Atlante delle isole remote. Cinquanta isole dove non sono mai stata e mai andrò. Ediz. illustrata - Francesca Gabelli,Judith Schalansky - ebook

Atlante delle isole remote. Cinquanta isole dove non sono mai stata e mai andrò. Ediz. illustrata

Judith Schalansky

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Francesca Gabelli
Editore: Bompiani
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 12,21 MB
Pagine della versione a stampa: 143 p.
  • EAN: 9788858763582
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con questo atlante, Judith Schalanslcy ci conduce in cinquanta isole remote, lontane da tutto e da tutti che non troverete mai con Google Earth: da Tristan da Cunha fino all'atollo di Clipperton, dall'Isola di Natale a quella di Pasqua, e ci racconta storie misteriose e bizzarre. Storie di animali rari e di uomini strani, di schiavi naufraghi e solitari studiosi di scienze naturali, esploratori smarriti e folli guardiani del faro, naufraghi dimenticati e marinai ammutinati. Sono le storie di "Robinson" volontari e involontari che dimostrano che i viaggi più avventurosi si svolgono sempre nell'immaginazione, con il dito sulla carta.
4
di 5
Totale 3
5
0
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo S.

    14/12/2017 10:54:16

    Come dicevano anche le altre recensioni, il libro di per sé è molto suggestivo, e personalmente mi sono trovato a fantasticare mentalmente su molte delle storie e dei posti che sono qui narrati, e il libro di per sé è anche utile per venire a conoscenza di alcuni degli angoli più remoti del nostro pianeta. Il problema è che le descrizioni delle singole isole sono "flash", brevi incursioni su una certa notizia o fatto insolito, che lasciano con molta curiosità non soddisfatta e che va approfondita altrove in modo autonomo. Qualche pagina in più di descrizione (è un libro di 143 pagine) sarebbe stata utile, ma nel complesso è un libro che vale sicuramente la pena acquistare!

  • User Icon

    andrea m.

    29/03/2015 17:43:27

    Ho ricevuto il libro come regalo. Idea molto originale, un'introduzione simpatica e invitante. Stimola molto la curiosità ma spesso le spiegazioni sono molto brevi. Spero che escano presto pubblicazioni molto simili. Ho apprezzato anche l'aspetto elegante sia interno che esterno.

  • User Icon

    Carol

    05/08/2014 09:12:22

    Libro molto affascinante e interessante, così come le isole di cui parla e le storie che le vedono protagoniste. Per alcune di queste però, mancano dettagli o ulteriori informazioni sulle vicende, che lasciano insoddisfatta la curiosità, come se l'autrice abbia voluto mantenere un alone di mistero. Pregiata anche l'edizione e la grafica, anche se la scelta di alcuni caratteri con le grazie e di dimensioni troppo piccole rende necessario l'uso di una lente di ingrandimento per la lettura.

  • Judith Schalansky Cover

    Judith Schalansky, nata a Greisfwald nel 1980, dopo una Laurea in Storia dell’Arte e una in Design, lavora a Berlino come scrittrice e designer, oltre a tenere corsi di tipografia. Il suo Atlante delle isole remote è uscito in Italia per Bompiani nel 2013. Lo splendore casuale delle meduse ha vinto nel 2012 il Premio Stiftung per il libro tedesco più bello dell’anno. Approfondisci
Note legali