-15%
Gli allargamenti della CEE/UE 1961-2004 - copertina

Gli allargamenti della CEE/UE 1961-2004

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 14 luglio 2005
Pagine: 2 voll., 1292 p., Brossura
  • EAN: 9788815102096

€ 55,25

€ 65,00
(-15%)

Punti Premium: 55

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Gli allargamenti della CEE/UE 1961-2004

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Gli allargamenti della CEE/UE 1961-2004

€ 65,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Gli allargamenti della CEE/UE 1961-2004

€ 65,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'integrazione europea è una "storia di successo", come dimostra l'incremento nel tempo del numero di Stati che hanno deciso di partecipare al progetto comunitario. L'ultimo allargamento ai paesi dell'Europa centrale e orientale, a Cipro e Malta, sebbene correttamente definito "senza precedenti", si colloca all'interno di un processo avviato con le prime domande di adesione presentate nel 1961. Questo volume, a cui hanno contribuito studiosi di tutta Europa, prende in esame i successivi allargamenti e li analizza attraverso una pluralità di prospettive e di approcci disciplinari.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il gran numero di contributi - oltre cinquanta saggi, dovuti a autori di diverse nazionalità - raccolti nei due ponderosi tomi, frutto di un convegno svoltosi all'Università di Siena nel novembre 2003, scandagliano il tema del cosiddetto allargamento della Cee, e quindi dell'Unione Europea, da molti punti di vista. La questione dell'allargamento non è del resto una tematica che si presti a esser considerata unitariamente, presupponendo una linearità consequenziale di svolgimenti. È giusto usare il plurale e tener presente che ogni nuova adesione fa storia a sé.
Che fin dall'istituzione della Comunità si prevedesse, anzi si auspicasse, la progressiva estensione del suo spazio, è fuori discussione, e i successi sono ben verificabili. Con il trattato di Maastricht - osserva Paul Alliès - s'introduce un'evidente e dirompente novità: l'Europa istituzionale si fa concreta, porta in primo piano parametri economici da rispettare, obbliganti vincoli di bilancio da tener d'occhio. I "sì" nel referendum francese raggiunsero a fatica il 51 per cento, i danesi dissero no. Il quadro è cominciato a mutare da quando il tema Europa ha interpellato le fluttuanti inquietudini dell'opinione pubblica. L'aspirazione generica a entrare dentro un'area più sicura di benessere si è fatta calcolo guardingo: induce a soppesare costi e benefici con più prudenza, così come induce a diffidare di ognuno che desideri aggiungersi alla compagnia. Lo slancio ideale è attenuato o annientato da controversie e antagonismi.
Così "l'estensione numerica degli Stati aderenti alla cee/ue" - secondo la misurata espressione di Daniele Pasquinucci - è oggetto di accaniti dibattiti che mettono in gioco la stessa identità politica dell'Unione. È concepibile una comune agenda di obiettivi, impegni e scadenze per una realtà che si è andata facendo sempre più diversificata e non esente da contrasti e contraddizioni? E con il raggiungimento, provvisorio, di quota venticinque - tanti sono attualmente gli stati membri, ma il processo non è concluso - che ne sarà di un'Unione di stati nazionali incapace di poggiare su un credibile equilibrio, in un modo globalizzato che annebbia antiche certezze e accreditate distinzioni? La situazione di stallo - o il tacito abbandono? - determinatasi nelle procedure d'approvazione del trattato costituzionale in che rapporto sta con un'Unione, che ha voluto farsi avventatamente inclusiva, fino a mettere in calendario l'ingresso della Turchia?
Se per Grecia, Spagna e Portogallo, ma anche per i paesi dell'Est, la Comunità prima, e l'Unione poi, sono state una meta da raggiungere per ancorare la democrazia acquisita a una solidale garanzia pattizia, ora le cose si precisano in altra luce: più spigolose e ardue da decifrare. Se nei primi decenni della sua storia ha prevalso una "legittimità diplomatica", ora un'autentica "legittimazione popolare" è indispensabile. Ma il ceto politico dirigente nel suo insieme ha saputo far propria la scelta europea, o prevale da molte parti una sorta di "europeismo difensivo", più alimentato dalla paura di essere marginalizzati che dalla volontà di affrontare insieme il difficile futuro?

Roberto Barzanti

Note legali