Traduttore: A. Bariffi
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 23 maggio 2013
Pagine: 406 p., Rilegato
  • EAN: 9788811670452
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,04
Descrizione

Nel più esclusivo quartiere di Johannesburg, idillici giardini con piscina luccicano ai riflessi del sole mattutino. Seduta nel freddo soggiorno che affaccia su un prato perfettamente curato, una donna anziana guarda con aria di sfida il giovane giornalista seduto di fronte a lei. Clare Wald è una scrittrice di fama, nota per i suoi capolavori letterari e per il suo pessimo carattere. Da anni vive nel più completo isolamento rinchiusa nella sua lussuosa villa, lontana da occhi indiscreti. Nessuno ha mai saputo niente di lei e della sua vita privata. Fino a ora. Sam Leroux sa di trovarsi di fronte alla più grande occasione della sua vita: essere il biografo ufficiale della più grande scrittrice sudafricana. Sa che non sarà semplice: Clare Wald è ambigua ed egocentrica, per niente disposta a svelare i suoi segreti. Ma anche Sam ne ha. Perché non è la prima volta che incontra la scrittrice ed è l'ultimo ad aver visto la figlia di Clare in vita. Sam è stato protagonista involontario di un episodio della sua storia. Una storia di colpa, sangue e silenzio che Clare gli dovrà raccontare, prima che lui getti la maschera. Chi è la vittima e chi il carnefice? Uno dei due sta cercando l'assoluzione, ma solo insieme possono riscrivere il perdono.

€ 15,81

€ 18,60

Risparmi € 2,79 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lauretta

    25/06/2013 12:01:47

    Letteratura superba, questo libro non èdi facile lettura nè scorrevole. Il tema affrontato riguarda uno dei periodi più sanguinosi e difficili per il Sudafrica visti da una scrittrice che, come tutti i colleghi a quell'epoca, aveva dovuto districarsi nel terreno minato della macchina della censura, con risvolti inaspettati. Questo e il racconto della vita di sua figlia Laura, tra ricordi documentati e inganni della mente, costituiscono la trama del racconto. Di sicuro non una lettura da spiaggia e nemmeno una di quelle adatte a inserirsi nelle letture tra un genere e l'altro. Faticoso.

Scrivi una recensione