Alvar Aalto. Visioni urbane

Curatore: P. A. Croset
Editore: Skira
Collana: Architettura
Anno edizione: 1999
In commercio dal: 1 maggio 2002
Pagine: 120 p., ill.
  • EAN: 9788881184668
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 21,07

€ 24,79

Risparmi € 3,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 


scheda di Bonifazio, P. L'Indice del 1999, n. 01

Questo piccolo catalogo uscito per i tipi Skira accompagna la mostra omonima realizzata a Brescia e proveniente dal Museo di architettura finlandese di Helsinki. Le schede che compongono il catalogo collocano nel tempo e nel luogo la realizzazione dei complessi architettonici pubblici e privati e dei numerosi piani urbanistici che lo studio Aalto ha organizzato a partire dagli anni venti, mentre il saggio introduttivo propone una lettura dell’opera di Aalto a partire dalla sua riflessione sulla città. Attraverso gli scritti e l’attenta ricostruzione delle esperienze che negli anni a cavallo della seconda guerra mondiale coinvolgono Aalto tra l’Europa e gli Stati Uniti, il saggio ricolloca in modo originale la posizione di Aalto all’interno di un dibattito che vede tra gli altri protagonisti Lewis Mumford e Le Corbusier, William Wurster e Sigfrird Giedion. Con la ricostruzione dei luoghi della discussione, spesso privati e informali, lontani dalla discussione dei Ciam, il saggio ricostruisce in modo plausibile un metodo personale, attento alla contemporaneità del dibattito e ai modelli che questo propone (ne è un esempio quello della Tennessee Valley Authority, conosciuto anche da Aalto e al centro di molte strategie nel dopoguerra).

(P.B.)

Realizzato in occasione del centenario dalla nascita di Alvar Aalto (1898-1976) il volume, che accompagna la mostra bresciana allestita dal 7 novembre 1998 al 10 gennaio 1999, analizza il decisivo contributo del grande architetto finlandese alla costruzione di una moderna civiltà urbana, fondata sul dialogo tra architettura e natura, città e campagna, centro e periferia.Il profondo interesse di Aalto per il tema della città si manifesta non solo nei grandi piani urbanistici per le città di Rovaniemi e Imatra, ma soprattutto nei progetti realizzati per quartieri residenziali ed edifici pubblici, dai musei alle biblioteche, teatri, chiese, municipi e abitazioni.Preceduto dal saggio introduttivo di Marja-Riitta Norri, il volume si divide in sei sezioni rispettivamente dedicate ai piani urbanistici, ai complessi residenziali (Sunila, Munkkiniemi, Solna, Rovaniemi), ai campus universitari (Jyväskylä, Oulu, Otaniemi), ai centri amministrativi e culturali (Avesta, Wolfsburg, Helsinki, Montreal) e agli interventi nel tessuto urbano esistente (l'Auditorium di Siena, il grande magazzino Stockmann, il Rautatalo).