L' arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita

Alessandro D'Avenia

Con la tua recensione raccogli punti Premium In promozione DOPPI PUNTI fino al 23/6
Editore: Mondadori
Edizione: 1
Anno edizione: 2016
Pagine: 216 p., Rilegato
  • EAN: 9788804665793

19° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 16,15

€ 19,00
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vit...

Alessandro D'Avenia

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita

Alessandro D'Avenia

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita

Alessandro D'Avenia

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


In un dialogo intimo e travolgente con il nostro più grande poeta moderno, Alessandro D'Avenia porta a magnifico compimento l'esperienza di professore, la passione di lettore e la sensibilità di scrittore per accompagnarci in un viaggio esistenziale sorprendente.

"Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un'arte della gioia quotidiana?" Sono domande comuni, ognuno se le sarà poste decine di volte, senza trovare risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. In queste pagine Alessandro D'Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l'incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi. Leopardi è spesso frettolosamente liquidato come pessimista e sfortunato. Fu invece un giovane uomo affamato di vita e di infinito, capace di restare fedele alla propria vocazione poetica e di lottare per affermarla, nonostante l'indifferenza e perfino la derisione dei contemporanei. Nella sua vita e nei suoi versi, D'Avenia trova folgorazioni e provocazioni, nostalgia ed energia vitale. E ne trae lo spunto per rispondere ai tanti e cruciali interrogativi che da molti anni si sente rivolgere da ragazzi di ogni parte d'Italia, tutti alla ricerca di se stessi e di un senso profondo del vivere. Domande che sono poi le stesse dei personaggi leopardiani: Saffo e il pastore errante, Nerina e Silvia, Cristoforo Colombo e l'Islandese... Domande che non hanno risposte semplici, ma che, come una bussola, se non le tacitiamo possono orientare la nostra esistenza.
3,47
di 5
Totale 55
5
15
4
16
3
11
2
6
1
7
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium In promozione DOPPI PUNTI fino al 23/6
  • User Icon

    EGulliver

    13/06/2019 16:08:56

    Caro Giacomo, Encomiabile che un professore porti in classe e al folto pubblico dei suoi lettori la tua grande figura di poeta e filosofo dalle forti radici ancorate nel secolo dei Lumi e con lo sguardo rivolto alle infinite sfaccettature del Romanticismo. Bello finalmente che ti veda come una persona viva, sognatrice, dolorante, ricca, stimolante, struggente, contraddittoria, come tutti i giovani di tutti i tempi. Acuto, non banale il fatto che questo professore ti presenti non come una povera anima sopraffatta dal pessimismo ma che ti descriva anzi intento ad allungare il tuo sguardo oltre i limiti e gli ostacoli che la vita ti ha posto, e ci pone, di fronte, per affrontare con dignità la debolezza umana e superare le limitazioni del nostro corpo e della nostra mente per mezzo delle idee. Caro Giacomo, io però spero che questo professore, così pieno di entusiasmo e di buone pulsioni professionali e umane impari ad usare un tono meno perentorio con tutti noi, che capisca che non necessariamente la tua spiritualità, che il senso di eternità che gli uomini nutrono non debba essere obbligatoriamente illuminata dalla sua stessa Fede. Spero che scopra il sentimento del dubbio, che impari che un insegnante propone, facilita, coordina ma lascia anche spazio e libertà. Che il fine ultimo del suo ruolo è quello di diventare trasparente, presente ma alla fine invisibile. Che i discenti debbano essere portati verso la Verità, ma che questa non è la “sua” Verità ma quella che essi scopriranno con autonomia di giudizio.

  • User Icon

    Claudio

    03/04/2019 09:56:33

    Mi ha fatto riscoprire Leopardi in una veste nuova e coinvolgente.

  • User Icon

    nastrotempoelia

    11/03/2019 21:59:36

    Libro che porta ad una sorta di catarsi interiore, ti accompagna in un percorso di crescita che, giunti alla fine, lascia in mano il dono più grande: l'arte di essere sé stessi, con le proprie fragilità e le proprie debolezze ma anche con tutto ciò che ci rende unici al mondo. In questo dialogo ininterrotto con un grande giovane come Leopardi ho capito quanto la letteratura sia potente e quanto questi colloqui, informali e nella comodità del proprio salotto, siano necessari per porsi sempre nuove domande, nuove sfide. Un libro davvero denso con cui il lettore non potrà non fare i conti una volta arrivato ad un certo punto. Consigliato.

  • User Icon

    Maddalena

    10/03/2019 21:40:13

    Per parlare di Leopardi ci vorrebbe un'intera biblioteca, ma per quelle poche pagine che ha riesce a farlo vedere sotto una nuova luce. Dopo la lettura ho iniziato a rileggere le sue opere per cercare di capirle meglio. Consigliato a chi studia Leopardi a scuola, per considerarlo un uomo sensibile e fragile prima di un poeta.

  • User Icon

    Elisa

    09/03/2019 12:49:16

    Conoscendo D'Avenia, mi aspettavo l'impostazione del libro molto differente. Si tratta di riflessioni che l'autore propone sulla base della vita e delle opere di Leopardi. Per lo più considerazioni noiose, anche se ovviamente a tratti troviamo qualcosa di interessante. Non era proprio quello che cercavo, perciò lo consiglio solo se volete approfondire e comprendere meglio il poeta.

  • User Icon

    Giusy

    09/03/2019 10:36:28

    Libro molto interessante, che pone il lettore non solo davanti al poeta ma soprattutto davanti alle problematiche affrontate dal poeta, problematiche che possono essere vissute anche dai giovani adolescenti. Un input ad avvicinarsi alla meravigliosa poetica leopardiana.

  • User Icon

    luna30

    08/03/2019 19:15:55

    È un libro molto profondo, impegnativo, da leggere in assoluta tranquillità, ma molto molto bello

  • User Icon

    ciacia

    05/03/2019 18:31:07

    L’ho trovato molto noioso come libro. Dall’autore mi aspettavo di più siccome gli altri libri mi erano piaciuti molto.

  • User Icon

    Nunzia

    03/03/2019 10:00:15

    Sono davvero contenta di aver conosciuto questo autore italiano. Lui e Leopardi mi hanno "rapita 'completamente. Due poeti che insieme stanno benissimo, perché scrivono con il cuore.

  • User Icon

    Jacopo

    02/02/2019 13:53:04

    Per tutti gli amanti di Leopardi e tutti coloro che cercano di dare un senso alla propria vita o anche avere qualche consiglio questo libro fa per voi!

  • User Icon

    joe roberts

    13/01/2019 18:30:15

    Fino ad oggi non avevo mai letto un libro che travisasse in modo così completo il pensiero di Leopardi. Come è possibile che un professore che si dice profondo conoscitore della poetica dello scrittore di Recanati abbia potuto introdurre la figura di un dio creatore per spiegare Leopardi, convintissimo dell'essenza puramente materiale della vita, non me lo spiego. Adatto soltanto a chi sa poco o niente del poeta. Forse qualche giovane e inesperto lettore potrà apprezzare la prosa a tratti adolescenziale di D'Avenia.

  • User Icon

    Jacopo

    17/12/2018 11:04:50

    Ho.acquistato questo libro poiché mi è piaciuto molto Leopardi a scuola e non ne sono rimasto deluso. Lettura piacevole e scorrevole e che mi ha offerto molti spunti di riflessione. È incredibile come Leopardi attraverso D'Avenia riesca ad aiutare ancora noi uomini del XXI secolo.

  • User Icon

    Francesca

    29/10/2018 15:52:46

    Nell'arte di essere fragili Alessandro D'Avenia scrive una lunga lettera a Giacomo Leopardi che considera suo grande amico. Nelle sue riflessioni sulla difficile arte di vivere giunge alla conclusione che tutto è destinato inesorabilmente a finire. E allora cosa ci salva da questa condizione di estrema fragilità umana? Fragilità che si fa sentire maggiormente negli adolescenti che come Leopardi anelano fortemente all'infinito? Se a scuola i professori non sono stati capaci di farvi amare uno dei più grandi poeti dell'Ottocento italiano, con questo libro dovrete ricredervi.

  • User Icon

    Giuggio

    25/10/2018 09:33:37

    libro introspettivo, valido, è un avventura che vale la pena conoscere. è un dono ed una fortuna leggerlo

  • User Icon

    Mick

    16/10/2018 13:32:11

    Libro intenso, interessante, capace di suscitare grandi emozioni e riflessioni sull'essere, l'esistere, la vita e la morte, la malattia e la bellezza delle cose. D'Avenia regala un'immagine inedita ma fortemente vera del dolore interiore di Leopardi, lo fa sentire amico e ci conduce nel tunnel vorticoso dei sentimenti di un uomo che con la sua poesia fa toccare le corde dell'anima. Un racconto di Leopardi attraverso le sue opere, autobiografiche e intrise di domande alle quali sono il fragile e grande Leo ha saputo rispondere. Consiglio questo libro a quanti si trovano a fare a pugni con la vita o a chiedersene il senso ma anche a chi- per svariate ragioni- è triste, malinconico, indeciso, deluso, incapace di reagire, perfino depresso. Ne troverete sicuramente linfa preziosa da investire su di sé. Non aggiungo l'ultima stella perché in alcuni tratti l'autore fa apparire il poeta come una sorta di "martire" che ha vissuto la propria vita per dare l'esempio ai posteri. Comunque chapeau!

  • User Icon

    Mari

    23/09/2018 21:47:37

    Libro interessane: fornisce un'interpretazione insolita del pensiero leopardiano ed offre molti spunti di riflessione, creando collegamenti con l'attualità e la quotidianità. L'autore porta avanti una riflessione arricchita da esperienze personali o testimonianze ricevute da studenti e lettori che avvicinano il poeta ad ognuno di noi, superando lo stereotipo del pessimismo Leopardiano. Lo stile è a tratti troppo ricercato, ricco di citazioni e rimandi ad altre opere letterarie, cosa che può rendere la lettura pesante.

  • User Icon

    Floriana

    23/09/2018 14:09:19

    Libro bellissimo. La vita di un grande poeta vista da altri punti di vista, sicuramente non scolastici. Fa riflettere molto

  • User Icon

    Francesca

    22/09/2018 13:03:48

    E' questa la nuova visione che ci vuole dare D'Avenia. Nei ringraziamenti ha specificato che questo libro non è un saggio su Leopardi ma è qualcosa di molto di più. Infatti vengono ripercorse tutte le fasi della vita e raccontate attraverso le parole di Leopardi e le spiegazioni di D'Avenia. Io adoro questo scrittore perchè trova poesia in ogni cosa. Molto consigliato.

  • User Icon

    Diego

    21/09/2018 10:53:20

    Libro bellissimo, sia per l'idea che l'ha generato sia per la stesura. L'idea è da apprezzare, perché ci vuole davvero coraggio a misurarsi con un autore, un filosofo, un intellettuale completo e rivoluzionario come Leopardi, ma D'Avenia lo fa e l'operazione riesce in pieno. Complimenti Alessandro. Il testo appare semplice, ricco di vita e di esperienza, ma soprattutto fa riflettere in modo sereno, ma serio, sulla vita. E' un'opera capace di lasciare qualcosa di profondo, ovviamente con un occhio di riguardo speciale per gli adolescenti, una "categoria" che l'autore conosce sin troppo bene e della quale sembra innamorato. Un vero maestro d'altri tempi, quasi un personaggio letterario e cinematografico che nella società sembra non esistere, non trovare spazio nel reale, ma del quale D'Avenia dimostra l'esistenza. Toccanti anche le autocritiche e le perplessità espresse su se stesso. Bellissima l'umanizzazione di una figura oramai divenuta personaggio storico come Leopardi. Un'umanizzazione che in realtà è doppia, che porta il lettore a vedere non uno, ma ben due autori come persone comuni. Un espediente letterario che mostra soprattutto come la fragilità umana, serenamente e con grande trasparenza enunciata nel titolo, sia un qualcosa presente in chiunque appartenga alla nostra razza, anche nei grandi. Di un'intensità e di una grandezza culturale uniche l'espressione del concetto di bellezza. Sicuramente il Leopardi di D'Avenia è una riscoperta completa, soprattutto per chi ha conosciuto il recanatese solo sui libri di scuola, secondo la classica impronta scolastico - manualistica del pessimismo, diviso nelle due canoniche fasi di storico e cosmico. Un testo che tutti dovrebbero leggere, visto che consta poca fatica e che impiega poco tempo.

  • User Icon

    Andrea

    19/09/2018 20:51:48

    Devo dire che la seconda metà del libro mi è piaciuta di più. Forse sono entrato in sintonia con l'autore da un certo punto in poi. L'autore è un professore di lettere del liceo, a tratti sembra "presuntuoso" della sua conoscenza, invece poi prevale il suo amore per l'insegnamento. Mi ha fatto tornare in mente i pochi professori degni di questo nome, incrociati nella mia carriera scolastica. È un libro da leggere se si pensa che Leopardi sia solo un pessimista, noioso, sfortunato. Mette in risalto temi come l'amore, la sensibilità, la morte, il vivere con consapevolezza (non solo di sè ma di ciò che ci circonda). Ovviamente molte citazioni (non solo, ma soprattutto, di Leopardi), lettere e anedotti degli studenti dell'autore, si seguono le tappe della vita di Leopardi, che sono poi quelle di tutti. Non è un romanzo, ma più un saggio, e, nonostante il genere, abbastanza scorrevole, e diviso in capitoli non molto lunghi.

Vedi tutte le 55 recensioni cliente

“Da te ho imparato, Giacomo, come si guardano le stelle da una finestra mentre il mare, specchio del purissimo azzurro del cielo, respira infaticabile e tranquillo. Da te ho imparato come ci si meraviglia, sovrastati dalle cose non fatte dall’uomo che ispirano quelle che ancora può fare.”

