Assassinio tra i druidi. Le indagini dell'ispettore Higgins

Christian Jacq

Traduttore: M. Rostagny Maggio
Editore: TEA
Collana: Narrativa Tea
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 ottobre 2017
Pagine: 276 p., Brossura
  • EAN: 9788850247196
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Liz

    03/02/2018 17:41:48

    Tornano le indagini dell'Ispettore Higgins. Questa volta si recherà assieme al fidato sovrintendente Scott Marlow e la loro Bentley niente di meno che a Stonehenge, dove devono capire le circostanze dell'improvvisa morte dell'Arcidruido Glamorgan il Rosso. Il druidismo è una religione riconosciuta e molto espansa, ma proprio per questo ogni fazione locale è in lotta con le altre per conquistare potere, e Higgins avrà il suo bel daffare per capire cosa è realmente successo. Glamorgan il Rosso, Arcidruido indiscusso dall'enorme potere, muore durante un rituale segreto davanti a sei druidi potenti nella loro posizione all'interno delle rispettive fazioni. Sembra un malore o una fatalità, tutti e sei i membri sono sconvolti dall'accaduto e disperati nell'avere perso la loro guida spirituale, ma le cose non sono mai come sembrano, e quando arriverà la perizia ufficiale che si tratta di avvelenamento sarà Higging a dove capire chi è l'assassino, o gli assassini, perché tutti e sei fanno squadra appoggiandosi a vicenda. Rinchiusi in una locanda Higgins inizia ad indagare con il suo inseparabile taccuino nero, ma durante tutte le interrogazioni nessuno sembra fare un passo falso o rivelare informazioni importanti. Ex Ispettore Capo sa che non deve rinunciare, e per sbrogliare la matassa delle indagini inizia a studiare a fondo usi e costumi del druidismo. Certo non gli sono molto d'aiuto l'albergatore, che sembra avere qualcosa da nascondere, e Padre Hunt, che si è autoproclamato difensore di Stonehenge, ma con i suoi racconti druidici mette un dubbio ad Higgins, forse il rituale che si stava tenendo durante l'omicidio non era un semplice rituale druidico, ma come capirlo se tutti sembrano non volere rivelare niente dell'accaduto. Higgins non molla, ed il suo insuperabile fiuto non lo delude nemmeno questa volta, in fondo non per niente è da sempre ritenuto il migliore di Scotland Yard. Tutta la narrazione è ben descritta e di facile comprensione.

Scrivi una recensione