Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Aida - CD Audio di Giuseppe Verdi,Claudio Abbado,Nicolai Ghiaurov,Katia Ricciarelli,Leo Nucci,Elena Obraztsova,Orchestra del Teatro alla Scala di Milano

Aida

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Direttore: Claudio Abbado
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 19 ottobre 2005
  • EAN: 0028947756057
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,81 €)

Disco 1
1
Preludio
2
Sì: corre voce che l'Etiope ardisca
3
Se quel guerrier io fossi!..Celeste Aida
4
Quale insolita gioia
5
"Vieni, o diletta, appressati"
6
Alta cagion v'aduna
7
Su! del Nilo al sacro lido
8
Ritorna vincitor
9
Possente, possente Fthà
10
Danza sacra del Sacerdotesse - Immenso Fthà - Mortal, diletto ai Numi
11
"Nume, custode e vindice"
12
Chi mai fra gl'inni e i plausi
13
Danza di piccoli schiavi mori "Vieni: sul crin ti piovano"
14
Fu la sorte dell'armi a'tuoi funesta
15
Pietà ti prenda del mio dolor - Su! del Nilo sacre lido ... Numi, pietà
16
"Gloria all'Egitto"
17
Grand March
18
Ballet Music
19
Vieni, o guerriero vindice
20
Salvator della patria, io ti saluto
21
Che veggo!...Egli?...Mio padre!
22
Il dolor che in quel volto favella...Ma tu, o Re
23
O Re: pei sacri Numi
Disco 2
1
"O tu che sei d'Osiride ... Vieni d'Iside al tempio"
2
Qui Radames verrà!...O Patria mia
3
"Ciel! mio padre! ... Rivedrai le foreste imbalsamate"
4
"Pur ti riveggo, mia dolce Aida ... Nel fiero anelito"
5
"Fuggiam gli ardori inospiti ... Là, tra foreste vergini"
6
Ma dimmi; per qual via
7
L'aborrita rivale a me sfuggia
8
Già i Sacerdoti adunansi
9
Ohimè! morir mi sento!... Spirto del nume
10
A lui vivo la tomba... Sacerdoti: compiste un delitto!
11
La fatal pietra sovra me si chiuse
12
Immenso Fthà ... O terra, addio
  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
  • Claudio Abbado Cover

    Nasce a Milano nel 1933 (figlio di Michelangelo, violinista e musicologo, e fratello di Marcello, pianista e compositore), dove studia composizione, pianoforte e direzione d’orchestra al Conservatorio G. Verdi, con E. Calace, G. C. Paribeni, A. Votto e B. Bettinelli, diplomandosi nel 1957 in direzione d'orchestra all'Accademia musicale di Vienna, dove è allievo di H. Swarowski. Inizia l'attività direttoriale nel 1958 vincendo a Tanglewood (SUA) il premio Kusevickij e nel 1963 il premio Mitropoulos alla Filarmonica di New York.Debutta al Teatro alla Scala nel 1960 e ne sarà direttore musicale dal 1968 al 1986. Ha diretto il Berliner Philharmoniker. Ha fondato nel 1986, per valorizzare i giovani musicisti, la Mahler Jugendorchestra, l’European Community Youth... Approfondisci
  • Nicolai Ghiaurov Cover

    Basso bulgaro. Dopo l'esordio nel 1956 a Sofia, debuttò alla Scala (Boris Godunov) nel 1959. Dotato di grande potenza vocale e di imponente presenza scenica, eccelse nel repertorio verdiano, russo e francese, anche in ruoli di basso profondo. Oltre a Boris, sono rimasti memorabili i suoi Don Giovanni, Filippo ii, Mefistofele (Gounod) e Fiesco (Simon Boccanegra). Approfondisci
Note legali