L' armata degli eroi di Jean-Pierre Melville - DVD

L' armata degli eroi

L' armée des ombres

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: L' armée des ombres
Paese: Francia
Anno: 1970
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,99 €)

Uno dei capi della Resistenza francese è catturato e destinato ad un campo di concentramento. Durante il trasferimento fugge e si unisce ai partigiani prima a Londra poi in Francia.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Cogito ergo sum

    19/11/2008 14:35:46

    Per errore ho comprato, tempo addietro, due copie di "Diritto di uccidere", il cui titolo originale è "In a Lonely Place". Al momento di regalarne una copia vidi che la persona beneficiaria della mia generosità non esprimeva troppo entusiasmo. Spiegato che ebbi che ancora una volta il vezzo italico di stravolgere i titoli dei film aveva colpito, il dono è stato accettato con riconoscenza. Con "L'armata degli eroi" ci risiamo: il titolo è, infatti, "L'armée des ombres", e in effetti né il grande Paul Meurisse (I Diabolici, La vedova elettrica), mio attore cult, né tantomeno Lino Ventura - qui in coincidena totale fra attore e personaggio -, erano eroi ma piuttosto ombre. E' un film bellissimo, amaro, non retorico, anzi antiretorico, sulla Resistenza francese e, per estensione non arbitraria, quella italiana. Lo raccomando a tutti, ma specialmente ai giovani.

  • Produzione: Surf Video, 2008
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 107 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Jean Pierre Melville Cover

    Nome d'arte di J.-P. Grumbach, regista francese. Per i metodi di lavorazione con cui realizza il suo primo lungometraggio (Il silenzio del mare, 1949, dal romanzo di Vercors) è considerato uno dei precursori della Nouvelle vague. Dopo aver prodotto e diretto gli stravaganti Les enfants terribles (1950), Labbra proibite (1953), Bob il giocatore (1955), Le jene del quarto potere (1959), si inserisce nel sistema commerciale con Léon Morin, prete (1961), interpretato da J.-P. Belmondo come i successivi Lo spione (1962) e Lo sciacallo (1963). Con questi film, mettendo a frutto in modo personale la lezione del cinema americano d’azione, comincia un ciclo di pellicole poliziesche che gli assicura un posto di riguardo nel cinema francese, all’insegna di un altissimo artigianato che sfiora nelle ultime... Approfondisci
  • Lino Ventura Cover

    "Nome d'arte di Angelo Bonini, attore italiano. Nato a Parma, segue nel 1927 i genitori in Francia dove, dopo aver fatto i mestieri più disparati, esordisce sullo schermo in un ruolo secondario (Grisbì, 1954, di J. Becker) ma ottiene un successo che gli permette di recitare come protagonista in numerosi film «neri» (Ascensore per il patibolo, 1958, di L. Malle) o avventurosi (Un taxi per Tobruk, 1961; Asfalto che scotta, 1960, di C. Sautet) che lo rendono uno degli attori più popolari in Francia e all'estero (La ragazza in vetrina, 1960, di L. Emmer; Il giudizio universale, 1961, di V. De Sica). Specialista in personaggi di simpatico «duro», sempre caratterizzati da una pro­fon­da umanità e da una vena di malinconia, fornisce nei film successivi buone prove drammatiche, grazie a una tecnica... Approfondisci
  • Paul Meurisse Cover

    Attore francese. Pupillo di E. Piaf, nasce come cantante all'inizio della seconda guerra mondiale. Appare per la prima volta sul grande schermo in Vingt-quatre heures de perm' (Ventiquattro ore di permesso, 1940, ma presentato solo nel 1945) di M. Cloche. Soprattutto uomo di teatro, la sua presenza non passa inosservata, anche se in ruoli minori, grazie al suo carattere ben delineato di flemmatico e serioso. Impone la sua autorità mista a cinismo in I diabolici (1954), di H.-G. Clouzot, e Tutte le ore feriscono... l'ultima uccide (1966) di J.-P. Melville. Approfondisci
  • Jean Pierre Cassel Cover

    Nome d'arte di J.-P. Crochon, attore francese. Terminato il liceo, rinuncia agli studi universitari per seguire corsi d’arte drammatica e di danza. Nel 1957 lo scopre G. Kelly, che lo fa debuttare sul grande schermo in Destinazione Parigi, cui seguono diversi altri ruoli di supporto fino all’incontro con P. de Broca per il quale interpreta da protagonista diverse pellicole di genere brillante fra cui I giochi dell’amore (1960) e L’amante di cinque giorni (1961). Classico attore francese, ricco di charme ma lontano dai cliché mascolini hollywoodiani, si raffina sempre più interpretando personaggi sfaccettati e non convenzionali come il soldato in fuga dal campo di prigionia nazista di Le strane licenze del caporale Dupont (1962), ultimo film di J. Renoir. Dà poi il suo contributo al ricco cast... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali