Aglio, olio e assassino - Pino Imperatore - copertina

Aglio, olio e assassino

Pino Imperatore

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 29 maggio 2018
Pagine: 368 p., Brossura
  • EAN: 9788851161736
Salvato in 37 liste dei desideri

€ 14,25

€ 15,00
(-5%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Aglio, olio e assassino

Pino Imperatore

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Aglio, olio e assassino

Pino Imperatore

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Aglio, olio e assassino

Pino Imperatore

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 12,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un maestro della cucina napoletana che ha sempre la battuta pronta e un ispettore di polizia scapolo impenitente: la coppia più improbabile e divertente del giallo italiano.

"si' bbella e'nfama comme 'o riavulo 'e Margellina" Antico detto napoletano

Peppe Vitiello, soprannominato “Braciola” per il suo fisico tondeggiante, è il sovrano incontrastato della trattoria Parthenope, sul lungomare di Mergellina, dove dispensa buoni piatti e battute di un’arguzia fuori dal comune. Fra le mura domestiche, invece, subisce le angherie di sua moglie Angelina, una donna burbera e dispotica che lo ritiene un buono a nulla e gli impedisce persino di avvicinarsi ai fornelli. L’ispettore Gianni Scapece è appena stato trasferito nel nuovo commissariato aperto vicino alla trattoria, è un tipo solitario e ama la cucina non meno delle donne. Tra una risata e un bicchiere di vino, Vitiello e Scapece diventano amici, al punto che Braciola è ormai il confidente preferito del poliziotto. Quando un uomo viene trovato morto in circostanze bizzarre – vicino al corpo sono disseminati, come in una sorta di rituale, alcuni alimenti – Scapece decide di utilizzare l’intelligenza e le conoscenze gastronomiche di Vitiello per risolvere il caso. Il killer, infatti, non solo ha voluto firmare il suo crimine, ma provoca l’ispettore inviandogli ogni giorno piatti da lui cucinati: impepate di cozze, fritture di pesce, caponate...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,9
di 5
Totale 21
5
7
4
8
3
3
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cord

    17/05/2020 21:49:25

    Un thriller ambientato nella bella Napoli, un romanzo scorrevole e godibile che racconta le vicende di un abile ispettore di polizia Gianni Scapece e di due simpatici ristoratori napoletani con la battuta sempre pronta Francesco e Peppe Vitiello. Questa anomala squadra investigativa tra una mangiata e l'altra è pronta a fare luce su una serie di efferati delitti avvenuti nel quartiere di Mergellina. Davvero una piacevole scoperta questo romanzo io mi sento di consigliarlo!!

  • User Icon

    catello68

    15/05/2020 14:38:33

    una piacevole sorpresa! Una trama coinvolgente, ti costringe ad arrovellarti per scoprire il colpevole, e, in piu' scopri dei tesori nascosti di Napoli la loro storia.

  • User Icon

    Cri

    13/05/2020 20:04:53

    Un simpatico giallo venato di ironia che ad essere sincera non mi ha preso molto, ho trovato molto interessanti gli aneddoti sui più svariati argomenti (arte, storia, religione, cucina...) disseminati in tutto il libro, da questo punto di vista il romanzo è sorprendentemente curato, si nota il grande lavoro di ricerca svolto dall'autore (nonché il suo amore per Napoli) e per questo non posso che fargli i miei complimenti, tuttavia, per quanto la parte di trama dedicata all'indagine sia, per quanto non particolarmente avvincente, ben scritta e piacevole da leggere, i capitoli con protagonisti i Vitiello e i bizzarri soggetti che di volta in volta visitano la trattoria (alcuni di essi così esasperati nelle loro stranezze da risultare macchiettistici) sono sì divertenti, anche se personalmente mi hanno strappato solo un paio di sorrisi e niente più...

  • User Icon

    Fabio S.

    04/04/2020 14:36:55

    Giallo leggero, forse troppo, a volte, che strappa qualche raro e timido sorriso, senza decidersi mai se essere un poliziesco o un libro comico. Sicuramente ci si affeziona ai personaggi, alcuni tratteggiati sapientemente, alcuni troppo sopra le righe; la trama non è male, anche se il colpevole, da metà libro, si può azzeccare. Il giallo aiuta a passare il tempo, non è certo un capolavoro, ma credo neppure lo pretenda e l'amore per Napoli è tangibile. Forse con qualche pagina in meno avrebbe guadagnato una stella in più, perchè a tratti sembrava non trovare spunti, attorcigliarsi in sè, in cerca di spunti irnonici che, però, più di una volta non sono tali. Altri capitoli, invece, come diversi dialoghi, sono memorabili e, nonostane appaiano secondari rispetto alla trama investigativa, piacevoli. La storia "d'amore" spruzzata senza anima tra le pagine è sdolcinata, ridicola, fuori luogo, grottesca e stereotipata all'inverosimile; la più grande pecca che andava evitata. Ma, alla fine, nel complesso, è un libro con vari difetti che, però, si fa leggere e da metà in poi diventa anche molto piacevole. Prosa senza pretese, che non appesantisce e per un giallo simile, azzeccata. Imperatore rimandato, con ottime speranze, al secondo capitolo della saga di Scapece e Improta. Consigliato a chi cerca il poliziesco senza pretese e non cerca la risata del vero libro comico (Ghizzoni è di un altro pianeta); sconsigliato a chi cerca e chiede grasse risate o un giallo cervellotico.

  • User Icon

    Hadar

    31/12/2019 18:07:05

    Un minestrone di copiatura tra generi thriller di altro livello, rende questo libro quasi fastidioso in certi tratti. Buono solo per l'ennesima fiction

  • User Icon

    Paolo

    03/12/2019 15:49:59

    Bellissimo. Come tutti quelli di Pino Imperatore. Un giallo mozzafiato che lascia fino alla fine con il fiato sospeso.

  • User Icon

    Asia Paglino

    08/10/2019 12:24:17

    La cosa che subito salta all'occhio leggendo questo romanzo è la punta di ironia che l’autore è riuscito ad inserire in questo libro, immergendo il lettore in una storia dove i delitti risultano quasi un contorno, e ricordandogli, ad un certo punto, che tolta quella comicità, il libro rimane pur sempre un Giallo. Leggendo questo romanzo, inizialmente, credo di aver avuto la mancanza di quegli ispettori perfetti e dalle vite un po’ vuote, perché nella maggior parte dei casi i protagonisti di queste storie vengono descritti come delle piccole macchine capaci di pensare e votarsi solo al loro lavoro, senza mai sbagliare niente. Superata l’iniziale mancanza, mi sono trovata tra le mani un romanzo dove l’autore ha presentato e fatto vivere i suoi personaggi esattamente come le persone vivrebbero nella vita reale, con tutti gli aspetti annessi e connessi, riuscendo a renderli verosimili. Questo aspetto è quello che più ho apprezzato di questo libro perché lo rende unico nel suo genere.

  • User Icon

    Ago

    24/09/2019 21:27:11

    Pino Imperatore ha creato un microcosmo divertente quanto intrigante, il giusto mix di commedia e poliziesco condita da cucina tradizionale napoletana e un bel po' di folklore partenopeo😋 ma è andato oltre le mie più rosee aspettative 😃 "Aglio Olio E Assassino" è un libro perfetto da portare sotto l'ombrellone: diverte, intriga, ingolosisce e ti fa sentire abbracciato dalla irresistibile verve della famiglia Vitiello, che gestisce da decenni la trattoria "Parthenope" a Mergellina. I Vitiello sono personaggi positivi, buoni, ironici e con un senso di umanità contagioso, e si trovano a "collaborare" al caso sul misterioso killer del peperoncino, la cui indagine è affidata all'ispettore Scapece, cliente della storica trattoria. Io ve lo consiglio spassionatamente 😊 Con Pino Imperatore si ride, si riflette e... si scoprono tante curiosità su Napoli 😉 perché la commedia e il poliziesco, a tratti, diventano il pretesto per raccontare tante misteriose bellezze "occulte" o giù di lì della città partenopea (un esempio su tutti, la storia del "Diavolo di Mergellina" 😁), e se un libro riesce a farti sorridere ed arricchirti così tanto, quando lo chiudi vorresti ricominciarlo da capo 😄 oppure... cercare immediatamente il suo seguito 😉

  • User Icon

    D.

    19/09/2019 13:01:28

    Questo giallo è ambientato a Napoli. L'autore è Pino Imperatore e stiamo parlando del romanzo "AGLIO, OLIO E ASSASSINO". La trama, a grandi linee, è questa: nel quartiere Margellina della città partenopea un omicidio incuriosisce l'opinione pubblica per alcune sua caratteristiche. Sul cadavere, infatti, la polizia capeggiata dall'ispettore Scapece, si ritrovano aglio, olio e peperoncino. Un rituale, un messaggio e un'idea che sta dietro al delitto. Supportato dai simpatici Vitiello che gestiscono una trattoria storica, confrontando la leggenda storica, pagana e religiosa, l'ispettore si troverà di fronte a un assassinio ben organizzato che vuole purificare il male a suon di peperoncino. I PRO È un un romanzo leggibile, godibile in tutte le sue parti. Il lettore raccoglie indizi, fa supposizioni sui delitti. I personaggi di Nonno Ciccio e Peppe Vitiello sono veraci, genuini, napoletano fino al midollo: ci si innamora di Napoli ascoltando questi due uomini. Lo scenario è sublime e il lettore non viene mai lasciato da solo a cercare di capire dove si trova. I CONTRO Alcuni passaggi sono piuttosto didattici. Spesso ho avuto l'impressione che fosse in corso una lezione di storia e religione: io sono un'appassionata di entrambe, ma forse si poteva dosare meglio l'apporto informativo. I personaggi, per quanto io li abbia molto apprezzati, risultano molto lineari, troppo marcato il confine fra bene e male. Qualche sfumatura di imperfezione li avrebbe resi molto più realistici. In complesso, però, è un romanzo che io consiglio

  • User Icon

    Alessandra

    09/09/2019 15:50:17

    Il mio primo libro di Pino Imperatore (e non sarà l'unico). Frizzante, piacevole e di facile lettura. L'ho terminato in due giorni...ti incuriosisce e ti fa sorridere. Ovviamente i vincitori sono i personaggi della Parthenope...esilaranti e veraci. Consigliato

  • User Icon

    massimo

    29/08/2019 08:53:58

    libro che si legge con piacere, unendo giallo ed umorismo, i personaggi della trattoria Parthenope, sono i veri protagonisti, simpatici ed arguti. Un bel libro, consigliato

  • User Icon

    Paolo G.

    11/08/2019 22:12:59

    Surreale ma delizioso.

  • User Icon

    annalisa

    18/06/2019 16:36:19

    Forse mi aspettavo da questo giallo culinario i fuochi d'artificio....ma non è stato così. Non mi hanno catturato nè la storia, nè i personaggi.

  • User Icon

    Dario

    11/03/2019 21:17:04

    Lo scrittore si destreggia con bravura ed intelligenza, senza mai eccedere con il macabro o con lo scherzo, tenendo sempre il lettore con sé, facendolo affezionare a protagonisti del quale si sente amico e collega, legandolo alla magia di Napoli e alla trama che avanza gagliarda regalando momenti memorabili, come il racconto dei fidanzamenti delle sorelle Gioaquinto, il torneo di carte o semplicemente gli scambi di battute tra l'Ispettore Scapece e il suo superiore. Ogni pagina ha qualcosa che merita di essere letto e ricordato, perché con questo scrittore anche i cani diventano veri e propri protagonisti attivi.

  • User Icon

    Francesca

    17/12/2018 12:30:55

    Mai letto un giallo così. E io ne leggo tanti. Una sola parola: FENOMENALE!

  • User Icon

    Alessio

    04/11/2018 09:19:45

    Mollato dopo 90 pagine, stanco di dialoghi da filmetto anni ‘50, personaggi inconsistenti e prevedibili. Scrittura piatta che non mi ha convinto ad andare avanti. Peccato.

  • User Icon

    Stetoz

    10/10/2018 11:56:44

    Davvero un bel libro. Una storia "gialla" ma con anche tante battute e divertimento. Superconsigliato

  • User Icon

    Max

    22/09/2018 10:43:15

    Un bel giallo condito dalla solita ironia di Imperatore. Fino alla fine non si capisce chi possa essere l'assassino/a, anche se in un punto del libro una lampadina si accende, anche se flebilmente. Non guastano i racconti dei luoghi e di alcune opere di Napoli (e non solo).

  • User Icon

    Stefano Regini

    22/09/2018 07:28:42

    Un libro molto leggero come storia e scrittura a volte un po' scontata. Personalmente ho preferito le altre storie di Pino Imperatore. Durante la lettura ho avuto un po' la sensazione di "forzature" nella trama al fine di proseguire nella narrazione. Anche la trama mi risulta un po' banale. Assoluto punto di forza l'ironia dell'autore che si contraddistingue in varie parti del libro elevandone il giudizio finale. In conclusione una lettura comunque piacevole ma preferisco l'autore quando si cimenta in testi esclusivamente ironici.

  • User Icon

    Paola

    19/09/2018 08:34:46

    Pino Imperatore si conferma campione di ironia, leggerezza e genialità! I personaggi di Francesco e Peppe Vitiello, che gestiscono la trattoria Parthenope, oltre a dispensare buoni piatti e aneddoti sulla città di Napoli, sono con l'ispettore Gianni Scapece, i protagonisti di questo "giallo". Una commedia poliziesca che regala tante risate, sorrisi e voglia di visitare la Napoli poco conosciuta.... Speriamo in bis!

Vedi tutte le 21 recensioni cliente
  • Pino Imperatore Cover

    Nato a Milano da genitori emigranti napoletani, vive ad Aversa, in provincia di Caserta, e lavora a Napoli. Nel 2001 ha ideato e fondato il Laboratorio di scrittura comica e umoristica «Achille Campanile»,Dal 2005 è responsabile della sezione Scrittura Comica del Premio «Massimo Troisi». Il suo romanzo Benvenuti in casa Esposito. Un nuovo anno tragicomico (Giunti 2012), ha scalato le classifiche grazie al passaparola e ha ottenuto riconoscimenti nei premi «Città di Latiano», «Umberto Domina» e «Giancarlo Siani». A questo libro si aggiungono Benvenuti in casa Esposito. Le avventure tragicomiche di una famiglia camorrista (Giunti 2012), De vulgari cazzimma. I mille volti della bastardaggine (Cento Autori... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali