Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 settembre 2014
Pagine: 531 p., Brossura
  • EAN: 9788850236459
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    antoniolecce72

    02/04/2018 09:44:17

    "Un oggetto è sacro indipendentemente dal valore divino che gli attribuiscono gli uomini. È sacro per l'anima, le gioie e i dolori di tutti coloro che si sono rispecchiati in quell'oggetto e vi hanno riposto speranze, desideri, felicità e angosce". Lo stile narrativo (con l'intreccio tra epoche storiche diverse e distanti tra loro) di Marco Buticchi è sempre lo stesso, eppure non riesco proprio a stancarmi. Merito anche, e soprattutto, di una trama scorrevole, avvincente e ricca di colpi di scena dalla prima all'ultima pagina. Leggere questo romanzo (ma il discorso vale anche per quasi tutti i libri con protagonista Oswald Breil) è un po' come giocare a scacchi: le pedine sono i tanti personaggi (sia di fantasia che realmente esistiti... compresi alcuni loschi ed inquietanti figuri) che all'inizio sembrano scollegati tra di loro, e poi, strada facendo, trovano la loro giusta collocazione sulla scacchiera della trama. Chissà quando potremo vederne una trasposizione cinematografica...

  • User Icon

    Diego Baiguini

    18/10/2016 13:52:01

    E' il primo che leggo di Buticchi e mi ha lasciato perplesso per non dire deluso. Un intreccio di eventi al limite del miracoloso,personaggi stereotipati e poco approfondimento dei particolari lo rendono inverosimile e stucchevole.Gli concederò una seconda possibilità più avanti.Questo titolo comunque non lo consiglio.

  • User Icon

    Manu58

    02/10/2014 21:08:53

    Quando si legge un autore che si ama, si da' per scontato che quello che si andrà a leggere sarà senz'altro una cosa che piacerà. Insomma tutto questo per dire che si va sul sicuro. Infatti non solo non delude ma si spera che presto ci sia un'altra opera da divorare in un battito d'ali. Buticchi e' uno di questi! Consigliato.

  • User Icon

    bea

    27/01/2014 23:27:24

    buticchi è geniale. ha una notevole conoscenza storica e una incredibile capacità inventiva: riesce ad intrecciare epoche e luoghi differenti col fine di creare un percorso lineare che porti fino ai giorni nostri. attivo romanzo, meno la scrittura, ad ogni modo coinvolgente, interessante, veloce. da leggere, consigliato a chi ama la storia e a chi piace l'azione

  • User Icon

    Marcello Garbati

    16/02/2013 14:29:13

    Ho letto questo libro diversi anni fa, e' stato il primo che ho letto di Buticchi. Mi ha appassionato tanto che da allora sono un suo lettore assiduo, li ho comprati e letti tutti. Aspetto il prossimo! Affascinanti le situazioni, gli intrecci storici, i personaggi. Un ritmo avvincente, anche se a volte mi vien voglia di saltare un capitolo per non perdere il filo di narrazione relativo a una delle varie epoche dell'intreccio... Bravo Buticchi!

  • User Icon

    Marco T.

    13/09/2012 20:41:21

    Il nostro grande Marco è tornato!!! Dopo il non troppo esaltante "La nave d'oro" ha ritrovato gli standard che gli appartengono romanzo veramente eccellente e dolcissimo anche se per qualche riga mi ha fatto temere di perdere il nostro "gigantesco" Oswald. E adesso subito a leggere "Il vento dei demoni" Buticchi è veramente il più grande autore italiano del genere gli auguro di cuore di superare per fama e vendite il troppo esaltato, in confronto a lui, Cussler.

  • User Icon

    Annalisa

    03/06/2012 18:39:40

    Bellissimo...sapiente dosaggio di intervento nela storia e nel reale con onesta' e rigore. Brivido sempre assicurato. Ho letto tutti i libri di Buticchi e anche questo non mi ha deluso

  • User Icon

    nicoletta

    20/11/2011 09:17:11

    Un bel libro, scritto molto bene ma non ho affatto apprezzato quel continuo saltare da un posto all' altro, da un momento storico all' altro che mi ha parecchio infastidita durante la lettura. Non mi ha permesso di appassionarmi pienamente al racconto, di sentire vicini i personaggi, proprio quando entravo a far parte della storia questa mi abbandonava per catapultarsi in tutt' altro luogo e tempo. Peccato, altrimenti il libro è da considerarsi apprezzabile per la capacità con cui l'autore sa definire chiaramente i personaggi, per il suo essere avvincente e stimolante.

  • User Icon

    Brunella

    12/12/2010 17:26:00

    Anche questo romanzo di Buticchi non mi ha deluso, anzi! Forse i suoi libri sono più apprezzati dal genere maschile ma a me personalmente piacciono molto. Ogni volta che leggo un suo libro ne vengo rapita e anch'io vivo le stesse emozioni dei protagonisti. E poi quel susseguirsi di epoche remote e contemporanee mi affascina ogni volta. Consigliato!

