Arie da opere per baritono - CD Audio di Giuseppe Verdi,Leonard Warren

Arie da opere per baritono

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: RCA Red Seal
Data di pubblicazione: 23 luglio 2013
  • EAN: 0887654440228

€ 5,90

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Otello Act I: "Inaffia l'ugola!"
2
La forza del destino, Act III: "Urna fatale"
3
Rigoletto,  Act III: "Cortigiani, vil razza dannata"
4
Otello,  Act II: "Era la notte"
5
II Trovatore, Act II: Il balen; per me ora fatale
6
La Traviata, Act II: "Di provenza il mar"
7
Rigoletto, Act I: "Pari siamo"
8
A Masked Ball, Act III: "Alla vita che t'arride"
9
A Masked Ball, Act III: "Eri tu"
10
Falstaff, Act II:" È sogno? O realtà?"
11
Otello, Act II: "Credo"
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
  • Leonard Warren Cover

    Baritono statunitense di origine russa. Esordì nel 1939 al Metropolitan di New York come Paolo Albani del Simon Boccanegra. Dotato di una voce duttile e pastosa, ricca di chiaroscuri, fu eccellente interprete verdiano (sebbene inclinasse più all'espressione liricheggiante che a quella drammatica). Approfondisci
Note legali