L' artista e il potere. Episodi di una relazione equivovca

Alessandro Dal Lago,Serena Giordano

Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 3 maggio 2014
Pagine: 252 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788815250926
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il leader politico che scrive poesie o romanzi. L'artista che crede di cambiare il corso del mondo con la sua opera. I potenti che commissionano il proprio mausoleo al celebre scultore, sfidando la malasorte e il ridicolo. Un team di architetti e scultori che progetta la rifondazione di una città terremotata come un museo en plein air... Sono solo alcuni degli episodi significativi con cui il libro racconta la storia del rapporto che lega arte e potere. Se il potere è attratto irresistibilmente dall'estetica, l'arte sembra esprimere a sua volta una vera e propria volontà di potenza. Una relazione che è caratterizzata, oggi più che mai, da una profonda ambiguità, da cui sembra impossibile prescinderei sullo sfondo il mercato, un autentico tritacarne che fagocita ogni cosa, anche le forme espressive più antagoniste, come nel caso della street art e di Banksy.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il Libraio di Bologna

    16/09/2015 11:32:18

    Il libro elenca gli episodi di una relazione equivoca tra il genio creativo e la sovranità. Il potere dell'arte e l'arte in relazione al potere. Dall'architettura totalitaria al mausoleo di Cascella costruito per Berlusconi gli autori tracciano un excursus tra arte e potere.

Scrivi una recensione