Agosto, moglie mia non ti conosco

Achille Campanile

Collana: Contemporanea
Formato: Tascabile
Pagine: 266 p.
  • EAN: 9788817680400
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    betty

    20/05/2015 10:42:04

    Purtroppo è un umorismo che mi lascia indifferente, una sorta di saga di disavventure a volte confusionaria e caotica....il libro non è scritto male, ma il genere non mi affascina.

  • User Icon

    crilomb

    29/08/2011 20:15:29

    Purtroppo sono rimasta delusa. Niente a che vedere con l'umorismo di Wodehouse...

  • User Icon

    Andrea Coco

    08/02/2008 17:22:55

    Achille Campanile è stato un grande scrittore ed il più grande umorista italiano del Novecento. Questo è senza dubbio il suo libro migliore che tutti dovrebbero leggere, regalare ed avere in biblioteca. Se dovessi riassumere in una parola il libro, questa sarebbe un nome: Arocle!

  • User Icon

    V&E

    18/07/2007 14:10:58

    Scoprire come si rideva negli anni in cui il libro è stato scritto, suscita molta tenerezza. Libro grazioso, garbato e surreale. Una bella lezione di scrittura pulita e molto ironica. Imperdibile.

  • User Icon

    Adriano

    01/09/2006 20:04:45

    Un libro da leggere, una comicita' strampalata e d'altri tempi. E' impossibile non ridere alle cinture di castita', alle disavventure del palombaro... Grazie ad "un pugno di libri" per averne parlato in Tv.

  • User Icon

    Debora Ma

    31/08/2006 20:20:05

    Penso che sia uno dei libri più belli mai letti. Io personalmente l'ho letto almeno 8 volte ed ogni volta che lo rileggo mi ripiace. La scena del polipo pescato 10 volte al giorno e ammazzato di botte è fantastica, così pure il rapporto tra Arocle (il cameriere) ed il padrone della taverna, senza dimenticare il racconto dei travestimenti dello stesso. Insomma leggetevelo perchè ne vale veramente la pena.

  • User Icon

    Andrea G.

    07/11/2005 11:55:15

    Difficile trovare racconti più stampalati e bislacchi di questo. Divertente, a tratti esilarante. Trama fragile e assurda. Personaggi memorabili. Paradossale e grottesco. Peccato che autori come Campanile, Guareschi, Woodhouse siano considerati da critica ed editoria solo come discreti umoristi, invece che grande letteratura. Invece di leggere insulsi bestseller moderni, perchè non leggere e recuperare queste deliziose opere scritte negli anni '30-'40? Inoltre vorrei ricordare come erano belli i tascabili BUR fino agli anni '90. Splendidi anche solo da tenere in mano (al tatto), copertine adorabili con ottimi disegni. La stessa cosa per i vecchi Oscar. Ma forse sono io che invecchio... Ma c'è confronto con i vecchi Snoopy BUR e gli attuali?

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Amori, amorazzi, nubifragi, capitani sbadati, cinture di salvataggio e cinture di castità.