Uno dei giochi che il professore Alessandro D’Avenia ama fare con i suoi studenti del liceo è quello di iniziare a raccontare la vita di scrittori e poeti partendo da un’immagine o da una fotografia. A suo dire questo è un modo alternativo di fare le presentazioni, come se si trattasse di un amico incontrato per caso.

Con un solo poeta D’Avenia esordisce in maniera diversa, lo presenta come “Il più grande poeta moderno” e poi i ragazzi devono indovinare di chi si tratta. Difficilmente viene fuori il nome di Giacomo Leopardi, perché purtroppo Leopardi si porta dietro quel manto di “sfiga” e pessimismo che una certa critica gli ha affibbiato molti lustri fa. Non deve essere facile per un professore innamorato della sua poetica, convincere gli studenti che quello di Giacomo Leopardi non è pessimismo, ma che il suo pensiero anzi è vitale, esplosivo, tendente all’infinito.

Già il regista Mario Martone con il film Il giovane favoloso del 2014 ha provato, anche grazie a una magistrale interpretazione di Elio Germano, a capovolgere l’immagine del poeta di Recanati. Oggi D’Avenia riparte dalla stessa identica immagine, quella di un adolescente seduto vicino alla finestra e intento a leggere i testi dell’immensa biblioteca paterna ma sempre tenendo un occhio fuori, verso la natura, per creare un contatto intimo tra Giacomo Leopardi e tutti gli adolescenti.

In questo libro, che è una lunga lettera scritta in seconda persona, Alessandro D’Avenia si rivolge direttamente al suo amico Giacomo chiedendogli essenzialmente due cose: cosa vuol dire essere adolescenti e cosa rimane dentro di noi di questa età della vita. Per poi, naturalmente, ringraziarlo.

 “Grazie per avermi ricordato che l’immaginazione non è cosa da poeti, ma da uomini che fanno di ogni azione poesia, cioè compimento: è poesia un amore fedele, è poesia un piatto gustoso, è poesia una spiegazione appassionante. Questa lezione mi serve tutti i giorni in classe, quando devo mettere la mia immaginazione al servizio dei volti acerbi dei miei alunni, per vedere l’invisibile che si cela dietro il loro informe essere al mondo. Questa è la poesia del mio mestiere […]. Loro sono la mia biblioteca di inediti.”

Una cosa è subito chiara: gli adolescenti non hanno domande, ma sono domande, sono un continuo oscillare tra desideri e disastri (de-sidera, distanza dalle stelle e dis-astro, assenza di stelle). Ma come fare a trasformare questa estrema fragilità, questo limite incipiente, in bellezza? 

È Giacomo Leopardi l’unico poeta ad aver creato massimi esempi di bellezza partendo dai suoi stessi limiti ed è lui il testimonial migliore per spiegare a tutti gli adolescenti di oggi come fare a capovolgere in positivo le loro vite.

Attraverso la lettura delle sue opere, soprattutto dello Zibaldone che Alessandro D’Avenia dimostra di conoscere approfonditamente, partecipiamo alla creazione di un nuovo Leopardi e intraprendiamo un viaggio sorprendente al termine del quale la natura, la sapienza e il nostro io si congiungono in un unico elemento alchemico.

Se sia una lettura più indicata per l’adolescente che voglia affrontare con slancio questa fase della vita, o per il docente che abbia voglia di misurarsi con la grande sfida lanciata da D’Avenia, questo non possiamo dirlo. Di certo possiamo dire che questa nuova prova dell’autore di Bianca come il latte, rossa come il sangue non è solo un romanzo d’amore, ma è una dichiarazione d’amore, verso un’età della vita e soprattutto verso il suo mestiere di insegnante.

Recensione di Annalisa Veraldi

  • Alessandro D'Avenia Cover

    Scrittore, insegnante e sceneggiatore. Frequenta il Liceo Classico a Palermo, dove ha come insegnante di Religione padre Pino Puglisi, dal quale sarà profondamente influenzato (e alla cui figura dedicherà il suo romanzo Ciò che inferno non è). Laureato nel 2000 alla sapienza di Roma in Letteratura Greca, consegue il dottorato di ricerca in Lettere Classiche, e poi insegna Greco e Latino al Liceo. Il suo romanzo d'esordio è Bianca come il latte, rossa come il sangue (Mondadori, 2010), da cui viene tratto l'omonimo film prodotto da Rai Cinema, alla cui sceneggiatura partecipa in prima persona. Nel 2011 viene pubblicato Cose che nessuno sa (Mondadori), mentre del 2014 è Ciò che inferno non è, sempre per Mondadori. I suoi romanzi sono tradotti... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali