Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale - David Herbert Lawrence,Bruno Armando - ebook

L' amante di lady Chatterley. Ediz. integrale

David Herbert Lawrence

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Bruno Armando
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,08 MB
  • EAN: 9788854125841
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Introduzione di Vanni De Simone
Traduzione di Bruno Armando
Edizione integrale

L’amore adultero tra una nobildonna e il proprio guardiacaccia narrato in questo romanzo, il più celebre di D. H. Lawrence, scandalizzò a tal punto l’Inghilterra da essere immediatamente proibito in tutti i Paesi di lingua inglese. In realtà quest’opera bellissima difende appassionatamente le ragioni dell’amore, della passione più autentica e travolgente, della ricerca spregiudicata di un sentimento libero, genuino, intenso, di fronte a tutte le regole, i pregiudizi e le convenzioni che finiscono con l’incatenare ogni vero sentire. Giustamente i due personaggi di questo romanzo, diventato quasi mitico, Connie Chatterley e il guardiacaccia Mellors, si sono imposti, nell’immaginario contemporaneo, come modelli di una vitalità trasgessiva, intesa come ritorno alle energie della pura natura.

«"È stato così bello!", gemette Connie. "È stato così bello!". Ma Mellors rimase muto, la baciò dolcemente, rimanendo sopra di lei senza muoversi. E lei gemette in una specie di beatitudine, come una vittima sacrificale, e una creatura appena nata.»


David Herbert Lawrence

è senza dubbio uno degli autori più originali del primo Novecento. Nato nel Nottinghamshire nel 1885, fece per molti anni l’insegnante prima di dedicarsi completamente alla letteratura. Tra i suoi numerosi romanzi il più celebre è L’amante di Lady Chatterley, che non poté essere pubblicato in Inghilterra per il grande scandalo suscitato; tra gli altri, ricordiamo Figli e amanti, Donne innamorate, La vergine e lo zingaro, Il serpente piumato. Morì nel 1930.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,4
di 5
Totale 5
5
0
4
3
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Viola

    16/10/2014 20:47:38

    Questo libro mi ha lasciato oltremodo perplessa.Belle l'idea di fondo e la trama,ma il modo in cui l'autore le sviluppa non mi sono piaciute affatto.Il romanzo è per buona parte noioso,poco approfondita la psicologia dei personaggi,molto prolisso,con parti assolutamente inutili mentre si ha la sensazione che altre avrebbero dovuto essere maggiormente approfondite.Voto 3 solo perchè mi piacciono Connie e Mellors,ma che fatica arrivare alla fine!

  • User Icon

    by Ax

    27/08/2014 15:05:34

    Il sesso come veicolo di consapevolezza per la protagonista, Connie, di liberazione da un mondo borghese che la circonda e incapace di scaldarla e farla sentire donna, capace solo di lasciarle dentro un silenzio più potente di quello del bosco. E sarà invece proprio il bosco a regalarle l'incontro con un uomo appartenente ad un realtà più autentica, naturale, schietta, e capace di risvegliare in lei un sentimento atavico totalmente slegato dalle convenzioni, a tracciare un punto di non ritorno verso una vita che non le appartiene più. Oltre al risveglio dei sensi - in tutti i sensi -, e forse più, in questo romanzo si trova anche uno sguardo alle condizioni sociali dell'Inghilterra di inizio secolo, all'industrializzazione, alla contrapposizione tra le esistenze grigie di un certo proletariato e le giornate ornamentali di certi benestanti che, ogni tanto, avrebbero dovuto (dovrebbero!) mettere il culo al vento per capire che aria tirava. Connie, bambina, sarò sempre dalla tua.

  • User Icon

    nadia

    06/05/2014 09:51:17

    Il desiderio da cui scaturisce questa storia è qualcosa di buono e valido, qualcosa di eterno: si tratta del bisogno di liberarsi di un ordine sterile e soffocante, un ordine che non esiste per dare dignità agli uomini, bensì per ingabbiarli e privarli dell'individualità. E' un ordine che prevede il conformismo e che si basa sul rispetto delle formalità, che aborrisce tutto ciò che può essere tacciato come sconveniente. Nonostante questa buona scintilla, il libro nel complesso non mi ha convinto: è prolisso, ripetitivo e in un certo modo confuso. Lawrence sembra condannare tutto il genere umano: nemmeno Connie e Mellors sono davvero salvi, anche loro sembrano dominati da un egoismo di fondo.

  • User Icon

    anna maria

    07/05/2013 18:17:33

    Connie è prigioniera di un mondo di regole e di etichetta, a peggiorare la sua condizione c'è l'infermità del marito. Conie si sente trascurata e riversa le sue attenzioni verso un amico di famiglia e poi cerca e trova la grande passione con il guardiacaccia Mellors. Non ho trovato il racconto volgore, forse lo era negli anni 40 'o 50'. Oggi questo romanzo ci evidenzia la modernità di Connie che si svincola da tanti condizionamenti della classe, delle donne....e sceglie con grande autonomia il grande amore.

  • User Icon

    Lorena

    15/09/2011 12:22:47

    inizialmete era pesante il testo ma proseguendo a leggere attirava di più la storia.. Lei, Connie, insoddisfatta dal marito che la trascurava, Clifford , cerca conforto in Mellors, il guardiacaccia del marito invalido.. la loro relazione è strettamente sessuale, passionale...amorosa... tanto che è lei a confessarlo al marito...! non mi sono piaciute alcune parti dove c'erano parole troppo pesanti, volgari..ma sono contenta che ha avuto un lieto fine d'amore!! Lo consiglio a chi vuole leggere un romanzo che parla di pura passione a tutti gli effetti...

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • David Herbert Lawrence Cover

    (Eastwood, Nottinghamshire, 1885 - Vence, Provenza, 1930) scrittore inglese. Figlio di un minatore e di una ex maestra, alla morte del fratello maggiore, divenne il centro emotivo della vita della madre, che riversò su di lui un amore troppo esigente e possessivo (sarà questo uno dei temi del romanzo Figli e amanti, Sons and lovers, 1913, una delle sue opere più potenti e compiute). Frequentò il Nottingham University College, dove si abilitò all’insegnamento. Fece quindi l’insegnante, ma presto si dedicò interamente alla letteratura. Nel 1914 sposò una tedesca divorziata, Frieda von Richtofen, e visse con lei in Germania, Austria e Italia. Tornato in Inghilterra nel 1914, proclamò la sua avversione alla guerra. La sua fama di ribelle si accrebbe con la pubblicazione di un romanzo, L’arcobaleno... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali