Aforismi e poche parole. La lettura non può prescindere da ciò che è scritto

Giuseppe Cicero

Editore: Mannarino
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 7,56 MB
  • Pagine della versione a stampa: 106 p.
    • EAN: 9788896708248
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 1,99

    Venduto e spedito da IBS

    2 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Una raccolta di 227 aforismi catalogati a tema. L'amicizia, il pensiero, la politica, gli interessi, la felicità, la razionalità sono solo alcune delle tante altre prese in considerazione. Più che alla morale si rivolgono all'ironia, se non proprio all'umorismo, giocano con le parole e con le parole all'assonanza, intercettano sentimenti diffusi e autentici, allontanano le conclusioni affrettate. Inducono alla riflessione che appaga lo spirito, proiettando concettualmente e, soggettivamente ognuno in dimensione diverse, secondo le proprie conoscenze. Per Aristotele e gli aristotelici, la riflessione si ottiene perché l'intelletto, non solo conosce, ma è consapevole, sa di conoscere. In questo contesto, l'obiettivo dell'autore è quello di far emergere accanto ad ogni stimolo riflessivo come "La storia sia finita quasi sempre tra le righe di un libro, ma ciò che importa è che non rimanga lì impressa, bensì sia la nostra mente ad imprimerla nella quotidianità dei nostri racconti".