Traduttore: E. Pelitti
Editore: Bompiani
Edizione: 3
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 maggio 2004
Pagine: 435 p., Brossura
  • EAN: 9788845210372
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
È questo il romanzo in cui l'intenzione sociale di Cronin trova l'espressione più realistica e coraggiosa: la vicenda del dottor David Moray che, ritiratosi in Svizzera, dopo una vita di egoismi, a godersi le proprie ricchezze, ritrova la ragazza che ha amato e abbandonato per un matrimonio economicamente conveniente e sulla figlia di lei riversa l'affetto che ha negato alla madre. Un'accorta, drammatica denuncia contro l'avidità, la grettezza, la malvagità degli uomini e della società.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    FRANCESCO

    23/06/2011 18:14:37

    STRAORDINARIO ROMANZO DI CRONIN,CHE NELLA VESTE DI NARRATORE ASSUME SEMBIANZE PIU' CONVINCENTI DEL PROPALATORE SOCIALE,FATTA ECCEZIONE PER LE STELLE STANNO A GUARDARE OVE PURE TRASPARE L'INVETTIVA DEGLI OPPRESSI CONTRO LE INIQUITA' DEL SISTEMA.ALEGGIA SU TUTTO IL ROMANZO ,PIU' CHE L'EGOISMO DEL PERSONAGGIO,IL FATO CRUDELE,IL DESTINO BEFFARDO,LA SORTE INFIDA CHE AVVOLGE CON LE SUE INEFFABILI SPIRE IL DESTINO DELL'UOMO,UN ROMANZO CHE SEMBRA SCRITTO DAL MIGLIOR MORAVIA,CON UN TOCCO DI SAPIENTE CRUDELE IRONIA,AGGHIACCIANTE.

  • User Icon

    Lucia

    23/10/2007 10:29:08

    Il romanzo si incentra sulla figura del dottor Moray, uomo egoista, puerile, debole e pieno di autocommiserazione che colleziona una serie di scelte sbagliate seguendo la grettezza del suo animo e i cattivi consiglieri che lo accompagnano nel corso della vita. Inevitabile che alla fine non ci sia perdono e l'espiazione del peccato avvenga tragicamente. E' un'opera scorrevole e coinvolgente, molto amara e intrisa di tristezza e rammarico che presenta momenti di alta tensione emotiva. Contiene una denuncia senza riserve all'attaccamento al denaro e ai beni materiali e a chi cerca la felicità attraverso di essi...che inevitabilmente non arriva. La povera Kathy lo aveva capito, Moray scopre di essere un involucro vuoto solo quanto è troppo tardi per rimediare. Da leggere, come tutti i romanzi del grandissimo Cronin.

  • User Icon

    Maria Francesca

    18/10/2005 16:40:48

    La storia più drammatica scritta da Cronin, nella quale la speranza per un ravvedersi delle coscienze è al minimo grado. Un cupo pessimismo pervade le vicende dei protagonisti portando in luce l'effimero valore della ricchezza e del successo.

  • User Icon

    mirja

    26/02/2005 09:52:06

    Cronin concentra in questo romanzo uno dei temi da lui piu' amati e gia' affrontato nel "LA CITTADELLA", ovvero la meschinita' dell'animo umano.Il medico Moray non ha alcun scrupolo nel soccombere alle scelte a lui piu' vantaggiose , negando a se stesso prima l'amore per la dolce Mary e poi per la di lei figlia Kathy. Cronin ci insegna che pur sbagliando una volta non c'è speranza di redenzione per chi negli altri cerca solo un utile tornaconto , per chi non è disposto a dare ma solo a ricevere. Inevitabile il tragico finale,la amara resa dei conti di una vita inutile e meschina.Un bel romanzo come tutti quelli di Cronin!!!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione