Anthology - Letizia Battaglia - copertina

Anthology

Letizia Battaglia

0 recensioni
Scrivi una recensione
Editore: Drago (Roma)
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 6 giugno 2016
Pagine: ill.
  • EAN: 9788898565184
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 68,00

€ 80,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

68 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Drago è orgogliosa di annunciare Anthology, un'imponente raccolta ragionata dello straordinario lavoro fotografico di Letizia Battaglia. Letizia Battaglia (Palermo, 1935) è fotografa e fotoreporter siciliana. Anche se le sue foto documentano un ampio spettro di vita siciliana, il corpus delle sue opere è meglio conosciuto per il suo lavoro sulla mafia. Nel corso degli anni, Battaglia ha scattato circa 600.000 immagini, documentando la guerra interna feroce della mafia, e il suo assalto alla società civile. Battaglia racconta di essersi trovata sulla scena di quattro o cinque diversi omicidi in uno stesso giorno. Ha fotografato i morti così spesso che lei stessa si è descritta come un obitorio in movimento. "Improvvisamente", ha detto una volta, "Ho avuto un archivio di sangue". Una delle più esaustive selezioni delle sue iconiche immagini in bianco e nero è raccolta nel catalogo, che guida il lettore lungo un viaggio in uno dei periodi più bui dell'Italia del dopoguerra. Attingendo dal suo archivio personale, il libro comprende anche i progetti più recenti. Esso offre un approccio unico per la fotografia di genere (spesso legato a quello di 'crimine' fotografo americano Weegee) e la possibilità di riflettere sul ruolo della fotografia come mezzo per agire sia collettivo che individuale, fornendo prove e che documentano la storia.
  • Letizia Battaglia Cover

    Patrizia Battaglia (Palermo 1935) è una delle figure più importanti della fotografia contemporanea. Testimone della vita e della società del Paese, con i suoi scatti ha documentato e denunciato i crimini della mafia, ma anche ritratto la sua città e il quotidiano, con passione civica ed etica. Sue iconiche fotografie sono quelle che ritraggono Giovanni Falcone al funerale del Generale Dalla Chiesa, Piersanti Mattarella assassinato tra le braccia del fratello Sergio, la vedova Schifani, il boss Leoluca Bagarella dopo l’arresto, Giulio Andreotti con Nino Salvo.Riceve nel 1985 a New York, prima donna e fotografa europea, il prestigioso The W. Eugene Smith Award, riconoscimento internazionale istituito per ricordare il fotografo... Approfondisci
Note legali