24:00:00. Una commedia romantica sulla fine del mondo - Federico Guerri - copertina

24:00:00. Una commedia romantica sulla fine del mondo

Federico Guerri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 gennaio 2014
Pagine: 220 p., Brossura
  • EAN: 9788876065217
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 14,00

Venduto e spedito da LIBRIAMO

Solo una copia disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Candidato Premio Strega 2015 - Presentato da Simonetta Bartolini e Wilson Saba

Improvvisamente, come fosse uno schermo, nel cielo appare un'enorme scritta 24:00:00. È visibile in ogni parte del mondo. 23.59.59. Basta un giro di telefonate, una serie di controlli con le agenzie pubblicitarie, una rapida consultazione tra potenti o utenti Youtube, per capire che non è proiettata da terra né da un satellite né, apparentemente, da altrove. 23.59.58. Un conto alla rovescia nel cielo. Verso cosa? Il romanzo è ambientato nell'arco di 24 ore e fa incrociare le storie di undici personaggi in sette angoli diversi di un pianeta il cui punto più lontano da te è a 22 ore di aereo o alla distanza di un clic - se hai una connessione Internet. Cosa accadrà allo 00:00:00? Com'è nato il countdown e perché? Salvare il mondo significa raccontarlo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Simone Giusti

    14/11/2014 11:17:04

    Il tema non era facile, poteva fallire, e invece c'è riuscito in pieno. Ho letto "Questa sono io" e sono rimasto di stucco per l'originalità della storia, soprattutto nella scelta di narrazione. Con "24:00:00" ho ritrovato lo stesso spirito: raccontare la stessa storia da molti punti di vista che partono lontani per poi legarsi strettamente nel finale. Ci vedrei un bel film. Se fatto bene sarebbe uno di quei film che rimangono nell'immaginario comune come qualcosa di straordinario. I grandi editori sono nervosi, hanno paura di puntare su cose nuove. Federico Guerri è uno di quegli autori che non somiglia a nessuno. Per i grandi editori è un male. Per noi lettori non c'è bene migliore. Questo libro meriterebbe centomila copie vendute. Io la mia parte l'ho fatta. Adesso tocca a voi.

  • User Icon

    El

    27/10/2014 21:40:26

    Un libro che ripaga delle energie spese per correre verso la cassetta della posta. Non lo leggi, lo mangi. Sei lì come un cretino che ridi e piangi e ridi e ti disperi, ami i personaggi e ti senti parte del libro. Dire che merita è riduttivo, dire che venderà peggio ancora. Guerri non si smentisce, quello che scrive ti segna. Quello che scrive non finisce all'ultima pagina, non resta nel libro, te lo porti dentro.

  • User Icon

    CadGirl

    22/10/2014 13:17:29

    Sono riuscita ad avere una delle 96 copie in anteprima, quindi la mia recensione sarà una delle prime, tra le molte, moltissime che verranno. Perché questo non è un romanzo che passi inosservato. Anzi, arriverà molto lontano secondo me. L'ho letteralmente divorato, ed ogni volta che chiudevo il libro avrei voluto chiamare l'autore per confrontarmi con lui. Perché mi sentivo grata per le risate che mi aveva procurato e incerta se ciò che avevo letto, come l'avevo interpretato, fosse esatto o meno. Perché il romanzo non solo ti avvince, ma gioca con te alla caccia alle citazioni. Più o meno dirette, più o meno riconoscibili. La storia, poi, è tessuta attraverso un meccanismo di intrecci che si snoda e si attorciglia in maniera più che sapiente, non lasciando alcun elemento abbandonato a sé, ma recuperando e sviluppando ogni filo narrativo. Humor e dramma vanno a braccetto, in quello che forse potrei descrivere come un minuetto della vita. Bellissimo. Leggetelo ora, prima che sia ristampato da Mondadori al doppio del prezzo!

Note legali