Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 526 p., Brossura
  • EAN: 9788804598794
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,67

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    -Timon-

    21/07/2016 20:45:37

    Consigliatissimo

  • User Icon

    gaia

    15/07/2015 22:06:49

    Non so, carino, di rapida lettura, ma di sicuro non un capolavoro. La descrizione dei neri è piatta e mi sembra risenta un pò dei pregiudizi che vorrebbe combattere, la personalità e anche l'aspetto fisico delle domestiche di colore è un pò superficiale, ai limiti dello stereotipo. Nonostante questo non mi sento di stroncarlo, l'idea è buona, il fine nobile anche se un pò troppo ambizioso e difficile da centrare per l'autrice. Lettura non impegnata, consigliata sotto l'ombrellone.

  • User Icon

    Raffaella

    30/03/2015 09:36:31

    Bello e sicuramente ricco di riflessioni..consigliato

  • User Icon

    simona

    30/12/2013 20:30:24

    Mi ha incuriosito sin dalle prime pagine per poi evolvere in apprezzamento, emozione e stima per il coraggio dimostrato dalle protagoniste che si raccontano, rischiano e si contrappongono alle leggi razziali nella Mississipi degli anni '60. Assolutamente consigliato!

  • User Icon

    Monica

    27/04/2013 22:58:53

    Letto due volte. Non posso dargli meno di cinque; lo si beve tanto è bello.

  • User Icon

    Chiara Sav

    03/10/2012 07:55:51

    Davvero un bel libro, si legge con piacere ed è scritto bene, una bella storia da leggere anche a scuola perchè il tema è quanto mai attuale

  • User Icon

    Morena

    27/08/2012 12:11:17

    Bello. Un romanzo che illustra i rapporti tra neri e bianchi nel sud degli USA, "solo" 60 anni fa. Le tre donne protagoniste sono meravigliose e ci si affeziona facilmente. Peccato per il finale: poteva essere curato meglio. Consigliato.

  • User Icon

    Ylenia

    03/07/2012 09:26:18

    Un libro da leggere tutto d'un fiato, sensibile, delicato, ben costruito giocando sui diversi punti di vista delle protagoniste. Un intreccio di personaggi e storie commovente e mai banale.

  • User Icon

    dani70

    13/06/2012 06:07:13

    Bellissimo! Le tre protagoniste sono fantastiche, e non si può rimanere indifferenti alla loro personalità così spiccata. Nel loro progetto rischiano molto, a volte hanno paura, ma non perdono mai il coraggio e la voglia di raccontarsi. Bellissimo!

  • User Icon

    armando

    31/05/2012 16:55:16

    Molto bello. Siamo nel Mississippi degli anno '60. La segregazione e la questione razziale non hanno ancora trovato una loro soluzione, ma il vento del cambiamento già inizia a soffiare. Bella la storia e bello il modo in cui l'A. l'ha scritta. Da leggere.

  • User Icon

    Elena

    17/05/2012 09:40:32

    Bello davvero... drammatico ma a tratti divertente. Consigliato.

  • User Icon

    gianfranco marchioni

    01/05/2012 21:36:45

    un'inizio bellissimo, poi cala un pò nella parte finale. Affresco di una vite vissute all'ombra della discriminazione razziale, dove i sentimenti mutano per effetto delle regole sociali, dove l'amore perde davanti alla forza delle convenzioni. Attualissimo ancora oggi, dovremmo ricordarci più spesso della forza dei sentimenti, anche quando le convenzioni cercano di ridimensionarli.

  • User Icon

    ketty

    29/04/2012 17:42:37

    Bellissimo!!!!

  • User Icon

    policlo

    27/04/2012 10:30:02

    La realtà è questa: Skeeter, Aibeleen e Minny ti entrano nel cuore ed è difficile dimenticarsele. Grande narrativa. Racconto straordinario!

  • User Icon

    Ariete77

    12/04/2012 23:26:56

    Libro assolutamente stupendo, stile ineccepibile, storia coinvolgente, di quelli che vorresti non finissero mai!

  • User Icon

    Francesca

    05/04/2012 17:15:13

    Libro bellissimo, storia accattivante, commovente ma anche interessante spaccato di storia, visto dalla parte delle tate.Ogni definizione è riduttiva,ma senz'altro imperdibile.

  • User Icon

    amossa

    01/04/2012 18:03:32

    Scorrevolissimo e accattivante; non annoia mai e trascina fino alla fine. Bellissima storia.

  • User Icon

    Alessandra

    27/03/2012 15:18:23

    Semplice, a tratti ironico ed assolutamente emozionate. Scritto benissimo e in maniera arguta, quelli che potrebbero apparire errori grammaticali sono invece dei più sottili espedienti per rendere al meglio la poca istruzione di Minny e Aibeleen. Ho amato queste due domestiche, Minny per il suo essere forte e ironica e sempre sulla difensiva e Aibeleen per quel suo lato materno, soprattutto nella relazione con la piccola Mae Mobley che lei cerca con tutto il suo cuore di crescere come una persona senza pregiudizi. Da non tralasciare il personaggio di Skeeter, una donna troppo intelligente e amorevole per il tempo e il luogo in cui vive. Ho adorato la presenza della piccola Mae Mobley che in Aibeleen trova una vera mamma e un'amica con cui passare le giornate; è proprio questa una delle relazioni all'interno del libro che mi ha più commosso, facendomi versare più di qualche lacrima nel finale. Un romanzo che mi sento di poter consigliare a molte persone.

  • User Icon

    liberpierre

    19/03/2012 14:38:00

    Non è possibile dare un voto inferiore a questo romanzo. Tema importante, il razzismo, affrontato con eleganza e onestà di spirito e con tecnica narrativa pregiata. Sono contento che importiamo qualcosa di grande valore dagli States. Non sono però convinto che dall'Italia siamo in grado, oggi, di esportare romanzi di pari livello. Chiedo a qualche lettore, più attento di me, di consigliarmi qualche lettura per potermi ricredere.

  • User Icon

    silvia

    17/03/2012 20:51:05

    Beato chi deve ancora leggere questo romanzo che diverte e commuove, in cui i personaggi sono descritti con uno spessore tale da sembrar reali. L'efficace messaggio costruttivo consiste nell'evidenziare che ottimismo, fiducia e collaborazione permettono di superare ogni stereotipo. La semplice ma geniale strategia di denuncia consiste nel mettere in luce ciò che è proprio sotto gli occhi di tutti, ma viene ormai dato per scontato. Non si può dire altrettanto della trasposizione cinematografica, che parte bene per poi disperdere la forza delle idee e della passione, sacrificate ai tempi tecnici di un mezzo espressivo diverso da quello letterario.

Vedi tutte le 64 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione