L' amministrazione del regno di Sicilia. Cancelleria, apparati finanziari e strumenti di governo nel tardo medioevo

Alessandro Silvestri

Editore: Viella
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 31 maggio 2018
Pagine: 496 p.
  • EAN: 9788867286898
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
L'Europa tardomedievale è contrassegnata dalla presenza di unioni politiche particolarmente complesse, che includevano diversi stati e territori. Come si manifestava l'esercizio dell'autorità da parte dei governanti? Secondo quali logiche? Tramite quali strumenti? Grazie alla straordinaria documentazione archivistica superstite, il regno di Sicilia del secolo XV costituisce un modello ideale per studiare questo tipo di problematiche e per verificare quali meccanismi - amministrativi, finanziari e informativi - furono approntati dai re aragonesi e dagli ufficiali al loro servizio per regolarne il governo a distanza e per indirizzarne l'utilizzo delle risorse. Nonostante la perdita dell'indipendenza politica e il suo definitivo assorbimento tra i territori della Corona d'Aragona, l'isola mantenne un impianto istituzionale autonomo, che divenne terreno di scontro e negoziazione con i sovrani, ma nel contesto di una complessiva adesione della società siciliana alla politica estera di Alfonso il Magnanimo.

€ 36,55

€ 43,00

Risparmi € 6,45 (15%)

Venduto e spedito da IBS

37 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità: