A tu per tu con la paura. Vincere le proprie paure per imparare ad amare

Krishnananda,Amana

Traduttore: S. Lochi
Editore: Apogeo
Collana: Urra
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 1 maggio 2009
Pagine: X-273 p., Brossura
  • EAN: 9788850327911
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,64

€ 8,64

€ 16,00

9 punti Premium

Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ROCCO SALADINO

    15/07/2010 16:36:41

    Nel libro “ A tu per tu con la paura. Vincere le proprie paure per imparare ad amare di Krishnananda e Amana gli autori ci conducono per mano in un cammino di riscoperta delle nostre paure che formatesi nell’infanzia continuiamo a portarci dietro nell’ eta’ adulta (La paura del dottore ad esempio). Il libro aiuta ad analizzare gli schok che la vita ha riservato a tutti dall’infanzia in particolare. Ritornare a quei momenti per poi ripartire con tanta fiducia e compassione per il percorso della vita. Il limite di questo lavoro e’ pero’ quello di voler un tantino trattener la paura che e’ comunque un’emozione naturale ecologica da vivere e non da reprimere. In un certo senso diciamo che il libro non riconosce l’aspetto propulsivo della paura che e’ quello reattivo operativo, ma complessivamente e’ un lavoro illuminante in quanto alla paralisi isterica da paura che fa costruire le armature famose di Reich ci porta alla loro consapevolezza e al risveglio delle funzioni vitali e alla attivita’. Non ci sono solo le paure ataviche e ancestrali dell’infanzia ma le paure quotidiane come le preoccupazioni lavorative e familiari che se vissute alla luce della consapevolezza buddista che influenza molto questo volume possono essere di giovamento all’attivita e alla vita consapevole e dinamica, liberi da stress e stati ansiosi e fobici. Rocco Saladino (Potenza, 15 luglio 2010)

Scrivi una recensione