Tutte le recensioni di furetto60 | Totali: 210 | Media:

    • Alessandro Barbero
      Libri
      Laterza
      2012
      Scrivi una recensione
      • 18/09/2018 13:05:30
      • Appassionante la puntuale ricostruzione delle cause e degli eventi che hanno condotto, mezzo mezzo tra il casuale e il voluto, ad una delle battaglie più ricordate della Storia, nondimeno lamento, a voler essere pignoli, la totale assenza di un apparato iconografico, anche semplice, che aiuti a chiarire l'immagine di quei vascelli di cui tanto si tratta. Inoltre, tra le righe e anche nelle righe, lo storico si lascia andare ad un giudizio di condanna, a mio avviso s'intende, nei confronti della cristianità, divisa e più attenta alla politica e ai propri interessi che alla causa comune (se causa comune vi fu), e della politica veneziana in particolare. In effetti difendere un isola così distante come Cipro non aveva senso neanche allora.

        Leggi di più Riduci
    • Michael Connelly
      Libri
      Piemme
      2018
      Scrivi una recensione
      • 18/09/2018 07:24:14
      • Forse con Bosch che, quasi (quasi) fuori dai giochi, anzianotto, i primi acciacchi, la soluzione migliore era ricominciare da capo. Sangue fresco, nuova linfa. Ed ecco Ballard. Il romanzo non è male, riuscito il colpo di scena finale, però manca quell’insieme complicato ed epico del miglior Connelly. Anche qui, come in certe ultime indagini di Bosch, si seguono più indagini che io, magari erroneamente, mi sarei atteso avessero un collegamento più solido che non un mero contribuito utile a delineare il profilo del nuovo personaggio, perché messa così da più l’idea di voler mostrare come funzionano le cose all’interno del LAPD e nelle strade di LA, il che può essere interessante fino a un certo punto.

        Leggi di più Riduci
    • William Faulkner
      Libri
      Adelphi
      2001
      Scrivi una recensione
      • 02/08/2018 10:12:51
      • Anzitutto un consiglio per l’uso: leggere prima la cronologia e la genealogia in fondo. Dalle date già si intuisce il dramma di sangue oggetto del romanzo. Romanzo che sin dalle prime pagine si intuisce come opera “importante” e di non facile lettura per la quale occorre una buona dose di concentrazione. È una sequenza di flussi di coscienza logorroici (non è così e così e così bensì è cosà ecc. ecc.) in cui a volte non si capisce chi sia a parlare, ma lo scavo psicologico dei personaggi e la resa d’ambiente (attraverso questi) è notevole. Certo, se è vero che a tratti non si capisce quel che F. abbia voluto dire (era alticcio? fatto?), è anche vero che spesso è piacevole tornare indietro e rileggere alcuni passi, lasciarsi sommergere da periodi fiume lunghi pagine e pagine (se non sopportate gli incisi, cambiate libro). Un libro grande quanto faticoso, una fatica che, al termine della lettura, fa venir voglia di rileggerlo.

        Leggi di più Riduci
    • Claudio Morandini
      Libri
      La Linea (Bologna)
      2012
      Scrivi una recensione
      • 26/07/2018 13:16:30
      • Stimolato alla lettura da entusiasti consigli altrui, purtroppo non posso che riportare una deludente impressione complessiva. Indubbia l'abilità dello scrittore, ma a parte ciò dietro non c'è quasi nulla.

        Leggi di più Riduci
    • Massimo Carlotto
      Libri
      E/O
      2016
      Scrivi una recensione
      • 26/07/2018 13:08:57
      • La presentazione abbinata dei due romanzi da maggiore risalto a quella che in effetti è una storia unica, primo e secondo capitolo. Colpisce la prosa tanto scarna quanto densa, "a tavoletta", che permette di entrare nella mente sconvolta e sconvolgente del delinquenziale protagonista. Ritengo, per questo, che lo stile adottato sia un protagonista aggiunto.

        Leggi di più Riduci
    • Marco Malvaldi
      Libri
      Sellerio Editore Palermo
      2018
      Scrivi una recensione
      • 26/07/2018 13:02:17
      • Malvaldi è scrittore intrigante e intelligente, capace di mischiare serietà ed ironia, folklore e quotidianità. O storia, come nel presente romanzo, ennesimo omaggio ai 50 anni dal '68. A costo di ripetermi, ritengo che la serie del BarLume abbia perso in spontaneità da quando è arrivata Alice, personaggio che non mi convince, ingessato, che si sente essere costruito. Non a caso le poche volte che prende voce Tiziana, e persino Marchino, la storia "va" che è un piacere. Non resta che sperare in una bella litigata...

        Leggi di più Riduci
    • Paolo Zardi
      Libri
      Neo Edizioni
      2015
      Scrivi una recensione
      • 20/06/2018 12:16:49
      • Bel romanzo, scritto con mano sicura e voce accattivante, dotto senza essere stucchevole, con una tensione che accompagna il lettore dall'inizio alla fine. Messaggio disilluso, sconfitto ma non arreso: finché c'è voglia di vita, e di scrivere, bene, e di leggere, c'è speranza.

        Leggi di più Riduci
    • Giorgio Galli
      Libri
      Baldini + Castoldi
      2013
      Scrivi una recensione
      • 15/05/2018 11:23:24
      • Gli anni di piombo dalle origini sino al 2004 visti da uno dei pulpiti più accreditati, se non il più esperto. Il limite dell’opera è nella scrittura: l’a. conosce tanto bene i fatti quanto è privo della minima capacità di sintesi. Il discorso va contestualizzato, certamente, ma si risolve in un’invasione di nomi e dati, purtroppo appesantiti da una prosa poco incline a rendersi conto che tanti fatti non sono a tutti noti. Su 450 pagine, almeno 150 potevano essere tolte. Ciò non toglie che il messaggio principale, cioè che il ruolo svolto dai c.d. servizi sia stato particolarmente invasivo, e tuttora poco esplicito, arriva.

        Leggi di più Riduci
    • Amos Oz
      Libri
      Feltrinelli
      2002
      Scrivi una recensione
      • 07/05/2018 07:59:19
      • Senza nulla togliere alle evidenti qualità dell'autore, questo romanzo l'ho trovato inferiore ad altri (Storia d'amore e di tenebre, Fima, Giuda), piatto, monotono, senza colpi d'ala, protagonisti scialbi e senza, nel complesso, un vero significato, insomma fatto più col mestiere che col cuore.

        Leggi di più Riduci
    • James Purdy
      Libri
      Racconti
      2018
      Scrivi una recensione
      • 17/04/2018 11:16:55
      • James Purdy, non è nome del tutto sconosciuto al pubblico italiano. Einaudi ha pubblicato buona parte delle sue opere, oltre ad un paio di editori. Qui la giovane Racconti Edizioni propone una raccolta di racconti di cui l’ultimo, l’unico lungo, 63.Palazzo del sogno, già apparso nel 1960. La prosa di P., essenziale e priva di qualsiasi ricerca stilistica o estetica, si riferisce a eventi, per così dire, minimi. Anche nel caso in cui un’anziana insegnante suona nuda alla porta di un suo vecchio alunno, non c’è alcunché di pruriginoso, nessuna spettacolarizzazione. È quindi autore che infonde al lettore emozioni circoscritte, ma non meno inquietanti in alcuni casi, che fanno riflettere sui vari piccoli drammi della vita quotidiana. Molto simpatica la veste editoriale, curata nella grafica e nel supporto (maneggevole, caldo), caratteristica di tutto quanto sinora pubblicato dalla Racconti ed.ni.

        Leggi di più Riduci
    • Joy Williams
      Libri
      Edizioni Black Coffee
      2017
      Scrivi una recensione
      • 09/04/2018 13:26:47
      • Raccolta di racconti di una scrittrice poco nota da noi. L’autrice, via via più attenta alle tematiche ambientali, evidenzia malesseri esistenziali tenuti a pelo d’acqua, senza scadere mai nel banale e aiutandosi con una sottile ironia. Evidente la differenza tra la prima parte della raccolta e la seconda che raccoglie scritti recenti in cui la W. mostra uno stile più asciutto, sintetico e allo stesso tempo più incisivo, caustico, sofferente. Non facile eleggere una top nei quasi 50 racconti presentati, dico “Pericoloso” ma senza nulla togliere al resto.

        Leggi di più Riduci
    • Yasmina Khadra
      Libri
      Sellerio Editore Palermo
      2016
      Scrivi una recensione
      • 29/03/2018 10:20:28
      • Pubblicato in prima stampa da Mondadori col (meno felice) titolo L’attentatrice, è la discesa agli inferi, narrata in prima persona, di un arabo inserito nel modo israeliano, affermato chirurgo. Il tema trattato è spigoloso e delicatissimo, eppure l’autore riesce nell’ardua impresa di mantenere sostanziale equilibrio (anche se alla lunga gli riesce difficile, l’argomento non si presta), ma non completa distanza. Anzi si cala dentro le situazioni e gli schieramenti sporcandosi mani e anima, e interrogandosi sul significato di appartenenza, lealtà, sacrificio, amore e tradimento, sulla vita stessa. Un romanzo noir a tinte fortissime i cui echi continuano oltre l’ultima pagina.

        Leggi di più Riduci
    • Simonetta Agnello Hornby George Hornby
      Libri
      Feltrinelli
      2017
      Scrivi una recensione
      • 21/03/2018 09:09:15
      • Un testo necessario per cercare di colmare il tanto che ancora manca per arrivare a una completa uniformità tra abili e disabili. Un testo che non deve essere stato facile scrivere, così come per il malato trovare l’equilibrio tra l'abbandonarsi alla disperazione e un ego pompato (perché questo a volte fanno i sostegni psicologici). Un testo non facile da mandar giù per quel senso di colpa che, in misura più o meno grande, prende il lettore nel rendicontarsi col proprio “si potrebbe fare di più”. Un testo che non poteva, e non voleva, offrire “bella” letteratura, o letteratura d’evasione. Un testo toccante per la misura controllata, lambendo una britannica freddezza, dei sentimenti, tenuti a freno ma non celati. Un testo, infine, non facile da valutare, ma a cui spetta il massimo dei voti, senz’altro, per la sua importanza sociale.

        Leggi di più Riduci
    • Maria Rosa Cutrufelli
      Libri
      Frassinelli
      2016
      Scrivi una recensione
      • 14/03/2018 12:26:38
      • La lotta femminile per arrivare al suffragio universale ai primi del '900. Partendo da fatti realmente accaduti, il romanzo si dipana attraverso tre voci: la maestrina, una bimba introversa e un giornalista in cerca di fama. Purtroppo quest'ultima figura, resa in modo piatto, meno credibile rispetto alle altre due, appesantisce il ritmo di un'opera altrimenti valida, in cui è evidente l'impegno profuso nella ricerca storica sino ai dettagli del vivere quotidiano.

        Leggi di più Riduci
    • Stephen King
      Libri
      Sperling & Kupfer
      2009
      Scrivi una recensione
      • 12/03/2018 11:26:56
      • Quando il peggior orrore non sono i mostri fuori di noi, ma quelli dentro, quando il peggior nemico dell’uomo è se stesso. The Dome è un corposo trattato sull’idiozia umana e sulle sue mille sfaccettature e manifestazioni. Forse (anche se è un paragone stupido) superiore a L’ombra dello scorpione, è l’ennesima abile prova di uno scrittore tanto bravo quanto prolifico. Il finale, col parallelo di un episodio di bullismo cui è stata sottoposta Julia in gioventù, è insieme indovinato e delicato.

        Leggi di più Riduci
    • Yasmina Khadra
      Libri
      Sellerio Editore Palermo
      2014
      Scrivi una recensione
      • 12/03/2018 08:47:48
      • Forse a forza di usare uno pseudonimo femminile, l'autore ne ha assorbito anche la sensibilità. Il romanzo è stupendo. Condotto attraverso una prima-terza persona che, tramite l'ascesa sociale di un pezzente arabo, illustra questioni vecchie, ma tuttora irrisolte: l'influenza della debordante "cultura" europea, la disparità uomo donna, gli ammalianti malefici del denaro e del potere.

        Leggi di più Riduci
    • Don Robertson
      Libri
      Nutrimenti
      2017
      Scrivi una recensione
      • 01/02/2018 13:28:06
      • Stupendo, se L'uomo autentico è un cazzotto allo stomaco, questo è un'opera sul misterioso significato della vita, sull'amore nelle sue varie sfaccettature, reso attraverso due personaggi (del tutto anti eroi), anziani e malati, rappresentati senza alcun velo. Mi sbilancio: se il Trilogia della pianura di Haruf sta spopolando, questo libro non solo non ha nulla a che invidiare, ma è anche superiore.

        Leggi di più Riduci
Recensioni 1 - 20 di 210 recensioni presenti.