Air Force One

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1997
Supporto: DVD
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 7,50

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,50 €)

Suggestiva ipotesi di rapimento del presidente degli Stati Uniti, ad opera di un gruppo di terroristi russi i quali, dopo aver violato i sofisticati sistemi di sicurezza dell'aereo presidenziale, chiedono come riscatto la liberazione del proprio leader.
3,9
di 5
Totale 10
5
3
4
4
3
2
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Piero Suriano

    10/01/2012 01:55:17

    Un vero film di propaganda che cela dietro la spettacolarità delle scene, l'incalzante ritmo narrativo e il solido mestiere degli interpreti quel che è il succo dell'ideologia americana che, piaccia o non piaccia alla decadente cultura europea, rappresenta ancora l'asse portante della civiltà umana. James Marshall, presidente USA,interpretato da uno smagliante Harrison Ford non si fa pregare nel patrocinare la cattura del presunto dittatore Radek in quanto per lui "la vera pace non è solo l'assenza del conflitto ma la presenza della giustizia" e mette subito in chiaro che "noi non tratteremo mai, noi non avremo più paura tocca agli altri averne". Si sorriderà sulla figura di questo presidente novello rambo, così lontano dalla realtà ma la cosa più riuscita della pellicola di Petersen è aver illustrato attraverso un film cosidetto commerciale la filosofia politica e la psicologia dell'essere americani nel mondo, molto meglio di svariati saggi scritti da attempati professori. Un film che però paradossalmente non si dimostra sfacciatamente di parte quando il leader del commando terrorista zittisce la combattiva first lady ricordandole i milioni di iracheni fatti uccidere da lei e suo marito in nome di quella libertà che il loro paese si vanta di esportare in tutto il mondo. Anche il più spietato e crudele terrorista è stato figlio e può essere padre.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    05/11/2007 13:55:07

    buon film anche se poco credibile...

  • User Icon

    NICOLATOR

    02/12/2005 21:50:25

    PETERSEN REGALA ALLO SPETTATORE TANTA AZIONE E COINVOLGIMENTO.UN FILM VERAMENTE BEN RIUSCITO!

  • User Icon

    Livio

    17/10/2005 18:43:29

    Carino con ottime scene d'azione... solo non è credibile che il presidente degli USA che salva tutti e fa un macello. Ottimo Oldman anche se un pò ridotto a macchietta.

  • User Icon

    Beppe il Brema

    16/09/2005 12:46:16

    Il Presidente degli Stati Uniti che fa il Rambo! Ma fatemi il piacere!

  • User Icon

    gianluca

    31/07/2005 10:26:37

    cinque stelle la prima parte, una stella la seconda quando tutto diviene, come sempre, scontato e stucchevole. Non per stare dalla parte dei terroristi ma questi "buoni" mi stanno proprio sui c....

  • User Icon

    Manolo

    06/07/2005 20:16:09

    una sola parola: STUPENDO!!!

  • User Icon

    joker

    17/02/2005 16:04:10

    grande film d'azione per tutti i fan di harrison ford e del genere di dirottamenti di aereoplani, ma a mio parere e' meglio decisione critica.

  • User Icon

    Jacob

    29/12/2004 14:16:12

    Film politico-militare giocato sulla tensione. Bravo Harrison Ford ma ancor piu' bravo Gary Oldman che purtroppo di recente si ritrova a fare sempre il cattivo. Glenn Close riesce come sempre a calarsi nel ruolo ed e' molto credibile nei panni di vice-presidente che deve salvare il mondo.

  • User Icon

    maurizio

    11/04/2004 20:45:20

    Molto buono. Ottima la trama. Harrison Ford e' perfetto nella parte del presidente (alla Jack Ryan). Belli gli effetti speciali, specie nella battaglia aerea finale.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Produzione: Touchstone Home Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 123 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Ceco (Dolby Surround 2.0 - stereo);Ungherese (Dolby Surround 2.0 - stereo);Arabo (Dolby Surround 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Bulgaro; Ceco; Francese; Greco; Italiano; Olandese; Polacco; Ungherese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici; dietro le quinte (making of); documentario; trailers
  • Harrison Ford Cover

    Attore statunitense. Si forma a teatro e nei B-movies della Columbia. Appare in ruoli secondari in film d'impegno come L'impossibilità di essere normale (1970) di R. Rush e Zabriskie Point (1970) di M. Antonioni. Dopo altre parti minori in American Graffiti (1973) di G. Lucas e La conversazione (1974) di F.F. Coppola, lo stesso Lucas gli offre l'occasione di entrare a far parte del novero dei nuovi divi hollywoodiani. Seppure ancora non nel ruolo principale, F. riesce infatti a rubare la scena al protagonista Luke Skywalker interpretando il cinico ma generoso avventuriero Han Solo in Guerre stellari (1977), primo capitolo della saga fantascientifica che riscuoterà uno dei maggiori successi di pubblico della storia del cinema (i cui due seguiti saranno interpretati sempre da F.: L'impero colpisce... Approfondisci
  • Gary Oldman Cover

    "Propr. Leonard G. O., attore e regista inglese. Talento precocissimo, all’apice di una carriera teatrale sfolgorante, approda al cinema con un personaggio difficile come quello di Sid Vicious, leader dei Sex Pistols dall’esistenza borderline nel lisergico Sid e Nancy (1986) di A. Cox. Non lo spaventano i ruoli scabrosi (il commediografo omosessuale di Prick up - L’importanza di essere Joe, 1987, di S. Frears), come pure quelli ambigui (Rosencrantz in Rosencrantz e Guildenstern sono morti, 1990, di T. Stoppard), affrontati con recitazione aggressivamente istintiva, e la sua presenza magnetica nobilita piccoli gangster-movies come Stato di grazia (1990) di P. Joanou o noir bislacchi come Triplo gioco (1993) di P. Medak. Affascinante e sensuale signore delle tenebre nel barocco Dracula di Bram... Approfondisci
  • Glenn Close Cover

    Attrice statunitense. Con una personalità fuori dal comune, anche se di bellezza non straordinaria, inizia la sua carriera sulle ribalte newyorkesi e subito dopo recita in numerosi tv-movies di un certo rango. Al suo esordio sul grande schermo viene subito candidata all'Oscar per Il mondo secondo Garp (1982) di G.R. Hill, in cui è un'infermiera che freddamente violenta un pilota per farsi fecondare, scrive quindi un best-seller e diventa una femminista militante, crescendo il figlio Garp (R. Williams) in modo del tutto anticonvenzionale. Ottiene un'altra nomination all'Oscar con Il grande freddo (1983) di L. Kasdan, in cui si rivela definitivamente come una delle attrici di maggior spessore nel panorama hollywoodiano, confermando poi le sue doti interpretative con le magistrali prove di Attrazione... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali