Categorie

Giorgio Scerbanenco

Editore: Garzanti Libri
Edizione: 2
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
Pagine: VII-154 p. , Brossura
  • EAN: 9788811670049

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    FEDERICO

    30/01/2016 10.58.16

    Scerbanenco non è Simenon,non è Fruttero e Lucentini,non è Spillane,Scerbanenco è il volto crudo e vero dell'Italia metropolitana degli anni 60,è la lirica delle anime perdute e disgraziate,è la poesia di questi due poveri adolescenti disgraziati che vedono nel crimine l'unica uscita dal tunnel della disperazione.Scerbanenco è la desolazione dell'hinterland milanese,è la rivincita degli umiliati e offesi,è il delitto e castigo senza redenzione.Leggete anche questa toccante e disperata storia di poveri innamorati,senza compiacimento e senza retorica.

  • User Icon

    frame

    25/07/2015 11.55.58

    Una narrazione a tratti ingenua, imperfetta, ma sempre coinvolgente e generosa secondo lo stile del miglior Scerbanenco. La trama è semplice, i personaggi ben caratterizzati e la vicenda da incubo, si dipana in una atmosfera dal clima surreale. Non solo Milano in questa romanzo che vale assolutamente la pena di essere letto.

  • User Icon

    patrizia b.

    24/07/2015 15.53.24

    E' il primo libro di Scerbanenco che leggo e mi ha piacevolmente sorpresa, dopo che sono riuscita a superare quell'inizio quasi impossibile dei due ragazzini persi su altri pianeti. Dopo, la storia si dipana logicamente, con un finale altrettanto logico ed anche consolatorio, di pace.

  • User Icon

    Donatella

    29/07/2013 14.51.13

    La mirabile scrittura non riesce a sopperire alla banalità del contenuto

  • User Icon

    Truedefender

    03/01/2013 11.55.51

    Fantastico!!! Unico Scerbanenco!! Un bellissimo romanzo intriso di crudeltà e tanta tanta dolcezza. Solo i grandi riescono in questo. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    luca

    13/12/2010 22.24.58

    Un commovente gioiellino di scerbanenco. Consigliato per chi non lo conosce, e da non perdere per chi già lo ama come me...

  • User Icon

    matteo gaggi

    21/01/2009 19.11.21

    Sono un lettore appassionato di Scerbanenco ...in qualche modo riesce sempre a raggiungere altissimi livelli di intensità letteraria, anche quando il racconto in sé può apparire semplice. Devo confessare che "Al mare con la ragazza" è una delle opere che ha lasciato dentro di me un segno indelebile

  • User Icon

    Standbyme

    22/01/2006 17.23.47

    Nella periferia di Milano, tra gli anonimi e squallidi palazzoni che si ergono imponenti su polverosi spiazzi che si trasformano in stagni melmosi alle prime gocce di pioggia, crescono due piccoli amici, Dui e Ona, che scambiano questi pantani per il mare. Divenuti Dulio e Simona, poco più che adolescenti, decidono di realizzare il loro sogno e di andare a vedere il mare, quello vero, ma per poterlo fare commettono un piccolo furto che si trasforma repentinamente in tragedia. Nell’altra Milano, una piccola cerchia di amici, liberi professionisti e manager di successo, si ritrova in un ristorante del centro per una cena prima di partire per le località più esclusive per le vacanze d’agosto. Le circostanze porteranno a far incontrare questi due mondi contrapposti e il secondo, nelle persone di Edoarda e di Ernesto, dimostrerà una sensibilità d’animo encomiabile nell’aiutare, non senza rischio, Dulio. in una non scontata riabilitazione Non c’è, in questo splendido racconto, contrapposizione tra il Male e il Bene ma un’accurata analisi dei sentimenti dei personaggi così diversi con le loro debolezze e qualità che in un certo senso li accomuna. Il divario tra la felicità e l’infelicità è breve ma a volte, con un semplice gesto disinteressato, si riesce ad sopprimere le proprie insoddisfazioni e a donare uno spiraglio di fiducia al tuo prossimo riuscendo a farlo guardare al futuro con ottimismo e speranza.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione