Antinomie della politica. Saggio su Machiavelli - Gennaro Maria Barbuto - copertina

Antinomie della politica. Saggio su Machiavelli

Gennaro Maria Barbuto

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Liguori
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 1 gennaio 2007
Pagine: 136 p., Brossura
  • EAN: 9788820741310
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 23,20

€ 24,40
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

Solo una copia disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO

€ 14,72

€ 15,49
(-5%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il pensiero di Machiavelli trasforma radicalmente le categorie politiche della tradizione classica e medievale. La sua novità è subito avvertita come scandalosa. Lo stesso Machiavelli è consapevole di inoltrarsi in nuove zone del sapere politico. L'esperienza storica e politica, antica e moderna, dalla repubblica tumultuaria dell'antica Roma alle guerre d'Italia, assume cadenze 'eraclitee'. L'universo machiavelliano, dal principe-centauro alle dicotomie fra virtù e fortuna, libertà e necessità, esperienza e regola, conflitto e legge, "umori" e repubblica, rimanda a una concezione 'ossimorica' della realtà umana. La politica, senza illudersi di armonizzarla e pacificarla, deve introiettarla. Il suo arduo e grande compito è di mettere in tensione costruttiva unità e opposizione.

Note legali