Stripe PDP
Salvato in 6 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Anni della decisione
13,52 € 15,90 €
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-15% 15,90 € 13,52 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,52 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,52 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Anni della decisione - Oswald Spengler - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Anni della decisione Oswald Spengler
€ 15,90
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Pubblicato nel 1933, quindici anni dopo "Il tramonto dell'Occidente", "Anni della decisione" è lo scritto più disincantato e "lucido" di Oswald Spengler. Veemente contro i luoghi comuni della pubblica opinione, di quello che oggi potremmo chiamare il "politicamente corretto", "Anni della decisione" sa cogliere, con una acutezza maggiore dello stesso "Tramonto", i fenomeni della civiltà in declino, i suoi caratteri ed elementi essenziali: atomizzazione della vita, sradicamento del soggetto umano, culto della moda, dello sport e del tempo libero, dominio della fandonia mediatica, emergenza della partitocrazia e delle sue propaggini sindacali. Vi è uno scarto tra la verità e il potere, soprattutto laddove il potere dipinge se stesso come verità, travestendosi da pensiero critico, tanto "a destra" quanto "a sinistra". "Destra" e "Sinistra", ci dice Spengler, in realtà manifestano una identità di fondo: né più né meno che forme del potere stesso. Oggi, "Anni della decisione" può essere letto al di fuori delle maglie del suo impianto ideologico di più stretta appartenenza, del suo gergo. Non incarnando i contenuti immediati della nostra ideologia di moderni membri della società, il testo di Spengler ci permette di rapportarci ad un oltre essenziale rispetto alla presunta ovvietà di quel credo di matrice illuminista che sta al fondo del potere dominante e dei suoi travestimenti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2010
16 luglio 2010
212 p., Brossura
9788884101594

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Renzo
Recensioni: 5/5

Stupendo. Prima però leggetevi il tramonto dell'occidente. Ci sono continui rimandi e per comprendere facilmente questo, è meglio avere letto anche l'altro. Ho detto letto? Intendevo dire vissuto, quel libro vi aprirà tante di quelle matrici mentali, amplierà così tanto il vostro orizzonte, che il mondo vi apparirà completamente diverso da come ve lo siete fatto immaginare fino ad ora. Basta quotidiani, basta tv, basta libertà di stampa...

Leggi di più Leggi di meno
Emiliano Rizzo
Recensioni: 3/5

Libro molto interessante per quanto riguarda la riflessione sulla decadenza dell'Europa occidentale o dell'uomo " bianco". Spengler asserisce che la causa primaria di questa decadenza consista nel "lusso" del salario minimo del proletariato bianco, mentre gli uomini di colore (in cui sono inclusi i russi, gl'indios e i giapponesi...) possono vendere il costo della manodopera a un costo molto più basso. Per il filosofo la responsabilità è tutta dei filosofi e degli accademici falliti ( Marx è considerato un borghese fallito). Dall'altra parte incolpa la mancanza di stimoli guerreschi nella razza bianca, tant'è che gli uomini di colore hanno alzato troppo la cresta non riconoscendo più, con devozione e paura, la superiorità occidentale. La mancanza di figli bianchi è un altro grosso problema per l'Europa. Di questo passo, prosegue il filosofo, l'Europa Occidentale verrà surclassata dai popoli di colore. In definitiva, credo che in alcuni punti sia stato preveggente e la sua analisi sia lucida e corretta; mentre in altri mi ha lasciato piuttosto perplesso, soprattutto per quanto riguarda l'analisi storica della nascita del socialismo e del comunismo. Mi pare troppo superficiale. Comunque un punto di vista fuori dagli schemi a cui siamo abituati.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore