Editore: Faligi
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 463,78 KB
  • EAN: 9788857411941
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
"Il gobbo di Algeri", un romanzo ambientato in Algeria e interamente scritto in Algeria, in una delle località più chiuse, più ipocrite e arretrate, ma soprattutto più fortemente islamiche dell'intero paese africano: M'Sila. Qui, il protagonista, catapultato in quella traumatica realtà dopo 55 anni di vita agiata a Bologna, imparerà a conoscere la cultura araba attraverso i racconti della gente del luogo, e a scontrarsi con essa in tutte quelle manifestazioni di fanatismo, di ottusità e di arretratezza, strettamente legate all'ambito religioso, che caratterizzano l'uomo arabo, mentre abbraccerà, e difenderà strenuamente, il coraggio e l'eroica determinazione delle donne, di fatto relegate alla condizione di essere inferiore dal cosiddetto "Codice della famiglia", divenuto legge in Algeria nel 1984. Dell'Algeria conoscerà la storia travagliata e gli eventi tragici che l'hanno caratterizzata: la dominazione tutt'altro che tenera dei francesi; la guerra civile, protrattasi per quasi dieci anni; il devastante terremoto di Algeri; i test nucleari condotti dal governo gaullista in piena guerra fredda; fino ad arrivare ai giorni nostri, con una popolazione che vive ancora in condizioni di estrema povertà, malgrado l'Algeria sia uno dei principali produttori di petrolio al mondo, e di disagio, che si concretizza soprattutto tra la popolazione più giovane, dove il tasso di disoccupazione ancora oggi rasenta il 50045, e dove, per questo, Al Quaeda trova terreno fertile per raccogliere volontari per le sue efferate azioni. In mezzo a questi spaccati di storia di uno dei più vessati stati africani, il protagonista conoscerà a sue spese la pericolosità delle donne arabe, ma soprattutto, aiutato da una serie di eventi fortuiti, inizierà a fare chiarezza nei misteri della sua famiglia, scoprendo di avere vissuto fino a 55 anni in mezzo alla menzogna, alla falsità e alle verità non dette, e che tutti i punti interrogativi che avevano costellato il suo passato portavano dritti in Algeria.