€ 5,27

€ 6,20

Risparmi € 0,93 (15%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

L'opera di Dal Pane su Labriola ebbe il merito eccezionale di riproporre - quando uscí per la prima volta in pieno regime fascista - la figura del grande pensatore marxista italiano all'attenzione di studiosi e lettori desiderosi di spezzare l'asfittico mondo culturale della provincia italiana di quegli anni, cercando un filone di pensiero capace di ricollegarsi con i punti piu avanzati della vita intellettuale europea. La stessa indicazione dell'ambiente hegeliano napoletano come nucleo originale della maturazione filosofica di Labriola aiutava a vedere le varie possibilità di sviluppo di un centro culturale generalmente considerato solo come necessaria premessa alla grande fioritura neoidealistica del primo Novecento italiano, e aiutava quindi a individuare legami e tramiti con una grande tradizione nazionale che andavano in direzione completamente nuova. E ancora, il richiamo alle vicende politiche in cui Labriola si era trovato direttamente coinvolto, ossia gli avvenimenti che sono alle origini del movimento operaio organizzato in Italia e della costituzione del partito socialista offrivano un punto di riferimento politico preciso, contro il quale non valeva certo da antidoto la prefazione di Gioacchino Volpe, che aveva permesso al giovane studioso di arrivare a pubblicare il suo lavoro.Se per i suoi meriti intrinseci questa monografia, ricca di appunti e di scritti inediti di Labriola, può oggi apparirci classica, essa costituisce ancora il migliore approccio all'opera di Labriola e uno strumento tanto piú indispensabile in quanto ampliata e arricchita di nuovi materiali inediti.