After the Fireworks

After the Fireworks

Gary GiddinsAldous Huxley

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: HarperCollins
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1 MB
  • EAN: 9780062423955

€ 10,18

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"'After the Fireworks' is a major work and a turning point for Huxley, leading directly to Brave New World.” --Gary Giddins, winner of the National Book Critics Circle Award

In After the Fireworks, three lost classic pieces of short fiction by Aldous Huxley, author of Brave New World, are collected for the first time, with an original foreword by National Book Critics Circle Awardwinner Gary Giddins. In the title novella, Rome is the stunning backdrop for a renowned novelist’s dangerous affair. “Uncle Spencer” is the “exquisite” (New Statesman) tale of an aging World War I veteran’s quest for the lost love he met in a prison during the war, and “Two or Three Graces,” “probably the thing nearest perfection of all that [Huxley] has done” (New Statesman), recounts a destructive writer’s abusive relationship with an impressionable housewife. Now brought back in print for the first time in seventy-five years, the novellas newly collected in After the Fireworks reveal Aldous Huxley at the height of his powers.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Aldous Huxley Cover

    Aldous Huxley nacque in una famiglia di grandi tradizioni culturali: il nonno era il biologo T. H. Huxley e suo zio lo scrittore M. Arnold. Studiò a Eton e a Oxford e in una serie di romanzi brillanti ("Giallo cromo", 1921; "Passo di danza", 1923) espresse la crisi dei valori seguita al primo conflitto mondiale. Nel suo romanzo più noto, "Il mondo nuovo" (1932) svolge l'allarmata profezia di una società interamente dominata dagli apparati tecnologici.Tra le opere successive: "La catena del passato" (1936), "Dopo molte estati" (1939), "Filosofia perenne" (1945), "Le porte della percezione" (1954), "Paradiso e inferno" (1956) e "Ritorno dal mondo nuovo" (1956).Da: "Enciclopedia della Letteratura", Garzanti, 2003 Approfondisci
Note legali