4:13 Dream - CD Audio di Cure

4:13 Dream

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Cure
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Geffen Records
Data di pubblicazione: 17 ottobre 2008
  • EAN: 0602517642256
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 8,92

€ 10,50
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 9,50 €)

Preceduto dai 4 singoli pubblicati da maggio ad agosto (rispettivamente: The Only One, Freakshow, Sleep When I’m Dead e The Perfect Boy), nonchè dall’EP Hypnagogic States a settembre, ecco finalmente pronto il nuovo lavoro, il tredicesimo in studio della band di Robert Smith, tornata in parte al line-up “storico” del 1985 (i tempi di The Head On The Door per intenderci) colbassista Simon Gallup ed il chitarrista Porl Thompson (che torna per la terza volta) più il contributo del batterista Jason Cooper; la formazione è quindi ridotta a quartetto senza tastiere.L’album è stato registrato ai Park Gate Studios nell’East Sussex in Inghilterra e la produzione ed il missaggio sono di Robert Smith stesso e di Keith Uddin (No Doubt, Natalie Imbruglia, Atomic Kitten).
Disco 1
1
Underneath the Stars
2
The Only One
3
The Reasons Why
4
Freakshow
5
Sirensong
6
The Real Snow White
7
The Hungry Ghost
8
Switch
9
The Perfect Boy
10
This. Here and Now. With You
11
Sleep when I'm Dead
12
The Scream
13
It’s Over
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    l'uomo nero

    20/07/2010 17:07:23

    Ennesimo capolavoro della band. Le canzoni sono tutte immediatamente riconoscibili come Cure doc ma non sono per nulla "già sentite". La fine carriera continua a spostarsi...

  • User Icon

    Massimo

    30/10/2008 12:20:11

    Con questo lavoro, a mio avviso, i CURE prendono le distanze dai loro tre precedenti, dagli "influssi americani" non sempre azzeccati. Pezzi come FREAKSHOW,THE SCREAM, THE REASONS WHY e UNDERNEATH THE STARS la dicono lunga sulle camaleontiche capacità di Robert. Via le tastiere, con un Simon Gallup ispiratissimo ed un Porl Thompson che riesce a far confondere il suono della sua chitarra con l'incantevole voce di Robert. Promette di essere l'album più bello dopo DISINTEGRATION, per ora ho soltanto sensazioni, fra qualche mese tornerò a dirvelo. Magari a giorno fatto, perché anche se il sogno è svanito sono ancora le 5,00 del mattino.

Note legali