  • User Icon

    davide

    10/12/2006 18:32:14

    salve, io sono ancora al primo libro letto per quanto riguarda buticchi, ma devo dire che, dopo aver letto libri di gente come cussler o dan brown, metto questo autore italiano sullo stesso livello, è stato capace come loro di coinvolgermi e farmi stare col fiato sospeso sino alla fine. poi mi piacciono moltissimo i vari intrecci storici che ci sono. complimenti buticchi, credo che leggerò i libri prima e i nuovi che spero scriverai ben presto!

  • User Icon

    Serena

    19/09/2006 15:31:34

    Dopo aver letto numerose recensioni positive mi sono convinta a leggere questo libro. Devo propio confermare che si tratta di un bel libro, scritto bene e coinvolgente. E' molto interessante il fatto che ci siano tre storie che proseguono senza intrecciarsi mai sino alla fine....lo consiglierei a chiunque ama i libri d'avventura....buona lettura a tutti!

  • User Icon

    Deborah

    19/07/2006 18:41:29

    Sicuramente Buticchi è uno scrittore molto bravo e dotato ma questo libro non mi ha saputo coinvolgere. L'ho trovato monotono e piatto, senza un filo logico. Leggendo tutte queste belle recensioni positive speravo che il libro sapesse darmi qualcosina in più, ma ognuno ha i propri gusti, quindi questo è solo il mio modesto parere.

  • User Icon

    Andrea

    26/05/2006 20:23:29

    Davvero un bel libro, bravo Buticchi!!!Questo è il 4° libro che leggo dopo la trilogia (Pietre della Luna, Menorah, Profezia), Buticchi è un maestro nel narrare e spiegare fatti storici noti e non; la storia ambientata nella Venezia del Trecento è molto bella, i colpi di scena sono molti e ben "dosati".Oswald Breil e Sara Terracini, siete mitici!!! Leggetelo!

  • User Icon

    CIRO

    18/01/2006 11:37:36

    NON AVEVO DUBBI SULLA QUALITA DI BUTICCHI, SPERO ARRIVI PRESTO IL SESTO LIBRO.

  • User Icon

    Danilo

    03/01/2006 15:45:35

    Al contratio di molti lettori che han criticato l'intreccio delle tre storie, ho trovato molto interessante questa caratteristica. Unico neo è la troppa rapidità nel descrivere i momenti salienti che penalizza la suspense.

  • User Icon

    MB

    06/12/2005 11:45:30

    BELLISSIMO! Devo ammettere che è il primo libro di Buticchi che leggo e mi ha convinto ad acquistare anche i precedenti. Avvincente, affascinante, spazia tra la storia e la narrazione con competenza, riesce a conquistare il lettore con piu' storie e poi a fonderle insieme con grande capacità! DA COMPRARE.

  • User Icon

    elena

    28/11/2005 13:56:58

    Bello ed avvincente ma sono d'accordo con le altre recensioni circa "troppa carne al fuoco". Con questo non voglio dire che non leggerò il prossimo romanzo che attendo con impazienza.

  • User Icon

    ZENA

    24/11/2005 18:26:49

    Libro discreto e niente più, costituito da tre racconti a volte difficoltosi da seguire per i salti temporali che ci sono. Libro da leggere in poche settimane altrimenti non ci si capisce niente. Avevo sentito tanto parlare di Biticchi e sinceramente mi aspettavo qulcosa di meglio.

  • User Icon

    Nicola

    22/11/2005 11:43:16

    E'il primo libro di Buticchi che ho letto e mi è sembrato un romanzo discontinuo in cui si alternano momenti travolgenti ad altri francamente banali,e l'autore poi ha messo secondo me troppa carne al fuoco. In definitiva non mi ha annoiato ma neppure coinvolto più di tanto.

  • User Icon

    SABRINA

    21/11/2005 10:52:32

    E con questo li ho letti tutti!!! Devo dire però che gli ultimi tre mi sono sembrati un po' in parabola discendente, anche se il mio giudizio rimane ampiamente positivo. Sin dal primo romanzo mi sono "innamorata" di Oswald e Sara, la quale in questo ultimo libro mi è sembrata un po' in disparte. In generale mi è sembrato che l'autore abbia messo un po' troppa carne al fuoco e certe cose potevano essere tralasciate, "congelate" e "cucinate" nel prossimo libro. Bello il personaggio di Sciarra della Volta, bello il racconto della "combriccola degli orientali", un po' meno bello Dracula (ma che c'entra???). Abbastanza avvincente la fase del "presente" anche se meritava un po' di più. Le ultime 3 pagine hanno riscattato le prime 500!!! Su Marco, attendo con ansia il prossimo libro.

Vedi tutte le 46 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione