Categorie
Traduttore: G. Motta
Editore: Mondadori
Edizione: 3
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 235 p.
  • EAN: 9788804519171
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 6,38

€ 8,50

Risparmi € 2,12 (25%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zombie49

    28/04/2017 08.38.17

    A King’s Cross, nella campagna inglese, il dottor Sheppard è chiamato a verificare la morte della signora Ferrars, una vedova benestante, x overdose di sonnifero. I pettegolezzi di paese dicono che la donna avesse una relazione con Roger Ackroyd, a sua volta vedovo e benestante. Una misteriosa telefonata avverte il medico che Ackroyd è stato ucciso, e, infatti, il suo cadavere giace nello studio trafitto da un pugnale. I primi sospetti cadono sul figliastro Ralph, che si è reso irreperibile, ma quando l’investigatore è Hercule Poirot, lo stravagante ometto che coltiva zucche, nulla è scontato. La storia è molto ingarbugliata, con una pletora di personaggi legati fra loro da rapporti di parentela o di lavoro, ciascuno con un movente e qualcosa da nascondere. E’ il classico delitto nella stanza chiusa, come in altri gialli di Agatha Christie, e anche qui la conclusione, x quanto improbabile, è a sorpresa. Lo stile è scorrevole, a tratti ironico, con una piacevole vena di humour britannico. Scritto nel 1926, è il terzo romanzo dedicato alle indagini dell’investigatore belga Hercule Poirot, e molto più avvincente dei precedenti dedicati ad altri personaggi troppo fantasiosi, “L’uomo vestito di marrone” e “Avversario segreto”. Nei libri di Agatha Christie non ci sono sangue e scene truculente: spesso la vittima è avvelenata, e in questo caso Poirot si accomoda con noncuranza sulla sedia su cui è stato pugnalato Ackroyd il giorno precedente. E’ un giallo al femminile, leggero e frizzante, in cui non mancano annotazioni di costume sulla pettegola provincia inglese e argute caratterizzazioni dei personaggi. Non amo i gialli troppo intricati perché poco probabili, ma Agatha Christie non cerca la verosimiglianza, vuole intrattenere e sorprendere, e, dopo quasi cento anni, rimane un’icona della letteratura poliziesca.

  • User Icon

    emma

    23/06/2015 12.51.01

    Geniale giallo, intrigante e coinvolgente dall'inizio alla fine, da leggere tutto d'un fiato. Originalissima anche l'idea del colpevole e della soluzione, soprattutto per l'epoca... da lasciare a bocca aperta!

  • User Icon

    vittorio

    19/03/2015 00.32.17

    Classico giallo della Christie, si legge in modo scorrevole,con tanti personaggi, differenti caratteri ed un finale veramente sorprendente!! Bello....

  • User Icon

    mauro

    09/12/2013 18.21.27

    Relativamente è un buon libro ma è un po' noioso.

  • User Icon

    Romy13

    22/08/2013 04.58.19

    La lettura di Agatha Christie per me è sempre fonte di assoluta delizia. Purtroppo oramai ho letto tutto ciò che ha scritto e invidio chi può invece accingersi ai suoi gialli per la prima volta. L'Assassinio di Roger Ackroyd, in particolare, ritengo sia il suo capolavoro.

  • User Icon

    Holly-chan

    03/07/2013 03.08.54

    Per quel che mi riguarda scoprire l'assassino non è stato affatto facile (nonostante avessi già letto un suo romanzo precedente in cui aveva usato lo stesso espediente per nascondere il colpevole). E' uno dei suoi romanzi più famosi, e secondo me ne ha tutti i diritti. Assolutamente da leggere. ATTENZIONE !!!!!! all'edizione che leggete: è facile trovarne ancora in giro molte con traduzioni censurate dell'epoca fascista, in cui il romanzo aveva subito un mostruoso "taglia e ritaglia e cuci e ricuci". La traduzione di Grazie Griffini è integrale, quella di Motta no.

  • User Icon

    Thereaway

    17/10/2012 22.42.19

    Non ci sono parole, strepitoso come tutti i libri della Christie!!

  • User Icon

    KidChino

    27/08/2012 15.59.30

    Delusione totale! Deluso dalle mie capacità dedottive si intende! L'unica parola che mi viene in mente dall'ultima pagina del penultimo capitolo dopo aver capito tutto troppo in ritardo! Per metà libro ormai ero quasi sicuro di aver capito l'assassino e un fantomatico movente. E invece anche stavolta sono stato piacevolmente stupito e in un qualsenso gabbato dalla Signora del Giallo!!! Un delizioso capolavoro firmato Agatha Christie e l'insuperabile Poirot. Da amante del genere non posso far altro che inchinarmi alla sua grandezza. Ma come sarebbe stato meglio se Hercule Poirot non si fosse ritirato dalla professione, per venire proprio qui a coltivare le sue zucche! Consigliatissimo.

  • User Icon

    Giuseppe

    10/07/2011 11.57.29

    E' un giallo davvero incredibile. Si legge velocemente, è scorrevole e allo stesso tempo ti prende. Utilizzando un linguaggio semplice, la Christie dà al lettore tutti gli indizi per scoprire il finale. Ma è davvero piacevole scoprirlo pagina dopo pagina. I personaggi sono davvero eccezionali, alcuni sono descritti veramente bene, così come il narratore stesso. Libro consigliatissimo agli appassionati di gialli e non. Grandissima questa scrittrice che si conferma opera dopo opera.

  • User Icon

    francesco c.

    16/06/2011 20.17.46

    Questo libro è un Giallo con la G maiuscola, autentico capolavoro di genere. Dopo essere stato completamente irriso in Assassinio sull'Orient Express, e ingannato in Dieci piccoli indiani, sono finalmente riuscito a reggere la sfida della Christie. Certo, non avevo un'idea chiara dei fatti come il grande Poirot, ma assassino e movente li ho ben pronosticati. Ammetto comunque che senza aver letto i vostri commenti e soprattutto gli altri 2 libri sopra citati probabilmente avrei fallito. C'è poco da aggiungere, questa autrice va soltanto letta (ovviamente a chi piace il genere!) ed è esattamente quello che continuerò a fare.....alla prossima puntata

  • User Icon

    jack unterweger

    04/06/2010 14.05.54

    In assoluto uno dei migliori libri della Christie. Si legge davvero in un baleno,il personaggio del dottor Sheppard è caratterizzato molto bene e secondo me è uno dei meglio riusciti dell'autrice. Ottimo il finale e la prima parte. Maestosa la ricostruzione dei movimenti di tutti i personaggi la sera dell'omicidio. Forse giusto un po' lento a tratti nella parte centrale,ma poi chiude in bellezza. L'unica cosa negativa è che ho capito chi era l'assassino molto presto,probabilmente perchè dopo aver letto tanti suoi libri ormai conosco la Christie,e questo fatto ha tolto l'effetto sorpresa al finale e in generale il pathos intorno all'identità del colpevole. Per questo motivo non do il massimo.

  • User Icon

    Marco

    03/02/2010 17.21.27

    ...finale da OSCAR...!!!!!!!!!.....strepitoso....!!!!!

  • User Icon

    Francesco

    13/01/2010 18.53.41

    Sicuramente, uno dei più belli della Christie, della quale non si può non invidiare la grande fantasia che l'ha portata ad ideare ogni volta trame sempre belle ed originali.

  • User Icon

    Flavio

    09/09/2009 16.02.22

    Uno dei piu' bei libri della Christie, con un finale strepitoso

  • User Icon

    Andrea

    31/08/2009 20.48.58

    Secondo me è uno dei più bei libri della Christie, oddio sono tutti belli ma questo mi è piaciuto particolarmente. Lo consiglio a tutti, soprattutto agli amanti del giallo e agli appassionati di Agatha Christie!

  • User Icon

    Giorgio

    24/08/2009 19.45.42

    Ho affrontato la lettura di questo romanzo pieno di entusiasmo, visto l'altissimo voto medio dato dagli altri lettori , ma devo dire di essere rimasto abbastanza deluso. Forse i romanzi della Christie stanno invecchiando meno bene di quelli di altri autori, ma questa è solo una opinione molto personale. Inoltre non ditemi che chiunque abbia un minimo di frequentazione con questo genere di romanzi non sia in grado di indovinare il colpevole dopo le prime pagine.

  • User Icon

    RIC

    18/02/2009 20.39.07

    Attenzione, leggere attentamente, riporre con cautela, aspettare qualche minuto e poi riprendere il solito tran tran. Può dare vertigini, brividi, sorpresa eccessiva. Si consiglia un'assunzione a piccole dosi. Non consigliato per madri in attesa. Capolavoro assoluto della letteratura gialla.

  • User Icon

    Stefano81

    11/01/2009 19.24.54

    Forse il migliore di Agatha Christie, soprattutto grazie al finale stupefacente...quando si capisce chi sia il colpevole, non possono non venire i brividi alla schiena!

  • User Icon

    Franco

    13/01/2008 09.14.50

    I romanzi con Poirot li ho letti tutti anni fa. Il migliore in assoluto? Secondo me è questo. Congegno giallo perfetto con una soluzione che, dopo questo libro, se verrà ripetuta da chicchessia sarà solo un banale plagio.

  • User Icon

    Fabiana

    03/01/2008 12.49.37

    Geniale. Concordo con Sciascia: la Christie riesce perfettamente nel suo intento cioè prendere in giro il lettore!! Geniale, ma non solo: è anche divertente soprattutto grazie a un particolare personaggio con le manie investigative!

Vedi tutte le 45 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione