999. L'ultimo custode

Carlo A. Martigli

Editore: TEA
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 31 gennaio 2013
Pagine: 492 p., Brossura
  • EAN: 9788850230365
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Settembre 2009. Un misterioso plico viene recapitato a Guido de Mola da parte del nonno recentemente defunto e a lui pressoché ignoto. All'interno l'uomo trova una lettera e due manoscritti, uno moderno e uno molto antico, all'apparenza di fattura rinascimentale. Addentrandosi nella lettura dei due testi, de Mola scopre che la sua famiglia da secoli è depositaria di un segreto, straordinario e terribile, che riguarda il filosofo Giovanni Pico della Mirandola, le sue esoteriche e inusitate Tesi e l'origine delle tre grandi fedi monoteiste, la cristiana, l'ebraica e l'islamica. Dovrà essere proprio Guido, ora, a raccogliere il testimone che fu dei suoi avi, diventando così l'ultimo custode del mistero di Pico, un enigma legato alla morte del Conte di Mirandola, a quella del Poliziano, al Concilio di Efeso e alla persecuzione, da parte della Chiesa, di migliaia di donne accusate di stregoneria. Un segreto che, se rivelato, può mettere in discussione il mondo come lo conosciamo da duemila anni, da quando Paolo di Tarso, convertitosi all'allora minoritaria dottrina cristiana, con la propria opera contribuì a far sì che essa diventasse la religione maggiore dell'Occidente.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 5,94

€ 11,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Iryna

    20/06/2016 21:51:22

    Secondo me, non e' un capolavoro al livello di K. Follett o I. Falcones. Ma e' un bel libro, molto scorrevole coi personaggi storici realmente esistiti. Lo consiglio agli amanti della storia del medioevo.

  • User Icon

    Francesco

    25/04/2016 10:52:53

    Di una banalità unica. Dialoghi scontati, Personaggi appena abbozzati. Nessun coinvolgimento del lettore. E' un miracolo riuscire a terminare la lettura. Non penso che mi cimenterò più a leggere romanzi di questo autore.

  • User Icon

    Zuckerman

    06/12/2015 23:43:23

    Un buon romanzo storico, scrittura fluente e trama avvincente; tranne la parte finale, a mio parere troppo caricata.

  • User Icon

    nefelai

    25/05/2015 15:44:30

    Buon libro, scorrevole e di piacevole lettura. Ho letto prima "L'eretico" e poi questo, perché "L'eretico" mi aveva invogliata alla lettura di "999". Non sono rimasta delusa. Ha uno stile veramente scorrevole e descrive molto bene l'ambiente storico. Con lui si fa un salto nel tempo. Come per il precedente, ho apprezzato il riepilogo storico alla fine del libro. Non so quanto vi sia di finzione e quanto di realtà, ma il suo scopo per me l'ha raggiunto: è un romanzo d'evasione. Si fa leggere. E fa piacere quando si può leggere nella propria lingua madre, senza l'intercessione dei traduttori.

  • User Icon

    Luciano Vallefuoco

    09/11/2014 11:50:39

    Era il 2009 quando, per puro caso, acquistai questo libro, attratto dalla prefazione. Mi colpì positivamente già dalle prime pagine e, se non ricordo male, mi catturò per tre giorni consecutivi. Lo divorai, e questo scritto fece da battesimo all'acquisto da parte mia di tanti altri romanzi storici ambientati tra il 1400 e il 1600. Lo consiglio vivamente, perché ben scritto e costruito su un'idea di fondo interessante. Unico rammarico è non aver trovato l'edizione rilegata. Ho dovuto accontentarmi di una brossura. [Il libro ha avuto due sequel: 'L'Eretico' e 'La congiura dei potenti', editi sempre da Longanesi]

  • User Icon

    Valerio D.

    29/07/2013 12:15:23

    Bellissimo libro. La trama ti seduce fino al punto di non poterne più fare a meno. Scritto molto bene, semplice e veloce da leggere ma non in modo elementare, al contrario è il giusto compresso fra un italiano formale e uno elementare. Complimenti all'autore. Sicuramente comprerò l'eretico, il seguito di questo primo libro.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione