Categorie

Curatore: F. Poli
Editore: Mondadori Electa
Anno edizione: 2003
Pagine: 382 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788843581788

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mutarelli Max

    04/01/2005 16.49.22

    Forse non esiste - per intreccio, numero di protagonisti, numero di interpretazioni - una storia così complessa ed intricata come quella dell'arte contemporanea - un arco di tempo lungo, anzi, corto, quarant'anni - e se non si lavora o non si vive all'interno di questa babele di linguaggi, visioni, sogni e materiali può essere dura dipanare la trama evolutiva in senso storico ed in senso estetico di un percorso culturale così affine e stretto attorno all'asse temporale degli eventi politici, sociali, storici, economici dell'ultimo mezzo secolo. Il volume curato da Francesco Poli - docente di storia dell'arte all'accademia di brera di Milano - costituito da una serie di brillanti saggi ognuno dedicato ad un movimento o a una tendenza dell'arte contemporanea, pur inevitabilmente articolandosi come una cronistoria fornisce ai meno esperti uno sguardo definito e totale sulle trasformazioni continue, riuscendo a non diventare un inutile elenco di opere, autori, movimenti. Non solo: il merito più inportante di questo lavoro a più mani è quello di dotare il lettore di fondamentali e da qui in poi imprenscindibili chiavi interpretative. Non giudizi personali, intendiamoci, bensì strumenti di lavoro sacrosantissimi per non cadere nella banalità dell'errore di avere per l'arte contemporanea una chiave di lettura polverosa, ottocentesca, fuori tempo, mentre essa é meravigliosamente complessa, contradditoria, disturbante e deve essere trattata, visitata, studiata come essa stessa ci chiede. Questa sensazione di adeguatezza critica, di rispetto culturale, di non sottovalutazione, è il risultato finale che il volume ci consegna fra le mani e fra i pensieri; dopo un così provvidenziale recupero di metodo, disciplina, competenza, le porte dell'arte che verrà saranno spalancate, e noi saremo pronti a riempire di noi il mondo dell'arte che ,ecco, questo, dolcemente, ci chiede davvero: un confronto, pulito e leale, con lei, la sua storia, le sue forme.

Scrivi una recensione