Categorie

Emanuela Ghini

Editore: Jaca Book
Anno edizione: 2011
Pagine: 64 p. , Brossura
  • EAN: 9788816304918

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alida airaghi

    03/03/2011 18.19.42

    Emanuela Ghini,oggi monaca al Carmelo di Savona,ci offre in questo lieve,piccolo libro, il suo tenace e non usuale percorso di vita, raccontato con semplice eleganza e rara umiltà.Universitaria a Bologna,allieva di stimatissimi docenti e di maestri capaci di aprire menti e cuori,attraversa con appassionato fervore diversi itinerari di studio,dalla storia alla filosofia teoretica,interessandosi soprattutto ai pensatori più vicini alla ricerca spirituale:da Eraclito a Platone,da Pascal a Ricoeur,da Marcel alla Weil;sempre pressata da"una tensione inappagata e inappagabile".Indirizzata verso la carriera accademica,non sa cosa esattamente fare della sua esistenza;comprende che qualsiasi scelta sentimentale sarebbe per lei riduttiva:"Ogni legame,insiema alla bellezza di un'intimità,poteva generare un limite all'apertura all'infinito.L'indipendenza da vincoli,per quanto cari,poteva divenire non dono di sé,risolversi in non libertà." Ma ecco che l'incontro con un compagno di studi profondamente religioso(in cui avverte "una trasparenza di amore..una coscienza vivissima,ma esaudita e felice")la obbliga a confrontarsi con domande più essenziali, addirittura assolute.Questo suo cammino verso la teologia e lo studio delle Scritture viene incoraggiato dalla frequentazione di un parco vicino all'Università,e soprattutto dal colloquio silenzioso con un albero sotto i cui rami si apparta a riflettere. Una sorta di trattamento psicanalitico,una discesa nei meandri della coscienza,stimolata dalla presenza solida e rassicurante dell'albero, che l'aiuta a crescere e a scegliere definitivamente la sua strada di fede. L'albero diviene allora metafora di altro:"Radicato in terra..mi aveva rivelato le mie radici..Levato verso il cielo..proteso,aperto al sole,al vento..aveva illuminato la mia ricerca..Il suo tronco robusto..mi aveva comunicato il suo coraggio." Un dialogo muto e intenso che la restituisce a sé stessa,alla vita,alla comunità in cui sceglie di innestarsi e dare frutti.

Scrivi una recensione