrenalina - l'equivalente di un normale film d'azione - un quarto o un quinto delle normali "tariffe"). Forse il limite è questo. Per vedere 24 sceglietevi un week-end libero e senza scocciatori, in modo da potervi godere la storia senza interruzioni.

  • User Icon

    maurizio

    22/07/2007 20:38:56

    La serie delle (dis)avventure dell'agente Bauer e famiglia e dei suoi colleghi del CTU è giunta alla sesta puntata. Questa penultima puntata si raccorda con la precedente (e termina in maniera assai promettente ...). Solita trama consolidata tra continui colpi di scena, sparatorie, tradimenti e controtradimenti. Dipinge scenari a cavallo tra le lotte di potere all'interno delle varie amministrazioni e agenzie governative americane e attacchi terrostici multilivello coordinati spesso da insospettabili. Un po' paranoico, ma se apprezzate il genere non perdetevelo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: 20th Century Fox, 2015
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 1080 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento audio del cast a tutti gli episodi; scene inedite in lingua originale: scene eliminate ed estese; episodio: prequel della stagione 6; speciale; trailers: trailer del 100° episodio; dietro le quinte (making of)
  • Kiefer Sutherland Cover

    Attore e regista inglese. Figlio d’arte (i genitori sono gli attori Donald S. e S. Douglas), esordisce sul grande schermo agli inizi degli anni ’80 in ruoli che gli permettono di dimostrare un certo eclettismo. Lo ricordiamo studente di medicina affascinato da un esperimento in cui rischia la vita nel suggestivo Linea mortale (1990) di J. Schumacher, altero e freddo Athos nel mediocre rifacimento dumasiano I tre moschettieri (1993) di S. Herek, ambiguo magnate nel giallo Tentazione pericolosa (2000) di L. Chubbuck. Dagli anni ’90 tenta anche con scarso successo la strada della regia con i drammatici Last Light - Storia di un condannato a morte (1993) e Viaggio senza ritorno (1997) e la commedia Woman Wanted (Cercasi donna, 1999). Sin dagli esordi alterna la carriera cinematografica agli impegni... Approfondisci
Note legali