L' arte di correre - Haruki Murakami - copertina

L' arte di correre

Haruki Murakami

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Antonietta Pastore
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 1
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 19 marzo 2013
Pagine: 146 p., Brossura
  • EAN: 9788806216665

14° nella classifica Bestseller di IBS Libri Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Studi generali - Dal 1900

Salvato in 446 liste dei desideri

€ 10,45

€ 11,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

L' arte di correre

Haruki Murakami

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' arte di correre

Haruki Murakami

€ 11,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' arte di correre

Haruki Murakami

€ 11,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 11,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


«Mi viene spesso chiesto a che cosa penso quando corro. Di solito la gente che mi chiede questo non ha mai corso lunghe distanze. Indugio sempre su questa domanda.
A che cosa penso esattamente quando corro? Non ne ho idea. Nei giorni freddi credo di pensare un po’ a quanto freddo faccia e nei giorni molto caldi al calore. Quando sono triste penso un po’ alla tristezza. Quando sono felice penso un po’ alla felicità. Come ho accennato prima, ho anche ricordi casuali. Occasionalmente, quasi mai a dire il vero, mi viene un’idea da usare per un romanzo. Ma davvero, mentre corro non penso a niente che sia degno di essere menzionato.
Semplicemente corro. Corro in un vuoto. O forse dovrei metterla in un altro modo: corro in modo da acquisire un vuoto. Ma come potreste aspettarvi, ogni tanto un pensiero scivola dentro questo vuoto. La mente non può essere completamente assente. Le emozioni degli esseri umani non sono abbastanza forti e costanti da sostenere il vuoto. Ciò che intendo dire è, che i tipi di pensieri e idee che pervadono le mie emozioni mentre corro rimangono subordinati a quel vuoto. Privi di contenuto, essi sono dei pensieri casuali che si radunano intorno al quel vuoto centrale.
I pensieri che mi raggiungono mentre sto correndo sono come nuvole nel cielo. Nuvole di tutte le dimensioni. Vanno e vengono, mentre il cielo rimane il solito cielo di sempre. Le nuvole sono semplici ospiti nel cielo, che passano e svaniscono, lasciandosi dietro il cielo. Il cielo esiste e non esiste, esso ha sostanza e al tempo stesso non ne ha e noi mestamente accettiamo quella vastità e ne siamo affascinati.»



«Una curiosità: la musica è una componente costante negli allenamenti di Murakami, così come lo è nei suoi romanzi. Tra gli altri, nel suo lettore di MiniDisc troviamo Lovin’ Spoonful, Red Hot Chili Peppers, Gorillaz, Beck, Creedence Clearwater Revival, Beach Boys, Carla Thomas, Otis Redding.»
dalla recensione di Wuz.it

Quando, nel 1981, Murakami chiuse Peter Cat, il jazz bar che aveva gestito nei precedenti sette anni, per dedicarsi solo alla scrittura, ritenne che fosse anche giunto il momento di cambiare radicalmente abitudini di vita: decise di smettere di fumare sessanta sigarette al giorno, e - poiché scrivere è notoriamente un lavoro sedentario e Murakami per natura tenderebbe verso una certa pinguedine - di mettersi a correre. Da allora, di solito scrive quattro ore al mattino, poi il pomeriggio corre dieci o più chilometri. Qualche anno più tardi si recò in Grecia dove per la prima volta percorse tutto il tragitto classico della maratona. L'esperienza lo convinse: da allora ha partecipato a ventiquattro di queste competizioni, ma anche a una ultramaratona e a diverse gare di triathlon. Scritto nell'arco di tre anni, "L'arte di correre" è una riflessione sulle motivazioni che ancora oggi spingono l'ormai sessantenne Murakami a sottoporsi a questa intensa attività fisica che assume il valore di una vera e propria strategia di sopravvivenza. Perché scrivere - sostiene Murakami - è un'attività pericolosa, una perenne lotta con i lati oscuri del proprio essere ed è indispensabile eliminare le tossine che, nell'atto creativo, si determinano nell'animo di uno scrittore. Al tempo stesso, questo insolito libro propone però anche illuminanti squarci sulla corsa in sé, sulle fatiche che essa comporta, sui momenti di debolezza e di esaltazione che chiunque abbia partecipato a una maratona avrà indubbiamente provato.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,91
di 5
Totale 59
5
22
4
23
3
9
2
2
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    MP90

    16/05/2020 21:29:57

    “L’arte di correre” è un libro autobiografico che racconta il rapporto dello scrittore con la propria forza di volontà, di quanto con costanza e perseveranza si possa giungere al traguardo, proprio come fa un maratoneta: la corsa diventa, così, metafora della scrittura e del lavoro dell'autore. Queste pagine descrivono anche in modo marginale il rapporto che lo scrittore, anzi, l’uomo-scrittore, ha con la propria solitudine, entrano nel merito anche della preparazione atletica, a step, che occorre sostenere per affrontare prove sempre più ardite. Ma quello che più mi ha colpito è l’importanza dei primi piccoli passi. Un testo totalmente diverso dai classici di Murakami, ma che ho apprezzato tantissimo.

  • User Icon

    Tes

    15/05/2020 23:56:08

    Libro un po' particolare. Non troppo avvincente ma decisamente interessante dove lo scrittore ci ricorda e racconta come spesso più che il talento serve costanza, dedizione e passione nella vita.

  • User Icon

    Kevin

    14/05/2020 16:33:11

    Libro meraviglioso. Scritto in maniera eccellente in pieno stile Murakami. Ormai ho letto molto di questo scrittore e ancora non faccio altro che stupirmi di quanto possa essere geniale nel suo modo di vedere ciò che lo circonda. Consiglio questo libro a tutti gli amanti del genere, o comunque chi ha già letto qualcosa di suo.

  • User Icon

    Mary

    14/05/2020 12:44:12

    È stato il primo libro di Murakami che ho letto e l'ho apprezzato molto. Lo consiglio a coloro che desiderano trovare o ritrovare la motivazione nei confronti dello sport, in particolare nella corsa.

  • User Icon

    Laura

    12/05/2020 10:58:35

    “Quando sto da solo, se necessario, so inventarmi mille modi di passare il tempo.” Non sono una grande fan del Murakami romanziere; le sue storie non mi hanno mai saputo coinvolgere o emozionare. Tutto il contrario del Murakami saggista. Questo è il secondo saggio che leggo di Murakami. Il primo, “Underground”, mi ha colpito molto sia per il soggetto che per lo stile (a onor del vero ho sempre apprezzato lo stile di Murakami, sono le storie che non mi piacciono granché). All’epoca, ricordo di aver pensato che Murakami sarebbe stato un bravo giornalista d’inchiesta. Tornando a “L’arte di correre”, l’ho apprezzato perché unisce uno stile semplice ma coinvolgente con un genere che mi è sempre piaciuto: le memorie. Mi piace leggere della vita e dei pensieri di personaggi famosi di qualsiasi tempo. Li si sente più vicini. Così, leggendo questo libro ho scoperto che Murakami è un introverso, che ama la solitudine e i momenti di riflessione; quindi, in molte pagine, mi sono ritrovata a sorridere e annuire, riconoscendomi in molte sue riflessioni. Inutile dire che è stato interessantissimo leggere del suo rapporto con la scrittura; ed è riuscito pure a rendere interessante anche le parti sulla corsa (ed io ho sempre odiato correre). Adesso non vedo l’ora di leggere “Il mestiere dello scrittore”, so già che mi piacerà!

  • User Icon

    Linda

    03/02/2020 12:58:22

    E' stato il primo scritto di Murakami a cui mi sono approcciata e sicuramente non uno dei più scorrevoli. Era anche la prima volta che leggevo un autore giapponese e ne ho apprezzato la pacatezza e la calma della narrazione e dello stile. Pur non essendo appassionata di corsa ho apprezzato moltissimo le analogie e similitudini che Murakami associa tra questa sua passione e la scrittura stessa. Sicuramente consigliato

  • User Icon

    Chiara

    25/09/2019 21:02:05

    Per gli amanti di Murakami. Non lo consiglierei come primo approccio. Si tratta di una dissertazione dell'autore sul proprio modo di vivere la corsa, attività che predilige su tutte le altre. E, soprattutto, come questa si combini con l'attività di scrittore. L'approccio di Murakami è particolare, basato su una disciplina che mira al superare se stessi piuttosto che dimostrarsi superiori. L'ho percepito come un libro molto personale e intimo, forse una rarità nelle opere di questo autore molto amato.

  • User Icon

    Fabrizio Convertino

    23/09/2019 15:36:18

    il primo libro che ho letto di Murakami,e credo sia quello che più lo rappresenti per quelli che sono i contenuti autobiografici. Se si vuole conoscere l'autore non si può che partire da questa prima lettura. Libro molto scorrevole, ti trascina nei pensieri, riflessioni,e stili di vita di Haruki!

  • User Icon

    Gianpaolo

    22/09/2019 20:13:49

    Sicuramente un libro che può aiutare a chi non riesce ad essere costante nella corsa e si sente scoraggiato dalla fatica e a volte dalla solitudine lungo i percorsi di allenamento. Murakami, abile scrittore, descrive alla perfezione gli stati d'animo del corridore comune e dimostra con la sua esperienza che la costanza e la forza di volontà nell'allenamento quotidiano sono capaci di cambiarci la vita non solo fisicamente ma soprattutto mentalmente dandoci una marcia in più nell'affrontare le sfide quotidiane che sono dentro e fuori di noi.

  • User Icon

    Rossana

    22/09/2019 07:11:42

    Libro fantastico, e grandissimo autore. Mi piace come scrive messaggi che vanno oltre il loro significato.

  • User Icon

    Laura

    21/09/2019 19:10:58

    Inizialmente la lettura sembrava scorrevole ma poi ho faticato a terminare il libro. Una biografia sulla scrittura e sulla corsa ma sopratutto sul superamento dei limiti dell'età. Proverò a rileggerlo, visto che è breve, per vedere se riesco a cogliere qualcosa di più.

  • User Icon

    Giacomo

    20/09/2019 09:41:51

    Libro inedito nel genere da parte del artista: trattasi della sua storia da maratoneta, passione che caratterizza la vita dello scrittore.. bello cmq

  • User Icon

    n.d.

    06/08/2019 07:59:59

    Bella scrittura. Il libro si legge tutto d'un fiato e a chi piace il genere sicuramente succederà

  • User Icon

    Pino 65

    08/07/2019 18:09:30

    Non è una biografia ma delle memorie riportate su un foglio bianco. Lo scrittore spiega la motivazione alla corsa e quanto sia stata d'aiuto nella stesura dei suoi scritti e in generale della sua vita. Tutto senza essere pedante. La scrittura di Murakami è scorrevole e questo libro si legge tutto d'un fiato

  • User Icon

    Lorenzo

    12/06/2019 09:10:32

    E' stato il primo libro che ho letto di Murakami, per poi vedere che si trattasse di una sorta di autobiografia sull'importanta che hanno avuto corse, maratone e competizioni sportive nella sua vita. Lettura comunque molto piacevole e mai noiosa, che fornisce molti spunti di riflessione e mostra il Murakami uomo oltre che scrittore.

  • User Icon

    teresa

    13/05/2019 15:37:27

    L’arte di correre è un libro di indagine su di sé e sui propri limiti, sia fisici che letterari, che può insegnare molto in ogni ambito. È un libro autobiografico del noto scrittore che con dovizia di particolari annota i suoi risultati in termini di corsa, sulle lunghe distanze. Piacevole ma non esaltante

  • User Icon

    Maria Cristina

    07/04/2019 08:44:44

    Non mi aspettavo un' autobiografia dell'autore stesso. La lettura non è stata molto fluida, ma lo consiglio alle persone interessate alla storia della vita di Murakami.

  • User Icon

    Carla

    11/03/2019 09:40:50

    All’apparenza un diario di un appassionato corridore, in realtà è molto di più. Gli insegnamenti derivati dalla pratica della corsa, sono, infatti, insegnamenti di vita. Inoltre, per chi ama Murakami “L’arte di correre” è un ottimo modo per conoscere meglio l’autore.

  • User Icon

    antonio

    09/03/2019 21:54:22

    Schiettezza e pulizia esplicativa. Una rassegnazione al mondo e agli eventi che conduce il personaggio Haruki in un approccio al vivere spesso altamente invidiabile, dove la consapevolezza delle fatiche e sofferenze tende a sfociare in un agire carico di passione, disciplina e umiltà. A mio avviso un'altra opera esemplare, di uno scrittore che ha saputo conquistare svariate tipologie di lettori, con il suo personale e autentico stile narrativo, mai (o quasi...) banale, sapendo talvolta parlare di ovvietà che nel vivere quotidiano, però, ci sfuggono di mano. Da rileggere.

  • User Icon

    Biancalucia

    08/02/2019 15:22:52

    Continuo a non correre, però questo libro, letto con piacevole lentezza, ha fatto la differenza tra quando non camminavo e adesso che, con piacere e disciplina, esco quasi tutti i giorni a camminare, sentendomi molto meglio. Un libro terapeutico

Vedi tutte le 59 recensioni cliente
  • Haruki Murakami Cover

    Murakami Haruki è nato a Kyoto ed è cresciuto a Kobe. È autore di molti romanzi, racconti e saggi e ha tradotto in giapponese autori americani come Fitzgerald, Carver, Capote e Salinger. Con La fine del mondo e Il paese delle meraviglie Murakami ha vinto in Giappone il Premio Tanizaki. Tra i libri pubblicati da Einaudi troviamo Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Underground, Tutti i figli di Dio danzano, Norwegian Wood, L'uccello che girava le Viti del Mondo, Kafka sulla spiaggia, After Dark, L'elefante scomparso e altri racconti, L'arte di correre, Nel segno della pecora, I salici ciechi e la donna addormentata, 1Q84, A sud del confine, a ovest del sole, Sonno, L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, Uomini senza donne, Prigioniero... Approfondisci
Note legali