Alabarde, alabarde

José Saramago

Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 27 agosto 2014
Pagine: 109 p., Brossura
  • EAN: 9788807018831
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Valeria

    18/09/2018 19:02:27

    Leggere l'ultimo romanzo di Saramago è stato un colpo al cuore, quasi un infarto. Non sono il tipo che s'informa della trama di un libro prima di leggerlo ma appena sono arrivata ad una conclusione forzata, interrotta da una mano stanca e un corpo ormai esanime, è stato come piangere la morte di una persona che non ho mai conosciuto ma che mi ha raccontato storie, storie indescrivibilmente belle e toccanti. Ho pianto dentro di me un uomo che grazie ai libri che ha scritto resterà sempre ancorato a questa terra. Il suo ultimo libro mostra l'ironia che non lo ha mai abbandonato e che ha caratterizzato tutti i suoi libri. Da leggere e da conservare, come l'ultimo respiro di un grande scrittore.

  • User Icon

    cristina

    27/02/2015 08:58:28

    Interessante la ricostruzione della genesi di questo romanzo da parte di Saviano e, in introduzione, di Gomez Aguilera, forse persino più interessante del romanzo stesso di cui Saramago ha potuto abbozzare solo i primi tre capitoli. Geniale e innovativa anche l'idea di partenza della storia, la domanda "perchè non si è mai sentito parlare di scioperi all'interno delle fabbriche di armi di tutto il mondo e di ogni tempo?". Saramago trova poi un episodio della guerra civile spagnola ed uno relativo ad alcuni operai milanesi che sabotarono alcuni obici, e da qui decide di partire per farne una "versione romanzata della faccenda". Un punto di partenza ed una idea provocatoria di fondo geniali. Incompiuto ma illuminante.

Scrivi una recensione