American Notes

American Notes

Rudyard Kipling

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: PDF
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 358,11 KB
  • EAN: 9788832537222
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 4,49

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

This can be thought of as an early Bill Bryson, but with sharper penetration. Kipling at his best is a great writer and although this is a youthful example of his work it clearly shows immense potential. He cut his teeth on Indian (as in India not native Americans) journalism and he compares many aspects of American life to the very different culture he was born into. At times funny, and he pulls no punches at a society that seems to have very different values from those of the people under the Raj. 

Always highly observant and with a brilliant ability to get to the heart of any character he meets on the road. It is great to read a young man's observations that are not coloured by notions of modern-day political correctness. He may have a biassed view because of his youth, but he tells it as it seemed to him then. Surely a journalist's duty. A short, fun read. 

An interesting account of Kipling's travels in the USA and his reflections on what he found in 19th century America.

 
  • Rudyard Kipling Cover

    Trascorse la prima infanzia in India dove il padre, J. Lockwood Kipling, esperto d’arte e pittore egli stesso, era conservatore del museo di Lahore. Nel 1871 fu mandato in Inghilterra, a Southsea, presso una parente anziana: vi passò anni di solitudine e di infelicità, dai quali prenderà più tardi spunto per un celebre racconto, Bee bee, pecora nera (Baa, baa, black sheep, in Wee Willie Winkie..., 1888). Nel 1878 K. entrò nello United Service College di Westward Ho, Devonshire, che K. descriverà nei realistici racconti di Stalky e Soci (Stalky & Co., 1899). In India tornò nel 1882 come giornalista; è a questo periodo che risale l’assunzione dei temi e degli interessi che diventeranno caratteristici dello scrittore, come... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali